UFC Persone & interviste

Le tappe più importanti della carriera di Marvin Vettori

Le tappe più importanti della carriera di Marvin Vettori 1
Scritto da Jack Botinha

Il tempo scorre! Manca sempre meno al fatidico 12 Giugno, giorno in cui Marvin Vettori affronterà il campione dei pesi medi UFC Israel Adesanya diventando dunque il primo italiano di sempre a combattere per il titolo più importante che ci sia nelle MMA.

Per prepararci a questo grande evento, ripercorriamo insieme i momenti e le tappe più importanti nella carriera dell’Italian Dream fino ad oggi.

La prima vittoria da pro, in Inghilterra (2013)

Il giovanissimo Vettori, all’epoca 20enne, decide di mollare tutto e trasferirsi in Inghilterra: destinazione London ShootFighters, nota palestra di Arti Marziali Miste della capitale. Qui Marvin si allena e riesce anche a trovare qualche match, incluso quello che sarà poi il suo primo successo da professionista: in 91 secondi si sbarazza di Tom Richards con una Rear Naked Choke da manuale!

La battaglia con Scatizzi (2015)

Probabilmente uno dei match più emozionanti nella storia delle Arti Marziali Miste italiane: Marvin Vettori e Daniele Scatizzi diedero vita ad una vera battaglia al termine della quale Marvin ne uscì vincitore per decisione unanime. In palio c’era anche il titolo pesi welter della promotion, Venator, prima cintura conquistata dal fighter di Mezzocorona nella sua carriera pro.

La vittoria consacra Marvin come uno dei migliori fighters di MMA in Italia!

L’ultimo match pre-UFC (2016)

Con il passare del tempo, la tecnica e il fisico di Vettori crescono: arriva infatti il momento in cui Marvin – dopo aver fallito il peso contro Jack Mason – decide di salire nei pesi medi. Il primo test nella categoria è tosto, dato che il suo avversario è l’ex UFC Igor Araujo, cintura nera di BJJ. Vettori non si fa intimidire e finalizza Araujo con una ghigliottina dopo avere inflitto una brutale ginocchiata volante al volto.

Marvin è ormai nell’orbita di UFC, e infatti questo è il suo ultimo match disputato al di fuori della promotion di MMA più importante del pianeta.

Il debutto vincente in UFC (2016)

Il debutto di Vettori nella promotion di Dana White non poteva avvenire in una cornice più imponente: Marvin combatte a UFC 202: McGregor vs Diaz 2, uno dei PPV più acquistati di sempre. Contro di lui un’altra cintura nera di BJJ, Alberto Uda, che anche questa volta viene asfaltata proprio nel suo campo: Marvin – ora ribattezzato “The Italian Dream” –  costringe Uda alla resa, strangolandolo nel primo round.

E’ il primo italiano di sempre a debuttare con una vittoria in Ultimate Fighting Championship, nonché il primo italiano a vincere per sottomissione nella promotion!

Il main event contro Hermansson (2020)

Al suo nono incontro in UFC Vettori si consacra come uno dei pesi medi più forti del mondo quando batte Jack Hermansson per decisione unanime al termine di un match bellissimo, premiato come “Fight of the Night”. Il successo proietta Vettori nella Top 5 della categoria, ed è dunque il primo italiano di sempre ad entrare in Top 5 e il primo nostro connazionale a prendere parte ad un main event in UFC.

Sarà con la successiva vittoria su Kevin Holland – meno prestigiosa ma comunque funzionale per la scalata – che Vettori riceverà la chance titolata per la cintura dei pesi medi UFC, in un rematch contro Israel Adesanya.

Chi è l'autore

Jack Botinha

Rocker, cintura blu di BJJ, a volte anche persona normale.