SMASHPASSorizzontalepiccola
Brazilian Jiu-Jitsu PRO Grappling & BJJ

Parla Meregali: “Sono stanco, la folla è sempre contro di me”

Parla Meregali: "Sono stanco, la folla è sempre contro di me" 1
Scritto da Jack Botinha

Nicholas Meregali, dopo il controverso fatto del “dito medio” punito con la sua completa estromissione dalle finali del Mundial IBJJF 2021, ha rilasciato una dichiarazione video di 5 minuti ai microfoni di FloGrappling e condivisa anche sul suo profilo Instagram. Ecco le sue parole:

“Stavo disputando la semifinale della categoria Ultra-heavy, stavo vincendo 4-1 ai vantaggi se non erro, gli avevo anche preso la schiena ma l’ho persa. Ero in controllo della situazione, ma c’era un tizio sugli spalti che mi stava insultando da tutto il tempo. Alla fine del match non sono riuscito più a sopportarlo e ho gli ho mostrato il dito medio. Sono stato penalizzato, l’arbitro non mi ha squalificato ma mi ha dato una penalità. Victor Hugo pensava che (il dito) fosse rivolto a lui, infatti mi ha dato due schiaffi sul volto mettendomi le mani sulla faccia, tipo così. Gli ho detto che non ce l’avevo con lui, abbiamo parlato ed era tutto OK. Ci siamo scusati a vicenda e siamo andati avanti. Anche Xande Ribeiro ha parlato con me e pure lui ha compreso la situazione. Questo è, ma dopo il match sono stato squalificato.. eppure lo avevo vinto!

Ho lasciato il tatami arrabbiato. Ho pianto tanto nell’area di riscaldamento. Sono stanco di questa situazione, perchè ogni volta che competo, anche se do sempre spettacolo, succede sempre questo e cioè che la folla è sempre contro di me. Questo è normale, ma non si tratta di supporto contro di me, è invece qualcosa di offensivo, è qualcosa che sembra quasi razzismo. Come nel calcio, quando lanciano le banane sul terreno di gioco. Non mi piace, ritengo che sia parecchio sbagliato. […] Non mi piace, me ne sono andato da lì davvero arrabbiato: la gente provava a calmarmi e mi sono tranquillizzato. Ho dormito, ho mangiato… e Gabriel mi ha detto ero stato squalificato, non avrei partecipato né alla categoria né all’assoluto.”

FloGrappling: “Sai dirci chi era la persona che ti insultava?”

“No, non sono riuscito a vedere bene di chi si trattava. Era qualcuno tra gli spettatori ma nessuno di specifico. 

Quando ho realizzato davvero che sarei stato estromesso, gli organizzatori mi hanno parlato. Mi sono sentito molto abbattuto perchè per me non aveva alcun senso. Penso che in un evento di queste dimensioni, una squalifica per un gesto – nonostante ci sia questa regola riguardante i gesti osceni – penso sia stata totalmente eccessiva, non necessaria. Ero in due finali, sia categoria che assoluto, non era necessario gestirla in questo modo. C’erano diversi leader di varie accademie: c’era Romulo Barral, Draculino.. E Felipe Pena ha detto che non avrebbe gareggiato contro nessuno eccetto che con me. Hanno parlato con Xande e con Galvao, dato che loro avevano atleti che avrebbero potuto prendere il mio posto e hanno spinto per mettere i loro ragazzi nel caso questa idea del punirmi fosse effettivamente andata avanti. Solo che nessuno di questi leader voleva accadesse questo. Eravamo ad un punto nell’evento dove era passato ormai tanto tempo e la federazione ha deciso di bloccarmi perchè non c’era tempo per altre soluzioni, e Felipe ha detto che non avrebbe combattuto con nessun altro, perchè questa sarebbe dovuta essere la finale dell’Assoluto che meritavamo: io ho vinto i miei incontri per arrivarci, Felipe ha vinto i suoi match per arrivarci. L’evento avrebbe dovuto concludersi così, non nel modo in cui poi è andato. Felipe si è ritirato, ha lasciato la sua cintura sul tatami e se ne è andato.

Non sono mai stato un ragazzo che causa problemi alla federazione, non sono mai stato coinvolto in risse ad un evento, non ho mai portato energia negativa in un campionato. Al contrario credo di aver soltanto dato molto agli eventi.. dunque credo che sia stata una pena eccessiva per questo motivo. Sono un ragazzo che non ha mai fatto nulla di male, che non ha storie alle spalle di questo tipo, che non ha mai avuto bisogno di questo tipo di attitudine. […]”

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Jack Botinha

Rocker, cintura blu di BJJ, a volte anche persona normale.

1 Commento

  • Punizione eccessiva, con pessimo tempismo ed totale ignoranza del contesto…. cosa potrebbe mai andare male?