SMASHPASSorizzontalepiccola
Brazilian Jiu-Jitsu

Mundial IBJJF 2022: la nostra presentazione dell’evento

Mundial IBJJF 2022: la nostra presentazione dell'evento 1
Scritto da Jack Botinha

Manca ormai pochissimo all’edizione 2022 del Mundial IBJJF, la competizione di Jiu Jitsu Brasiliano con il Gi più importante del pianeta. Dopo l’edizione invernale del 2021, arrivata dopo il periodo Covid che ha un po’ sconvolto il calendario agonistico, si ritorna alla tradizione: l’appuntamento torna ad essere ad inizio estate, nel primo weekend di Giugno, all’ormai iconica “Piramide” di Long Beach in California.

Il Mundial è la competizione che ogni agonista di BJJ sogna di vincere, poiché permette di entrare di diritto nella storia di questa disciplina. Andiamo a scoprire insieme chi si darà battaglia quest’anno nel maschile nella categoria regina del campionato, cioè quella delle cinture nere adult. 

Ricordiamo anche il programma: i primi turni delle nere adult saranno sabato, mentre gli ultimi turni e le finali saranno domenica. Sarà possibile seguire il tutto sulla piattaforma streaming FloGrappling.

Diamo un’occhiata alle categorie, let’s go!

ROOSTER: CERTAMENTE UN NUOVO CAMPIONE

Davvero interessante ed insolito lo scenario di quest’anno nella categoria più leggera, i Roosterweight. Il campione in carica Mikey Musumeci è l’enorme assente di questo campionato, e questo significa che avremo certamente un nuovo ed inedito campione. Già, perchè pure il leggendario pluricampione Bruno Malfacine non sarà della partita contrariamente agli ultimi anni. Ecco che allora si aprono opportunità interessanti per tutti i 15 iscritti: attenzione in particolare a Thalison Soares (che per questo impegno si è preparato alla Art Of Jiu Jitsu dei fratelli Mendes), Cleber Sousa della Atos (che ha fatto podio nel 2019) e l’ex finalista del mondiale Rodnei Barbosa. 

LIGHT-FEATHER: PATO OLIVEIRA CHIAMATO AD UNA DURA DIFESA

Nei -64 kg il campione Diego “Pato” Oliveira è chiamato a difendere il suo titolo in una categoria con 19 iscritti e qualche nome davvero temibile: occhio infatti al giovanissimo Diogo “Baby Shark” Reis (che ha appena vinto il Brasileiro), Lucas Pinheiro (finalista all’ultimo Panamericano), Meyram Maquine (uno dei nuovi talenti più interessanti della categoria) e il sempre solido Hiago George. Oliveira resta il favorito per la vittoria finale, ma il tabellone è tutt’altro che facile… d’altronde siamo al Mondiale, giusto?

FEATHER: ANDREY A CACCIA DEL SECONDO ORO, MA I RIVALI ABBONDANO

E’ Fabricio Andrey – che questa estate tra l’altro combatterà qui in Italia – il campione in carica della categoria. A tentare di strappare la corona ad Andrey ci saranno altri 24 atleti, e segnaliamo in particolare l’americano Shane Hill-Taylor (campione nel 2019), Alex Sodrè (campione del Panamericano), Diego Sodrè (bronzo allo scorso Mundial), Isaac Doederlein e Kennedy Maciel (figlio di Cobrinha). Bella categoria, molto aperta.

LIGHT: TABELLONE TOSTISSIMO, CON DELLE SORPRESE

Come da tradizione il tabellone dei pesi leggeri si conferma uno dei più tosti in assoluto nel campionato, e quest’anno c’è pure qualche sorpresa non da poco. La prima sorpresa è che ci sono 27 iscritti e tra questi non c’è Renato Canuto, che fece close out della categoria con Matheus Gabriel (lui invece ci sarà ed è tra i favoriti). La seconda sorpresa si chiama Mica Galvao, che coglie tutti in contropiede: la nuova superstar del BJJ aveva inizialmente annunciato che dai pesi medi sarebbe salito di peso, ed invece è addirittura sceso. Ecco dunque che questo prodigio debutterà al Mundial da cintura nera in una categoria insolita. La terza sorpresa è che già al secondo turno potremmo avere un big match tra Tye Ruotolo e Johnatha Alves, due considerati tra i favoriti: dunque uno dei due farà la valigia già al secondo turno. 

Super categoria con anche Levi Jones-Leary, Jonnatas Gracie e altri. Da non perdere.

MIDDLE: RICONFERMA DI DALPRA?

Saranno 25 i partecipanti nel bracket dei pesi medi. E’ un tabellone un po’ meno denso di talento rispetto agli ultimi anni, ma comunque con qualche stella e di certo non mancherà lo spettacolo. E’ Tainan Dalpra l’uomo con il bersaglio sulla schiena: il prodigio della AOJ arriva da un’annata pazzesca (ha però saltato il Brasileiro) e vuole il secondo oro di fila al Mundial. Come da copione, a cercare di rovinargli la festa ci sarà soprattutto il norvegese Tommy Langaker, accompagnato dal fido scudiero Tarik Hopstock. Anche Ronaldo Junior sarà della partita, così come pure Andy Murasaki e Manuel Ribamar. Per quanto abbiamo visto negli ultimi mesi è comunque Dalpra il grande favorito di questa categoria, ricordando anche che non ha mai perso un match da cintura nera in IBJJF.

MEDIUM-HEAVY: UN PRIMO TURNO DI FUOCO…

Nei mediomassimi 29 iscritti e due grandi nomi si scontreranno alla prima lotta! Tra l’altro si tratta di due mediomassimi non naturali: Isaque Bahiense e Roberto Jimenez. Entrambi salgono di peso, poiché Bahiense ha trascorso gran parte della carriera nei medi e Jimenez col tempo è passato dai leggeri alle classi di peso superiori. I favoriti della categoria a parere di chi scrive sono il mitico Leandro Lo (che tuttavia avrà dal proprio lato del tabellone il tosto Pedro Marinho) e il campione del mondo in carica Gustavo Batista della Atos. Batista con grande probabilità avrà alla prima lotta Jansen Gomes della Checkmat, diventato cintura nera da pochi mesi e ritenuto temibile da molti.

HEAVY: KAYNAN DUARTE SENZA RIVALI… O QUASI?

Il campione del mondo Kaynan Duarte avrà la chance di riconfermarsi numero uno della categoria, e le chance sono anche piuttosto elevate considerando che il bracket non è tra i più competitivi di questo Mundial. Pochi dovrebbero essere in grado di impensierire Duarte, e mi riferisco a Matheus Diniz (che ha vinto il Panamericano ma al Mundial ha sempre faticato), il leggendario pluricampione del mondo Xande Ribeiro (un vincente, che però è un bel po’ avanti con l’età) e Adam Wardzinski (concreto ma un po’ altalenante in termini di risultati).

SUPER-HEAVY: IL TRIELLO MEREGALI-MUNIS-ANDREW

Non è un bracket particolarmente numeroso quello dei Super-Heavy, ma è comunque uno dei più intriganti per varie ragioni. Fino a qualche settimana fa era Fellipe Andrew il favorito, ma pochi giorni fa Meregali ha ricordato a tutti di cosa è capace annientando tutti al Brasileiro e finalizzando lo stesso Andrew con uno strangolamento. Inoltre Meregali ha detto che questo sarà il suo ultimo Mundial, e dopo quanto accaduto lo scorso anno con la squalifica per il dito medio (mentre stava dominando categoria e assoluto) vuole andarsene col botto. In tutto questo c’è anche Erich Munis, che vinse lo scorso anno mettendo in mostra un BJJ favoloso (battendo pure Felipe Pena) e che arriva da un Panamericano eccellente. 

Sarà molto interessante l’eventuale scontro Meregali-Munis, che sono compagni di squadra e probabilmente non faranno alcun “patto tra gentiluomini” viste le nuove normative della IBJJF su questo tema.

ULTRA-HEAVY: UNA CATEGORIA RINATA E COMPETITIVA

Gli Ultra-Heavy per tanto tempo sono stati una classe di peso assolutamente non competitiva per via del dominio pluriennale del grande Buchecha. Ora, finalmente, la categoria si sta rilanciando e quest’anno è una delle più toste del Mundial. Tanti degli iscritti hanno la propria chance di arrivare in fondo: Victor Hugo, Gutemberg Pereira, Rafael Lovato, Roosevelt Souza, Erberth Santos… veramente un girone infernale. Fa particolarmente spavento la parte in basso a sinistra del bracket: al primo turno c’è Lovato vs Erberth e il vincitore ha grossa probabilità di incrociare Souza. 

Per chi scrive i favoriti sono Gutemberg Pereira e Victor Hugo. Sarà proprio tra loro due la finale?

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Jack Botinha

Rocker, cintura blu di BJJ, a volte anche persona normale.