SMASHPASSorizzontalepiccola
Judo

L’Italia brilla ai Mondiali U21 di judo in Ecuador

L'Italia brilla ai Mondiali U21 di judo in Ecuador 1
Scritto da Giada Chioso

Da mercoledì 10 agosto a domenica 14 agosto si sono tenuti i Campionati Mondiali di judo in Ecuador, a Guayaquil.
Dal 10 al 13 agosto si son tenute le competizioni individuali mentre domenica è stato il giorno della gara a squadre mista, alla quale però l’Italia non ha partecipato.

Italia

Hanno gareggiato 17 italiani, 9 donne e 8 uomini: Asia Avanzato e Assunta Scutto (-48 kg), Giulia Carnà (-52 kg), Veronica Toniolo e Chiara Zuccaro (-57 kg), Antonietta Palumbo e Agnese Zucco (-63 kg), Erica Simonetti e Asya Tavano (+78 kg), Simone Aversa (-60 kg), Valerio Accogli (-66 kg), Luigi Centracchio e Vincenzo Pelligra (-73 kg), Bright Maddaloni Nosa (-81 kg), Gabriele Sammartino e Tommaso Fava (-90 kg) e Daniele Accogli (-100 kg).

Risultati

L’Italia ha conquistato una medaglia d’oro con Giulia Carnà (-52 kg), una medaglia d’argento con Assunta Scutto (-48kg), tre medaglie di bronzo con Veronica Toniolo (-57 kg), Agnese Zucco (-63 kg) e Erica Simonetti (+78 kg), due quinti posti con Asya Tavano (+78 kg) e Daniele Accogli (-100 kg) e quattro settimi posti di Asia Avanzato (-48 kg), Chiara Zuccaro (-57 kg), Antonietta Palumbo (-63 kg) e Bright Maddaloni Nosa (-81 kg).

Giulia Carnà (-52 kg), la judoka italiana più giovane ad aver conquistato una medaglia ad un Grand Slam, ancora diciassettenne, ha vinto il titolo mondiale nella sua categoria. Ha saltato il primo turno e poi ha battuto Pihla Salonen (Fin), Marina Castello Diez (Esp), Binta Ndiaye (Sui), poi medaglia di bronzo, e in finale Chloe Devictor (Fra), conquistando così il gradino più alto del podio.

Assunta Scutto (-48kg) ha passato il primo turno e poi ha vinto contro DUISENBAY Ayana Duisenbay (Kaz), ai quarti di finale contro Gemma Maria Gomez Antona (Esp) e in semifinale contro Merve Azak (Tur), poi medaglia di bronzo, mentre in finale ha perso contro Hikari Yoshioka (Jpn), laureandosi così vicecampionessa mondiale.

Veronica Toniolo (-57 kg) è passata direttamente al secondo turno vinto contro Ana Skrabl (Slo), ai quarti di finale la connazionale Agnese Zucco, vinto per 2 shido a 3, ma ha perso in semifinale contro Akari Omori (Jpn), poi medaglia d’argento, rifacendosi poi nella finale per il bronzo contro Bianca Reis (Bra), salendo così sul podio.

Agnese Zucco (-63 kg) ha vinto contro Esmigul Kuyulova (Kaz) e Constanza Perez (Chi), mentre ai quarti di finale ha perso contro Kurumi Ishioka (Jpn), ma si è rifatta ai ripescaggi vincendo contro Alessia Corrao (Bel) e Katarina Kristo (Cro), ottenendo una prestigiosa medaglia di bronzo.

Erica Simonetti (+78 kg) ha passato il primo turno e ha vinto il secondo contro Karina Takiyeva (Kaz), ma ai quarti di finale ha perso contro Mao Arai (Jpn), medaglia d’oro della categoria, ripescata ha vinto contro Amarantha Urdaneta (Ven) e nella finale per il bronzo contro la connazionale Asya Tavano, salendo così sul podio mondiale.

Asya Tavano (+78 kg) ha superato il primo turno e ha vinto contro Nicki Norcic (Slo) e Nayli Leon (Ecu), ma ha perso in semifinale contro Hilal Ozturk (Tur), poi medaglia d’argento, e nella finale per il bronzo contro la connazionale Erica Simonetti, classificandosi così al quinto posto.

Daniele Accogli (-100 kg) ha vinto i primi tre incontri con Robinson Loaiza (Ecu), Viktor Adam (Svk) e Mukhammadkodir Mansurov (Uzb) ma in semifinale ha perso contro Kenny Liveze (Fra), laureato poi campione mondiale, e purtroppo anche nella finale per il bronzo contro Kilian Kappelmeier (Ger), arrivando così quinto, ad un passo dal podio.

Asia Avanzato (-48 kg) ha saltato il primo turno e ha vinto contro Erika Jara (Ecu), mentre ha perso sia ai quarti di finale contro Merve Azak (Tur), medaglia di bronzo, che ai ripescaggi contro Gemma Maria Gomez Antona (Esp), poi medaglia di bronzo. Così Asia Avanzato finisce questo Mondiale classificandosi al settimo posto.

Chiara Zuccaro (-57 kg) ha passato il primo turno e ha vinto il secondo contro Eibhleann Alexander (Can), mentre ha perso con la connazionale Veronica Toniolo e purtroppo anche ai ripescaggi contro Marta Garcia Martin (Esp), classificandosi così al settimo posto.

Antonietta Palumbo (-63 kg) ha vinto i primi due turni contro Laura Kallinger (Aut) e Yassamine Djellab (Alg), ma poi ha perso ai quarti di finale contro Joanne Van Lieshout (Ned), diventata poi campionessa mondiale della categoria, e ai ripescaggi ha perso anche con Melkia Auchecorne (Fra), poi medaglia di bronzo. Antonietta Palumbo ha così concluso il suo Mondiale al settimo posto.

Bright Maddaloni Nosa (-81 kg) ha passato il prmio turno e ha vinto il secondo contro Daisuke Takeichi (Jpn) ma ha perso poi  i quarti di finale contro LATISEV Mihail Latisev (Mda), diventato a fine gara campione mondiale, e i ripescaggi contro Meiirlan Maxim (Kaz), classificandosi così al settimo posto.

 

Hanno perso al terzo turno: Luigi Centracchio e Vincenzo Pelligra (entrambi -73 kg).

Luigi Centracchio (-73 kg) ha passato il primo turno e ha vinto il successivo contro Andrian Veste (Mda) ma ha perso il terzo turno contro Daniel Szegedi (Hun).

Vincenzo Pelligra (-73 kg) ha avuto il percorso simile al suo connazionale Centracchio. Ha passato il primo turno e ha vinto il secondo contro Olof Hermodsson (Swe) mentre ha perso il successivo contro Ryuga Tanaka (Jpn), laureato poi campione del mondo.

 

Hanno perso al secondo turno: Gabriele Sammartino e Tommaso Fava (entrambi -90 kg).

Gabriele Sammartino (-90 kg) ha vinto il primo incontro con Steven Colorado (Ecu) mentre ha perso il successivo contro Guilherme Morais (Bra).

Tommaso Fava (-90 kg) ha passato il primo turno e ha perso il secontro contro Tornike Poladishvili (Geo).

 

Ha perso al primo turno Simone Aversa (-60 kg) contro Merey Markhanbetov (Kaz).

 

Classifica individuale

Classifica femminile

-48 kg

  1. Hikari Yoshioka (Jpn),
  2. Assunta Scutto (Ita),
  3. Gemma Maria Gomez Antona (Esp) e Merve Azak (Tur)

-52 kg

  1. Giulia Carnà (Ita),
  2. Chloe Devictor (Fra),
  3. Binta Ndiaye (Sui) e Marina castello Diez (Esp)

-57 kg

  1. Ozlem Yildiz (Tur),
  2. Akari Omori (Jpn),
  3. Veronica Toniolo (Ita) e Rin Eguchi (Jpn)

-63 kg

  1. Joanne Van Lieshout (Ned),
  2. Kaillany Cardoso (Bra),
  3. Melkia Auchecorne (Fra) e Agnese Zucco (Ita)

-70 kg

  1. Ai Tsunoda Roustant (Esp),
  2. Fidan Ogel (Tur),
  3. Samira Bock (Ger) e Idelannis Gomez Feria (Cub)

-78 kg

  1. Aki Kuroda (Jpn),
  2. Beatriz Freitas (Bra),
  3. Iriskhon Kurbanbaeva (Uzb) e Lieke Derks (Ned)

+78 kg

  1. Mao Arai (Jpn),
  2. Hilal Ozturk (Tur),
  3. Miki Mukunoki (Jpn) e Erica Simonetti (Ita)

Classifica maschile

-60 kg

  1. Taiki Nakamura (Jpn),
  2. Giorgi Sardalashvili (Geo),
  3. Romain Valadier Picard (Fra) e Tornike Maziashvili (Geo)

-66 kg

  1. Nurali Emomali (Tjk),
  2. Azizbek Ortikov (Uzb),
  3. Kimy Bravo Blanco (Cub) e Muhammed Demirel (Tur)

-73 kg

  1. Ryuga Tanaka (Jpn),
  2. Giorgi Terashvili (Geo),
  3. Jack Yonezuka (Usa) e Marcin Kowalski (Pol)

-81 kg

  1. Mihail Latisev (Mda),
  2. Arnaud Aregba (Fra),
  3. Eljan Hajiyev (Aze) e Adam Kopecky (Cze)

-90 kg

  1. Jakhongir Mamatrakhimov (Uzb),
  2. Peter Safrany (Hun),
  3. Aleksa Mitrovic (Fra) e Alex Cret (Rou)

-100 kg

  1. Kenny Liveze (Fra),
  2. Tomohiro Nakano (Jpn),
  3. Kilian Kappelmeier (Ger) e Benjamin Mataseje (Svk)

+100 kg

  1. Yuta Nakamura (Jpn),
  2. Cruz Leon Omar (Cub),
  3. Shalva Gureshize (Geo) e Islombek Ravshankulov (Uzb)

Classifica delle nazioni

  1. Giappone (6-2-2-1-0),
  2. Francia (1-2-3-2-2),
  3. Turchia (1-2-2-0-0)

L’Italia si è classificata al 4° posto (1-1-3-2-4) su 63 nazioni.

 

Classifica gara a squadre miste

  1. Brasile,
  2. Turchia,
  3. Germania e Francia

su 9 nazioni partecipanti.

Informazioni

Per maggiori informazioni sui risultati potete guardare sul sito della International Judo Federation (IJF) in: https://www.ijf.org/competition/2302 e anche della European Judo Union, EJU, nella pagina dedicata: https://www.eju.net/event/guayaquil-world-juniors-championships-2022/224032/

 

Ringrazio l’International Judo Federation (IJF) per la foto di Giulia Carnà, campionessa mondiale U21 nella categoria -52 kg durante la finale.

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Giada Chioso

Atleta agonista di judo, grappling (-gi e no-gi) con partecipazioni a gare internazionali anche di sambo, kurash e sumo. Insegnante tecnico di judo FIJLKAM. Laureata in scienze motorie e alla magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate con esperienza nella rieducazione motoria.