SMASHPASSorizzontalepiccola
Judo

Manca solo l’oro al judo italiano ai Giochi del Mediterraneo

Manca solo l'oro al judo italiano ai Giochi del Mediterraneo 1
Scritto da Giada Chioso

Mercoledì 29, giovedì 30 giugno e venerdì 1° luglio ci sono stati i Giochi del Mediterraneo di judo a Oran, in Algeria.

Italia

Hanno gareggiato 13 italiani, 6 donne e 7 uomini: Sofia Petitto (-48 kg), Francesca Giorda (-52 kg), Giulia Caggiano (-57 kg), Nicolle D’Isanto (-63 kg), Martina Esposito (-70 kg), Asya Tavano (+78 kg), Diego Rea (-60 kg), Matteo Piras (-66 kg), Manuel Lombardo (-73 kg), Kenny Komi Bedel (-81 kg), Gennaro Pirelli (-90 kg), Enrico Bergamelli (-100 kg), Lorenzo Agro Sylvain  (+100 kg). Nella lista c’era anche Linda Politi (-78 kg) che però per motivi di salute ha dovuto rinunciare.

Risultati

L’Italia ha conquistato tre medaglie d’argento con Giulia Caggiano (-57 kg), Matteo Piras (-66 kg) e Kenny Komi Bedel (-81 kg), due medaglie di bronzo con Martina Esposito (-70 kg) e Lorenzo Agro Sylvain (+100 kg), quattro quinti posti di Sofia Petitto (-48 kg), Nicolle D’Isanto (-63 kg), Manuel Lombardo (-73 kg) e Gennaro Pirelli (-90 kg) e un settimo posto di Asya Tavano (+78 kg).

Giulia Caggiano (-57 kg) ha passato il primo turno e al successivo, nei quarti di finale, ha vinto con Flaka Loxha (Kos) e in semifinale con HALATA Yamina Halata (Alg), mentre in finale contro Marica Perisic (Srb) si è dovuta accontentare del secondo posto, pur meritando il primo, a causa di un hansoku-makè, ovvero la squalifica,  per azione pericolosa, nonostante l’avversaria ne avesse fatte diverse senza essere mai sanzionata.

Matteo Piras (-66 kg) ha vinto tre incontri rispettivamente con Rachid Cherrad (Alg), Alberto Gaitero Martin (Esp), 11° nella ranking mondiale e 1° in questa competizione, e Strahinja Buncic (Srb), mentre in finale ha perso con Mohamed Abdelmawgoud (Egy), aggiudicandosi una prestigiosa medaglia d’argento.

Kenny Komi Bedel (-81 kg) ha vinto il primo incontro con Manue Rodrigues (Por), i quarti di finale con Achraf Moutii (Mar) e in semifinale contro Alfonso Urquiza Solana (Esp) ma in finale ha dovuto cedere a Vedat Albayrak (Tur), terzo nella ranking mondiale, ottenendo però un’ottima medaglia d’argento.

Martina Esposito (-70 kg) ha vinto il primo incontro con Kaila Issoufi (Fra) ma ai quarti di finale ha perso contro l’esperta Anka Pogacnik (Slo), bronzo agli Europei di quest’anno, e ai ripescaggi ha vinto contro Aleksandra Samardzic (Bih) e sulla carta contro Lara Cvjetko (Cro), squalificata e tolta dai tabelloni, guadagnandosi così un  posto sul podio con la medaglia di bronzo al collo.

Lorenzo Agro Sylvain (+100 kg) ha vinto il primo turno contro Panagiotis Papanikolaou (Gre) e ai quarti di finale contro Wahib Hdiouech (Tun), mentre in semifinale ha perso contro Vito Dragic (Slo), vincitore della categoria, e nella finale per il bronzo ha vinto contro Zouhair Esseryry (Mar) conquistando così una importantissima medaglia di bronzo.

Sofia Petitto (-48 kg) ha vinto il primo incontro con Imene Rezzoug (Alg) e ai quarti di finale con Oumaima Bedioui (Tun), ha perso però in semifinale contro Melanie Vieu (Fra) e nella finale per il bronzo contro Marusa Stangar (Slo), arrivando così ai piedi del podio.

Nicolle D’Isanto (-63 kg) ha vinto il primo turno con Ayten Yeksan (Tur) mentre ha perso i quarti di finale contro Cristina Cabana Perez (Esp), per poi rifarsi nel primo incontro di ripescaggio con Meriem Bjaoui (Tun), prima di perdere nella finale per il bronzo contro Amina Belkadi (Alg), arrivando ad un passo dal podio, al quinto posto.

Manuel Lombardo (-73 kg) ha passato il primo turno ma ha perso ai quarti di finale contro Aleddine Ben Chalbi (Tun), a fine giornata medaglia di bronzo, e ai ripescaggi ha vinto contro Abdulati Abushagur (Lba) e Martin Hojak (Slo) ma in finale per il bronzo ha perso contro Akil Gjakova (Kos), classificandosi così quinto.

Gennaro Pirelli (-90 kg) ha vinto il primo turno contro Erson Ramaj (Alb) mentre ha perso poi ai quarti di finale contro Theodoros Tselidis (Gre), medaglia d’argento a fine giornata, rifacendosi però ai ripescaggi ai danni di Narsej Lackovic (Slo) e di Abderrahmane Benamadi (Alg), prima di cedere nella finale per il bronzo a Tristani Mosakhlishvili (Esp), classificandosi così al quinto posto.

Asya Tavano (+78 kg) ha vinto il primo turno contro Nisrin Bousbaa Dab (Esp) ma ai quarti di finale ha perso contro Nihel Cheikh Rouhou (Tun), poi medaglia d’argento, e ai ripescaggi contro l’esperta Larisa Ceric (Bih), poi medaglia di bronzo. L’atleta italiana si è classificata al settimo posto.

 

Hanno perso al primo turno: Francesca Giorda (-52 kg) contro Nadezda Petrovic (Srb) e Diego Rea (-60 kg) contro Mihrac Akkus (Tur), Enrico Bergamelli (-100 kg) contro Shpati Zekaj (Kos).

 

Classifica

Classifica femminile

-48 kg

  1. Melanie Vieu (Fra),
  2. Milica Nikolic (Srb),
  3. Marusa Stangar (Slo) e Oumaima Bedioui (Tun)

-52 kg

  1. Distria Krasniqi (Kos),
  2. Ana Viktorija Puljiz (Cro),
  3. Chloe Devictor (Fra) e Ana Isabel Perez Box (Esp)

-57 kg

  1. Marica Perisic (Srb),
  2. Giulia Caggiano (Ita),
  3. Andjela Samardzic (Bih) e Flaka Loxha (Kos)

-63 kg

  1. Laura Fazliu (Kos),
  2. Cristina Cabana Perez (Esp),
  3. Amina Belkadi (Alg) e Iva Oberan (Cro)

-70 kg

  1. Ai Tsunoda Roustant (Esp),
  2. Nihel Landolsi (Tun),
  3. Martina Esposito (Ita) e Elisavet Teltsidou (Gre)

-78 kg

  1.  Loriana Kuka (Kos),
  2. Chloe Buttigieg (Fra),
  3. Nurcan Yilmaz (Tur) e Petrunjela Pavic (Cro)

+78 kg

  1. Kayra Sayit (Tur),
  2. Nihel Cheikh Rouhou (Tun),
  3. Larisa Ceric (Bih) e Coralie Hayme (Fra)

Classifica maschile

-60 kg

  1. Francisco Garrigos Rosa (Esp),
  2. Fraj Dhouibi (Tun),
  3. Youssry Samy (Egy) e Issam Bassou (Mar)

-66 kg

  1. Mohamed Abdelmawgoud (Egy),
  2. Matteo Piras (Ita),
  3. Maxime Gobert (Fra) e Strahinja Buncic (Srb)

-73 kg

  1. Messaoud Redouane Dris (Alg),
  2. Hassan Doukkali (Mar),
  3. Akil Gjakova (Kos) e Aleddine Ben Chalbi (Tun)

-81 kg

  1. Vedat Albayrak (Tur),
  2. Kenny Komi Bedel (Ita),
  3. Alfonso Urquiza Solana (Esp) e Tizie Gnamien (Fra)

-90 kg

  1. Mihael Zgank (Tur),
  2. Theodoros Tselidis (Gre),
  3. Toni Miletic (Bih) e Trsitani Mosakhlishvili (Esp)

-100 kg

  1. Nikoloz Sherazadishvili (Esp),
  2. Mustapha Yasser Bouamar (Alg),
  3. Aleksandar Kukolj (Srb) e Joris Agbegnenou (Fra)

+100 kg

  1. Vito Dragic (Slo),
  2. Mohamed Sofiane Belrekaa (Alg),
  3. Wahib Hdiouech (Tun) e Lorenzo Agro Sylvain (Ita)

Classifica delle nazioni

  1. Spagna (3-1-3-1-3),
  2. Kosovo (3-0-2-0-2),
  3. Turchia (3-0-1-2-2)

L’Italia si è classificata 10^ (0-3-2-4-1) su 23 nazioni.

 

Informazioni

Per maggiori informazioni sui risultati potete guardare sul sito della European Judo Union, EJU, nella pagina dedicata: https://www.eju.net/event/xix-mediterranean-games-2022/234998/

 

Ringrazio la Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM) per la foto dei due medagliati dopo la prima giornata, Giulia Caggiano e Matteo Piras, entrambi medaglia d’argento, nelle -57 kg e nei -66 kg.

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Giada Chioso

Atleta agonista di judo, grappling (-gi e no-gi) con partecipazioni a gare internazionali anche di sambo, kurash e sumo. Insegnante tecnico di judo FIJLKAM. Laureata in scienze motorie e alla magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate con esperienza nella rieducazione motoria.