esercizi

Functional training o functional denari?

Functional training o functional denari? 3
Apawaigo27 , sul forum di ItalianMMA sta postando articoli interessanti, che si possono condividere o meno ma danno sempre spunti per pensare. So che nelle MMA / Bjj il functional traiing va davvero molto e sono sicuro ci sono molti praticanti tra i lettori. Cosa ne pensate voi?
Functional training o functional denari? 4Vorrei, a seguito dell’ultimo topic, discutere con voi sull’allenamento funzionale.
ormai, come è di consuetudine in italia, fiutato il guadagno tutti gli ex bodybuilder, istruttori di palestra, preparatori atletici inesperti e nerd di youtube si sono reinventati “allenatori funzionali”.
Cos’è quindi questo beneamato functional training? le idee che grossomodo ci siamo fatti, derivano tutti dai circuiti di condizionamento mostrati da qualche atleta professionista.
funi, kettlebell, anelli, trx e tante altre belle cosette ci vengono propinate come “attrezzature funzionali”, indispensabili quindi per condizionare il nostro corpo e renderlo imbattibile. ma sarà vero? vediamo come si è arrivati all’allenamento funzionale.
ovviamente parlo di come ci siamo arrivati noi in italia.
chi pratica o ha praticato arti marziali da qualche tempo, sa che nelle palestre vi sono due scuole di pensiero: I PESI RALLENTANO, I PESI VANNO FATTI ALL’ESASPERAZIONE.
sport come il Karate o il light contact, richiedono una buona velocità e molti maestri erano terrorizzati nel vedere i loro atleti con un bilanciere in mano temendo che potessero diventare tartarughe.
lotta, judo o sport a contatto pieno, richiedono una buona dose di forza e quindi via di ghisa e ferro al grido di “no pain no gain”.
tuttavia col tempo le prestazioni calavano comunque, perchè?
nel primo caso, la muscolatura e il sistema scheletrico finivano con il logorarsi e quindi gli infortuni aumentavano.
nel secondo il corpo eccessivamente stressato, prima calava le prestazioni e poi si spegneva del tutto.
l’errore consisteva nel credere di poter adattare gli esercizi del bodybuilding alla pratica sportiva, o di sostituire i pesi solo con il lavoro a corpo libero.
come sempre la virtù sta nel mezzo.
una volta appurato che i pesi andavano fatti, ci si chiese il come. ovviamente comparirono le teorie più disparate fino ad approdare ad oggi con L’ALLENAMENTO FUNZIONALE.
l’obbiettivo di questo tipo di allenamento è di condizionare il corpo, non più lavorando su segmenti isolati (es. curl per i bicipiti) ma agendo su tutta una catena cinetica, rapportando quindi l’allenamento con i pesi al gesto atletico.
qui le aziende hanno trovato il loro petrolio e così hanno iniziato una produzione di oggetti, tanto utili ma al tempo stesso inutili e costosi come i già citati kettlebell, funi ecc ecc.
non basta avere un kettlebell o degli anelli e dire “faccio allenamento funzionale”. l’allenamento funzionale si può fare con tutto. dai sacchi di sabbia, ai manubri. bisogna SAPERSI ALLENARE. sui kettlebell si aprono le controversie più grandi. ci sono due scuole: quella di pavel (il metodo rkc di pavel tsatouline) e il metodo ghiri sport (quello di oleh ilika).
avendoli provati entrambi vi posso dire che FATTI BENE sono entrambi validi, pur preferendo il metodo ghiri sport.
il problema oggi, è trovare qualcuno qualificato che vi introduca nel mondo del kettlebell.
gli esercizi che mi sento di suggerire, quelli con il maggior transfert per gli sport da combattimento sono:
lo swing
il turkish get up
lo snatch
e il long cycle (clean and jerk)
se proprio si vuole “esagerare” ci sono anche il windmill o il bottom press.
come potete vedere questi esercizi sono fattibili anche con alternative più economiche, come dischi liberi bilancieri olimpionici manubri e sandbag, tuttavia la peculiarità del kettlebell sta nel riuscire a coinvolgere anche i muscoli profondi, gli stabilizzatori e la presa.
insomma se non ve la sentite di spendere molte centinaia di euro le alternative ci sono.
così come girando in rete troverete metodi economici per costruire anelli, trx e altri oggetti che oggi vi vendono a prezzi esorbitanti.
tornando al discorso allenamento funzionale, c’è da dire dunque che qualsiasi esercizio apporti un miglioramento concreto alla prestazione sportiva, si debba considerare parte di un allenamento funzionale.
una precisazione da fare c’è. l’allenamento funzionale NON E’ UGUALE PER TUTTI E PER TUTTI GLI SPORT.
ci sono metodi di allenamento più indicati per un giocatore di tennis che per un fighter e viceversa, ci sono allenamenti che possono essere protratti per più tempo e altri invece che devono durare al max 30 min, altri allenamenti che devono essere strutturati in modo da curare determinati scompensi fisici di un atleta.
INSOMMA DIFFIDATE DAI PACCHETTI PRECONFEZIONATI, DA QUEI CORSI DI FUNCTIONAL TRAINING GIA’ BELLI E STRUTTURATI E SOPRATTUTTO PROGRAMMATE IL VOSTRO ALLENAMENTO IN BASE A QUELLE CHE SONO LE VOSTRE ESIGENZE E LE VOSTRE RISORSE.

Modify message

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

8 Commenti

  • L’articolo era partito bene…ma poi sinceramente ho perso il nesso…si parlava di allenamento funzionale in se e si è finito per divagare sugli esercizi consigliati con le KB. Secondo me, che NON sono un istruttore/allenatore/preparatore certificato o altro…e tantomeno un laureato IUSM, ma che mi alleno da una vita in modo che io ritengo FUNZIONALE per personali esigenze agonistiche, se non si inizia a parlare di METODOLOGIA dell’allenamento…non si va da nessuna parte. Inutile parlare di attrezzatura funzionale…bisogna parlare di tempi di esecuzione, tempi di recupero (attivi e passivi, serie/ripetizioni etc etc etc…allora vedrete che anche i vecchi e cari GRADONI diventeranno FUNZIONALI. Un saluto…

    • ciao paolo ho scritto io il pezzo. non sono uno scrittore e di sicuro avrò sbagliato qualcosa. quello che intendevo dire è il tuo stesso concetto (se leggi le ultime righe credo sia quello). gli esercizi li ho “consigliati” solo per far capire che spesso si trascurano gli esercizi che sono “fondamentali” e se ne fanno fare altri più accattivanti solo per vendere, oppure si fanno fare esercizi con i kettlebell perchè si è convinti che basti usare quelli per parlare di funzionale. essendo ricollegato ad un discorso sul forum dove si parlvama anche di esercizi, alla fine ho divagato. mi scuso la prossima volta farò meglio. però sarei felice di ricevere pure vaffanculo ma almeno ne parliamo, perchè penso che se non ci mettiamo un po’ a discutere le cose non cambieranno mai.

  • c’è ancke da dire che mantenere un allenamento costante di 3-4 sedute a settimana di crossfit ha un costo troppo esagerato,rispetto a un costo di allenamento con i pesi(vecchia maniera).
    Viva l’italia!!

  • Ciao Emanuele, scusami forse mi sono spiegato male io, non volevo criticarti…semplicemente diciamo che pur condividendo quello che hai scritto mi sembrava che si divagasse un po’ sui temi trattati, creando un po’ di confusione in chi leggeva tutto qui…:P non volevo fare il professorino di letteratura,e mi dispiace se ho dato questa impressione…grazie per l’articolo ;)

    • paolo anche se fossero state critiche io ne sarei stato felice. anzi io vorrei che si parlasse di più di allenamento. ci sono tante persone migliori di me. conosco la tua abilità da lottatore (sei famoso)è proprio per questo che io mi incazzo. ci sono tanti atleti bravi. se le persone che possono però, si rifiutano di attuare programmi di allenamento seri, perchè devono sfruttare le “mode” per farsi i soldi continueremo ad essere considerati “sport minori” pur avendo le potenzialità per sfondare. io dico delle cose. argomenti che ho vissuto in prima persona e che cerco di arricchire con conoscenze teoriche e pratiche. ringrazio voi tutti e soprattutto lo staff di g-italia che mi ha dato voce affinchè si possano condividere delle idee e crescere insieme. io amo le arti marziali, amo l’allenamento e se posso fare qualcosa per migliorare un pochino le cose sarei molto felice.ragazzi grazie a tutti

  • Ciao..

    Vorrei fare una domanda all’autore dell’articolo.. è da un po’ che mi sto appassionando a questi tipi di allenamento (corpo libero, kettlebell ecc..) ed appunto trovandosi ad allenarsi la domanda che viene in mente è “ora gli attrezzi e il corpo li ho.. come cavolo mi posso allenare al meglio?? faccio un HIIT cn KB così consumo grassi e contribuisco a stimolare i muscoli? o faccio solo un HIIT cn la corda? ecc.. ecc..Detto ciò, visto che si parlava di corsi e pacchetti pre-confezionati, quali sono i corsi migliori da fare? intendo per diventare istruttore functonal training. Mi piacciono molto questi tipi di allenamenti che sono totalmente diversi dalle noiose sedute della palestra.. perciò vorrei specializzarmi in ciò e magari farne una professione in futuro, soprattutto per aiutare persone con problemi di peso.. se non vuoi fare pubblicità mi puoi scrivere anche per email.

    grazie,

    Stefano

X