Brazilian Jiu-Jitsu Discipline

Tegola sulla testa della IBJJF ?

fabio front pose torso

Il sito Bullshido.net ultimamente ha puntato il mirino sulla IBJJF, la principale federazione di BJJ mondiale guidata da Carlos Gracie Jr.

Il sito Bufabio front pose torsollshido.net ( da cui ho preso la notizia originaria: http://www.bullshido.net/forums/showthread.php?t=122202 ) è un sito famoso per fare le pulci a molti marzialisti… e ultimamente ha puntato il mirino sulla IBJJF, la principale federazione di BJJ mondiale guidata da Carlos Gracie Jr.

Quello che ha scoperto è interessante, ma nulla di davvero nuovo o sconvolgente… del lungo articolo si possono estrapolare 3 cose:

1) La IBJJF è un’azienda USA ed è praticamente la stessa che gestisce la Gracie Barra.
Non è l’ente legittimo a livello legale a gestire lo sport del BJJ – anche se si sono imposti come “standard de facto” non hanno avuto nessun mandato. ne le IBJJF, ne la USBBJF.
Sembra che i fondi per partire sono stati offerti da dei narco trafficanti e solo dopo è passata nelle mani di Carlos Gracie jr.

Quando l’ho letto nulla mi ha sconvolto particolarmente ( ho trovato molto più fastidioso le norme di sicurezza dei vari tornei in giro per il mondo) ma ho trovato che fosse utile rendere partecipe tutti i jiutsuka che leggono g-italia…
L’unica voce che forse mi va di far notare è quella della cintura rossa e nera Fabio Santos (cintura nera 7 Dan studente di Rolls e Rickson Gracie – qui la sua bio su wikipedia)
Santos è stufo di veder maltrattato il Jiu-jitsu per il denaro. Se la prende prima di tutto con gli allenatori brasiliani che vanno in america per insegnare, ciucciano il più possibile e poi tornano in Brasile senza dire nulla, scomparendo e lasciando gli allievi senza guida.
Il secondo luogo se la prende con la IBJJF che contribuisce all’impoverimento del jiu-jitsu, modificando l’assegnazione tradizionale delle cinture, sotto pressione di studenti impazienti che vogliono la cintura e la vogliono subito. Afferma che “la tradizione rafforza la vera arte marziale dove tutto quello che si ha è guadagnato. Un professore deve avere il tempo di conoscere il carattere della persona prima di dargli la cintura nera… e anche allora potrebbe aspettare a dargliela finche lo studente non è diventato, mentalmente e fisicamente una persona migliore.
Avarizia, complicazioni, inefficienze e rompere la tradizioni stanno indebolendo il vero jiu-jitsu!“

Paroli forti, che in un certo senso devo anche condividere. voi cosa ne pensate?

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

1 Commento

  • sta succedendo la stessa cosa che successe nel karate 50 anni fa!!!!regolamenti sportivizati,cinture regalate/vendute a studenti che non vogliono passare ore e soffrire nei doji…..tutto e solo per soldi e infatti è davanti agli occhi di tutti che razza di arte marziale (se ancora si può chiamare cosi ) il karate dei giorni nostri

X