UFC

Dana: non sono un fighter

Ecco la storia di quando dana ha scoperto di non essere un fighter…

Dana: non sono un fighter 1Eri un buon fighter?
Dana: Vuoi saper la verità? a un certo punto della mia vita combattere era quello che volevo fare, poi un giorno arriva in palestra questo tizio. Era famoso in quei posti. Aveva 35, e la sua carriera era ormai tramontata… ma quando l’ho visto fare vuoto allo spcchio ho pensato: ” o mio dio.. e io dovrei essere cosi a 35 anni? E cosi mi sono accorto di non essere nato per fare il fighter…. I lottatori veri sono diversi da me e da te. Sono stati COSTRUITI in maniera diversa: sono stati messi al mondo per quella ragione

Dana White, (il lele mora delle MMA) in una recente intervista.

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

19 Commenti

  • grazie marco per aver risposto prima di me….
    heheh chi è un po piu anziano a volte dice vuoto invece che shadow boxing, fare guanti invece che fare sparring…. ahahha

  • non si capisce se è stato colpito favorevolmente o se invece questo 35enne era cotto come una fava e lui (dana white) si è defilato per paura di diventare uguale…

  • No, sta dicendo che era impressionato da come quello si muoveva a 35 anni, nella seconda parte dice più o meno che un “vero fighter” è “geneticamente programmato” per essere un combattente. Beh… che dire, è stato saggio a riconoscerlo!

  • Io interpreto completamente in modo diverso. A parer mio sta dicendo che i fighters sono ridicoli, che fanno cose da stupidi tipo fare i “vuoti” davanti a uno specchio. E non è la prima volta che si pronuncia così contro chi combatte, cioè contro chi gli fa guadagnare un sacco di soldi. Rispetto zero! Sarebbe come se blatter desse degli idioti ai calciatori perchè lottano per mettere dentro una palla. Troppo facile, una facciata ridicola la si può trovare in tutto. Anche vivere la vita in se può essere stupido visto che prima o poi si muore e ogni sforzo quindi è stato vano. E’ una vergogna che questo faccia affermazioni del genere. Si sente figo e intelligente perchè è manager, si sente meglio dei fighters; ma vai qa quel paese stupido borioso americano. Questo fa capire quanto avvoltoio sia quest’uomo e quanto vorrei che l’ufc o chiudesse o finisse in mani diverse.

  • Con tutta l’antipatia che può suscitare un personaggio come Dana: come ci arrivi alla conclusione che abbia detto che è stupido fare shadow boxing?!?

  • Anche io non riesco bene ad interpretarla. Soprattutto non sembra impressionato in modo favorevole (come dici tu Alexander) perchè fa la domanda retorica “e io dovrei essere cosi a 35 anni?” che fa trasparire qualcosa di negativo a mio giudizio.. O.O Magari in originale inglese passa di più il messaggio..

  • Esatto, ci arrivo proprio per quella frase che ha riportato francesco e per i precedenti di dana che non sono lusinghieri nei confronti dei fighters.

  • mah.. dato che dana coi fighter ci fa i soldi..penso che se ne tragga dal discorsetto la morale:

    io non sono in grado di fare il fighter quelli sono delle bestie(fisicamente) io no.

    probabilmente gli è successo quello che succede a qualunque amatore che si vede un ex professionista. è ex, è alla fine, ma è comunque ad un livello che non potrai mai raggiungere.

    puntualizzo sto facendo l’avvocato del diavolo ma dana faccio fatica a digerirlo pure io ;-P

    magari in originale rendeva meglio..oppure dana ha voluto essere ambiguo di proposito

  • A me sembra che dica qualcosa del tipo “a 35 anni non avrò mai quella forma fisica”. Sta parlando di un fighter già tramontato, come dice lui, eppure nel vederlo muoversi rimane impressionato e capisce di non avere la stoffa del vero guerierro. Almeno mi pare di capire questo.

    Ad ogni modo, a 35 anni si è ancora giovincelli, su! :)

  • l’ho vista come Alexander, ma credo che l’aura del campione sia qualcosa di diverso dalla forma fisica….

    @luca Se recupero il link ( non contateci) ve lo posto. comuqnue io l ho vista in maniera positiva: “i campioni veri sono a un livello diverso rispetto agli amatori.”
    Proprio ieri parlavo con la marrone che ho in palestra e mi ha detto che ha avuto il piacere di “allenarsi” con un jacare… e questi era davvero una cosa soprannaturale…..

    Mi ricordo quando da giovincello (meta anni 90 :-/) mi allenavo in una palestra di pugilato e ho visto fragomeni… La potenza che emanava era davvero speciale, anche se non faceva nulla di davvero speciale (saltava la corda)

  • @ marietto – LexLuthor sarà un promoter “col pelo” ma non dimentichiamoci che è anche un FAN e per questo Danaa, probabilmente giovane vede la bravura di uno che shadow boxe, e si accorge che non potra diventare campione. (non concordo con sta tesi cmq..)

  • Ho interpretato la traduzione ma l’originale non l’ho letto. Certo che tra le due frasi
    “o mio dio.. e io dovrei essere cosi a 35 anni?”
    e
    “a 35 anni non avrò mai quella forma fisica”
    La differenza è notevole. Quindi non saprei a questo punto.

  • Secondo me , è il messaggio che tradotto dall inglese all italiano suona un pò male. Dana quando parlava di se stesso dice che non ha le caratteristiche per avere quel tipo di fisico a 35 anni perche un fighter anche se al tramonto , può avere meno prestazioni , ma rimane sempre un fighter ; insomma fighter ci si nasce , non ci si diventa , e francamente condivido . Comunque ritengo altamente improbabile che prendesse in giro gli atleti che praticano lo sport su cui si basa la sua organizzazione , grazie alla quale guadagna , magari è l’opposto , li promuove…
    Ciao

  • ciao Dario.
    concordo pienamente con quello che dici. la traduzione è stata più simile possibile a quello che ho sentito…. ma direi che perdendo il tono puo darsi che sia poco chiara, quello che dice dopo: ” cosi mi sono accorto di non essere nato per fare il fighter…. I lottatori veri sono diversi da me e da te. Sono stati COSTRUITI in maniera diversa: sono stati messi al mondo per quella ragione”
    era un complimento …

X