Fumetti, Manga e Anime

I 3 Manga più verosimili sulle arti marziali e sport da combattimento

I 3 Manga più verosimili sulle arti marziali e sport da combattimento 7
Avatar
Scritto da MMArio

Piccola nota introduttiva del Chupacabra: volevo parlare da tantissimo tempo di manga di botte su gitalia, e avevamo anche iniziato una sezione chiamata appunto “schiaffi di carta”, quando MMArio mi ha proposta la cosa sono stato entusiata! Anzi a dire il vero mi ha gasato abbastanza.

Tra l’altro i manga che ha suggerito sono di assoluta qualità. Se c’è un buon riscontro (tipo lasciate qualche commento) prometto che inizio a postare anche io… e di roba di schiaffi su carta ne ho lette davvero tantissime)

I 3 Manga più verosimili sulle arti marziali e sport da combattimento

Il combattimento, si sa, è sempre stato un ottimo mezzo di intrattenimento che, anche indirettamente, tramite diverse forme d’arte come film, libri e fumetti, ha ispirato generazioni di sognatori tramite storie mozzafiato, leggende e racconti che molto spesso sfiorano il paranormale.

I giapponesi questo lo sanno bene, tanto che è difficile trovare manga per ragazzi ma anche seinen per adulti, dove non sia presente almeno una scena dove si combatte in una qualche maniera.

Tuttavia, influenzati dall’esagerazione che impregna il mondo del fumetto orientale, dal fanservice e dai classici, cliché quali: power up, personaggi poco caratterizzati e storie già viste.

Molto spesso, specialmente negli ultimi periodi, ci si imbatte più facilmente in opere che snaturano non solo il vero significato marziale e sportivo di una disciplina, ma anche la fisica e la dinamica dei combattimenti stessi, regalandoci certe volte scene che possono risultare sia epiche che ridicole.

Tuttavia non è il caso di disperare per i puristi in cerca di un’ opera realistica che possa mostrarci storie, combattimenti e personaggi verosimili.In un contesto pieno di onde energiche, incrementi muscolari improponibili e pose imbarazzanti, noi di grappling italia, vi presentiamo i 3 manga più verosmili sulle arti marziali e gli sport da combattimento.

3.TEPPU

I 3 Manga più verosimili sulle arti marziali e sport da combattimento 8

Teppu è un manga ideato e scritto da Moare Oota, pubblicato da Kodansha dal 2008 al 2015(purtroppo inedito). La trama ruota attorno alla protagonista Ishidou Natsu, una talentuosa ragazza in grado di raggiungere ogni traguardo negli sport. Questa sua bravura e l’assenza di vere sfide la annoia ormai a morte, e obiettivo delle
sue giornate è quello di trovare sfide sufficientemente stimolonati.

Un giorno Natsu riceve un allegro bigliettino da una ragazza che la invita a unirsi al club di arti marziali. Irritata dal tono allegro e scherzoso del biglietto, decide di andare alla palestra per picchiarla, ma troverà un cocente sorpresa, che la porterà ad appassionarsi al mondo delle mixed martial art, dove tra combattimenti senza
esclusione di colpi, rivalità estreme e una crescita personale, riesce finalmete a trovare il suo posto.

Il manga in questione è molto breve 8 volumi(35 capitoli) molto scorrevoli, che mostrano una storia ed un’evoluzione dei personaggi, molto curata e mai banale, arricchita soprattutto dalla fedeltà alla realtà del combattimento in gabbia. Durante la lettura di teppu, capiterà spesso di vedere sottomissioni da manuale, lotte per la posizione efficaci difese da takedown, ottimi scambi in piedi e a distanza e chi più ne ha iù ne metta. L’attenzione, sotto certi punti di vista maniacale, da parte dell’autore , verso i vari stili di combattimento e le strategie applicate nello sparring e nei match, rende lo sport il vero protagonista di quest’opera super consigliata se cercate una lettura, veloce, appassionante, scorrevole, ma allo stesso tempo verosimile ed attenta, soprattutto se avete familiarità con l’inglese.

2. ALL ROUNDER MEGURU

I 3 Manga più verosimili sulle arti marziali e sport da combattimento 9All rounder Meguru è un manga scitto e disegnato dal gran maestro Hiroki Endo( Già conosciuto per Eden), pubblicato nel 2008, arrivato in Italia nel 2017 edito da Panini Comics.

Il manga Racconto la storia di Meguru Takayanagi, un ragazzo che inizia a praticare lo shooto e si appassiona di questo sport al punto da iniziare ad allenarsi e a combattere. Durante un torneo amatoriale, sul ring incontra un suo vecchio amico d’infanzia che aveva perso di vista anni prima e che ha una storia personale molto complessa. Da quel giorno, Meguru comincia a dare anima e corpo per l’allenamento, aspirando a diventare un lottatore completo, per riuscire a colmare il divario tra lui e il suo rivale ed ex amico.

Ricordo ancora quando comprai il primo volume. Rimasi stupito dalla cura dei minimi di dettagli che ancora tutt’oggi caratterizza lo stile di Endo come autore di manga, ma ancor di più rimasi shokkato da praticante, dall’incredibile fedeltà con la quale erano rappresentati gli allenamenti di BJJ e Kickboxing: dal riscaldamento ai drills, dal potenziamento muscolare al post workout e al defaticamento, tutto delineato da un disegno pulito e dinamico allo stesso tempo, che enfatizza con chiarezza l’obiettivo dell’autore di mostare lo shooto(predecessore
giapponese delle MMA) per com’è senza l’uso di un minimo filtro. Inoltre l’autore non si fa scrupoli a dimostrare la difficoltà di chi vive come fighter, sia a livello finanziario che  sportivo, il che fornisce a quest’opera, che risulta essere comica nella maggior parte dei dialoghi, un sapore agrodolce che ci accompagnerà dall’inizio fino alla resa dei conti. Giù Il cappello pure per i combattimenti, che a mio modesto parere rimangono il fiore all’occhiello di questo manga, mai scontati, super tecnici e pieni di strategie degne dei top UFC fighter.

Lettura molto consigliata e reperibile sia su Amazon che sul sito di Panini Comics, anche se il mio consiglio è sempre di supportare la vostra edicola fumetteria di zona.

Link Amazon

1. Holyland

I 3 Manga più verosimili sulle arti marziali e sport da combattimento 10Probabilmente qualcuno di voi se lo aspettava, probabilmente qualche altro no, ma diciamoci la verità signori, ancora tutt’oggi il manga di Kanji Itou a distanza di 20 anni dalla sua prima
pubblicazione rimane, il manga sulle arti marziali più verosimile, disponibile in commercio.
l’opera vede come protagonista Yu, un ragazzo di carattere timido, riservato ed un po’ impacciato, classica preda facile per i bulli dela scuola che frequenta. Dopo esser stato costretto a
lasciar la scuola a causa delle continue persecuzioni subite, segretamente inizia ad imparare i rudimenti del pugilato da solo chiuso nella sua stanza. Prima di ritrovare un minimo
di coraggio per affrontare nuovamente il mondo a testa alta, si isola per quasi un anno e sparisce letteralmente alla vista di tutti i suoi conoscenti.

Cercherà poi di trovare un suo posto all’interno della società, non prima però d’essersi vendicato dei teppisti che l’avevano bullizzato. Ma le sue doti naturali per la lotta di strada fanno nascere la leggenda del “cacciatore di teppisti”, attorno a lui inizia ad aleggiare un’aura d’invincibilità. A questo punto Yu non avrà altra scelta per mantenere tale status che continuare a combattere, affrontando avversari sempre più forti e dalle tecniche di combattimento diverse, immergendosi così nel mondo delle arti marziali da strada.

Pubblicato in italia da rw edition- Goen, Holyland certe volte dà l’impressione di essere un documentario, un focus, un omaggio al mondo della lotta!

Non nascondo che i miei capitoli preferiti erano quelli dove l’autore, con una conoscenza accademica, applicava a scene di lotta di strada, peculiarità di arti marziali e sport da ring, con righe e righe di spiegazioni incredibilmente verosimili e disegni ricchi di ombre, a tratti sporchi, ma mai statici.

A mio avviso è proprio qui che possiamo trovare il punto forte di quest’opera; Holyland non lascia nulla al caso: che si tratti della giusta tecnica per eseguire un diretto o un takedown, oppure di combattere in un posto piuttosto che in un altro, l’autore ci fornisce una spiegazione per ogni singolo movimento che  ci balza all’occhio. Il manga inoltre è pieno di spunti di riflessione su argomenti che molto spesso vengono ignorati come: la difficoltà e la fragilità che si ha nell’età adolescenziale dove tutto ci può eccitare ma anche terrorizzare, la paura di non riuscire a trovare un posto del mondo, di essere abbandonati, di essere disprezzati, la situazione in cui una vittima diventa il carnefice e soprattutto ci fa riflettere sul tema della violenza che ancora tutt’oggi non è scontato come pare. Che dire ragazzi, recuperatelo assolutamente!

Lo trovi su Amazon ma carca sempre nella fumetteria vicino casa

Chi è l'autore

Avatar

MMArio

Un ragazzo di 21 anni appasionato di boxe ed mma, pugile amatore ed ex artista marziale riconvertito agli sport da ring, amante della lettura, del cinema e della musica.
Prova a fare della sua passione una professione un cazzotto alla volta.

X