SMASHPASSorizzontalepiccola
Judo Lotta Libera & Greco-romana Sambo

Un week-end ricco di medaglie per l’Italia a judo, lotta e sambo

Un week-end ricco di medaglie per l'Italia a judo, lotta e sambo 1
Scritto da Giada Chioso

Questo week-end è stato ricco di competizioni.
Ci sono stati i Campionati Mondiali di lotta a Belgrado, i Campionati Europei juniores di judo a Praga e i Campionati Europei di sambo a Novi Sad, in Serbia.

Mondiali di lotta 2022

Dal 10 al 18 settembre a Belgrado ci sono stati i Campionati Mondiali di lotta greco-romana, stile libero e femminile.

L’unica medaglia dell’Italia è stato il bronzo di Frank Chamizo, che ha vinto in finale contro Soner Demirtas (Tur), attuale europeo per 5-3, conquistando gli ultimi 2 punti negli ultimi secondi. Questo bronzo si aggiunge alle altre 3 medaglie ai Mondiali: due ori e un argento, oltre al bronzo olimpico e alle otto medaglie europee, di cui quattro titoli continentali.

Europei U21 di judo 2022

Da 15 al 17 settembre a Praga si sono tenuti i Campionati Europei juniores individuali e l’Italia ha partecipato con: Asia Avanzato e Giulia Giorgi (-48 kg), Alessia Tortorici (-52 kg), Carlotta Avanzato e Chiara Zuccaro (-57 kg), Agnese Zucco e Sara Lisciani (-63 kg), Asya Tavano (+78 kg), Manuel Parlati (-60 kg), Valerio Accogli (-66 kg), Luigi Centracchio e Vincenzo Pelligra (-73 kg), Bright Maddaloni Nosa (-81 kg), Gabriele Sammartino e Emilio Tindaro Bongiorno (-90 kg), Daniele Accogli e Jean Carletti (-100 kg).

Domenica 18 settembre è stato il giorno degli Europei a squadre miste, a cui hanno partecipato 12 nazioni: Austria, Azerbaijan, Estonia, Francia, Germania, Georgia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Romania, Turchia, Ucraina e Ungheria.

L’Italia ha conquistato:

  • una medaglia d’oro con Daniele Accogli (-100 kg)
  • tre medaglie d’argento con Luigi Centracchio (-73 kg) (che migliora il quinto posto agli Europei nel 2021), Bright Maddaloni Nosa (-81 kg) e Asya Tavano (+78 kg) (che migliora il quinto posto agli scorsi Europei)
  • tre medaglie di bronzo con Sara Lisciani (-63 kg), Vincenzo Pelligra (-73 kg) (entrambi già bronzo europeo nel 2021), e Jean Carletti (-100 kg)
  • tre quinti posti con Asia Avanzato (-48 kg), Carlotta Avanzato (-57 kg) e Gabriele Sammartino (-90 kg)
  • un settimo posto con Chiara Zuccaro (-57 kg)

Classifica individuale

Classifica femminile

-48 kg

  1. Merve Azak (Tur),
  2. Sila Ersin (Tur),
  3. Pauline Cuq (Fra) e Lea Beres (Fra)

-52 kg

  1. Pihla Salonen (Fin),
  2. Chloe Devictor (Fra),
  3. Alya De Carvalho (Fra) 3 Marina Castello Diez (Esp)

-57 kg

  1. Julie Beurskens (Ned),
  2. Marta Garcia Martin (Esp),
  3. Verena Hiden (Aut) e Ozlem Yildiz (Tur)

-63 kg

  1. Laura Vazquez Fernandez (Esp),
  2. Adelina Novitzki (Isr),
  3. Ines Filipovic (Cro) e Sara Lisciani (Ita)

-70 kg

  1. Ai Tsunoda Roustant (Esp),
  2. Elena Dengg (Aut),
  3. Sarah Mehlau (Ger) e Maya Kogan (Isr)

-78 kg

  1. Yelyzaveta Lytvynenko (Ukr),
  2. Yael Ven Heemst (Ned),
  3. Lieke Derks (Ned) e Yuliia Kurchenko (Ukr)

+78 kg

  1. Hilal Ozturk (Tur),
  2. Asya Tavano (Ita),
  3. Carmen Dijkstra (Ned) e Oxana Diacenco (Mda)

Classifica maschile

-60 kg

  1. Ksawery Ignasiak (Pol),
  2. Turan Bayramov (Aze),
  3. Yam Wolczak (Isr) e Nazar Viskov (Ukr)

-66 kg

  1. Muhammed Demirel (Tur),
  2. Aleko Kasradze (Geo),
  3. Ioan Dzitac (Rou) e Ibrahim Demirel (Tur)

-73 kg

  1. Vusal Galandarzade (Aze),
  2. Luigi Centracchio (Ita),
  3. Vincenzo Pelligra (Ita) e Dardan Cena (Kos)

-81 kg

  1. Eljan Hajiyev (Aze),
  2. Bright Maddaloni Nosa (Ita),
  3. Stefan Zubovi (Srb) e Adam Kopecky (Cze)

-90 kg

  1. Vugar Talibov (Aze),
  2. Ivan Kutenkov (Ukr),
  3. Ismayil Zamanov (Aze) e Miljan Radulj (Srb)

-100 kg

  1. Daniele Accogli (Ita),
  2. Michal Jedrzejewski (Pol),
  3. Jean Carletti (Ita) e Mikheil Japaridze (Geo)

+100 kg

  1. Shalva Gureshidze (Geo),
  2. Munir Ertug (Tur),
  3. Ucha Tabatadze (Geo) e Alin Bagrin (Mda)

 

Classifica individuale per nazioni

    1. Turchia (3-2-2-0-2),
    2. Azerbaijan (3-1-1-1-0)
    3. Spagna (2-1-1-1-1).

L’Italia si è classificata 4^ (1-3-3-3-1) su 39 nazioni partecipanti.

Classifica Europei a squdre miste

  1. Francia
  2. Turchia
  3. Georgia e Azerbaijan

 

Europei di sambo 2022

A Novi Sad, in Serbia, la Nazionale Italiana Federkombat di sambo era composta da: Stefano Avella (junior -58 kg), Mattia Canevaro (junior – kg), Lorenzo De Longhi (youth -58 kg) , Matteo Roccamatisi (youth -71 kg) e Emiliano Serafini (senior -79 kg) .

Risultati

L’Italia ha conquistato:

  • una medaglia di bronzo con Stefano Avella (junior -57 kg),
  • un quinto posto con Matteo Canevaro (junior -78 kg)
  • un settimo posto con Lorenzo De Longhi (youth -48 kg)
  • un nono posto con Matteo Roccamatisi (youth -71 kg )

 

Ringrazio la Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali (FIJLKAM) per la foto di alcuni atleti italiani ai Campionati Europei U21: partendo in basso da sinistra, in judogi, la vice campionessa europea Asya Tavano (+78 kg), il campione europeo Daniele Accogli (-100 kg), la medaglia di bronzo Jean Carletti (-100 kg) e, in tuta, il quinto classificato Gabriele Sammartino (-90 kg).

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Giada Chioso

Atleta agonista di judo, grappling (-gi e no-gi) con partecipazioni a gare internazionali anche di sambo, kurash e sumo. Insegnante tecnico di judo FIJLKAM. Laureata in scienze motorie e alla magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate con esperienza nella rieducazione motoria.

Lascia la tua opinione