Copertina UFC

Rampage: i ponti con l’UFC sono bruciati

Quinton “Rampage” Jackson dice che i rapporti con l’UFC non sono idilliaci, ma rassicura i fan

 

Segui UFC, Bellator e i grandi match di boxe su DAZN. Attiva ora.


Quinton “Rampage” Jackson dice che i rapporti con l’UFC non sono idilliaci, ma rassicura i fan

Rampage Jackson

Quinton Jackson (32-10 MMA, 7-4 UFC), conosciuto come Rampage, dice: “Sono un fighter. Combatto contro tutti… ecco il mio problema, non vinco sempre ma combatto contro chiunque…”  e ricorda ai fan che già ai tempi del Pride (quando questa era l’organizzazione più grossa al mondo di MMA) se ne era andato perchè si sentiva trattato male.

Nel 2006 quindi firma per la World Fighting Alliance, che una volta fallita viene acquistata dalla Zuffa.

Jackson conferma la sua presenza all’UFC on FOX 6, contro la rising star brasiliana Glover Teixeira (19-2 MMA, 2-0 UFC), e dice che se c’è una giusta offerta potrebbe andare in un’altra promotion oppure addirittura nella boxe. “Credo di poter portare alla boxe quello che manca adesso… Adesso hanno soltano Manny Pacquiao e Floyd Mayweather, non ci sono più gli Evander Holyfields e Mike Tyson adesso… io credo di poter portare quell’eccitazione.”

Molte malelingue dicono che è soltanto per migliorare le condizioni contrattuali con la Zuffa… ma Rampage nega e dice che non c’è molto da fare con l’UFC: “Non posso parlare male perche Dana White una volta mi ha dato una grossa mano quando sono arrivato dalla WFA, ma non è un segreto che da quando ho fatto l’A-Team e non ho combattuto contro Rashad Evans abbiamo una relazione pessima.”

Se aggiungiamo che l’UFC ha impedito a Rampage di entrare con il marchio Reebok nell’Ottagono, possiamo vedere davvero che sono ai ferri corti.

Jackson minimizza: “Sono più grossi dell’UFC, gli piaccio e non gli interessa l’UFC… se volevano l’UFC sarebbero andati all’UFC e non avrebbero cercato me…”

Jackson tira fuori altri sassolini: il fatto che non c’è nel dvd “Best of” e che ha avuto problemi a far uscire la sua action figure della Round 5…

Alla fine dice che la cosa che più lo ha fatto irritare è stato il commento negativo di Dana White dopo la sua performance all’UFC 144: “Prima mi dice che il PPV ha fatto dei numeri e poi alla conferenza ne da altri… mi sento preso in giro… ma l’UFC è un quasi monopolio… prendere o lasciare…”

Guardando al giorno del match: “E’ l’unico giorno in cui davvero mi diverto. Vincere o perdere, comunque mi sfogo… allenarsi non è cosi divertente.”

Secondo me Rampage vuole andare via dall’UFC perchè si è rotto le palle di allenarsi, e vorrebbe andare in Bellator ( che lo accetterebbe a braccia aperte), tenendo però aperta la porta UFC…

Secondo me un passaggio in Bellator potrebbe essere un bel colpo per tutti (tranne Lux Dana Luthor ovviamente)… Solo super fight, su una piattaforma gratuita come lancio alla sua carriera in TV…

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

3 Commenti

  • Un potenziale grande fighter, che come lui stesso ammette, non ‘tiene la voglia’. Il suo ultimo grande match? 26.5.2007 contro Chuck Liddell, come El Chupa ha più o meno consciamente evidenziato…

  • Definitely consider that that you stated. Your favorite justification seemed to be at the net the easiest factor to take into accout of. I say to you, I certainly get irked at the same time as people think about concerns that they just do not recognise about. You controlled to hit the nail upon the top and outlined out the entire thing with no need side effect , people can take a signal. Will probably be back to get more. Thank you

X