Brazilian Jiu-Jitsu News & Media

La musa del Jiu-jitsu:
intervista a Kyra Gracie

intervista a Kyra Gracie (generalista) a Kyra Gracie

Intervista a Kyra Gracie

Chi è Kyra Gracie, vincitrice per la quarta volta il titolo mondiale ed è considerata la miglior combattente dello sport

di Francisco Alves Filho –

Preso da http://www.istoe.com.br/ (che è uno dei maggiori giornali Brasiliani) , tradotto con google translator quindi ci potrebbero essere GROSSI errori nella traduzione. Ringrazio Atama Europa per il link. Se avete correzioni da fare, mandatemi una mail: elchupacabra @ grappling-italia .com

Come la maggior parte delle ragazze di 25 anni, l’originaria di Rio Kyra è vanitosa. come molte suoi coetanee, è affascinante e sexy. Nei momenti decisivi, si veste di rosa, e trascorrere qualche tempo a curare il trucco e capelli lunghi. Le unghie dipinte di rosa sono utilizzate per tenere il kimono di qualche rivale per il tappeto. E il trucco, così accuratamente scelti, diventa una pasta di sudore quando è in azione. Kyra Gracie è una lottatrice di jiu-jitsu e un campione internazionale dello sport.

Fa giustizia al cognome che ha: è Gracie, il clan che ha prodotto i combattenti più rispettati al mondo. questa ragazza è soltanto l’ultima stella a fiorire. I primi di Giugno negli Stati Uniti, Kyra ha vinto per la quarta volta il titolo di campione del mondo, e molti già la considerano la miglior combattente nella storia di questo sport.

Kyra ha vinto per la quarta volta il titolo di campione del mondo

Kyra ha vinto per la quarta volta il titolo di campione del mondo

“Credo di essere solo all’inizio di questo, ma mi sto allenando per questo”, ha commentato così candidamente che non sembra essere la forza della natura su cui le rivali si frantumano.

“Io voglio demistificare questa storia che le lottatrici devono essere necessariamente brutti, voglio mostrare che si può essere femminili e lottare”, dice. Lo stile sexy di Kyra è famoso per delle foto, dove la vita bassa del kimono consente una visione più generosa delle sue forme. La notizia non è stata ben accolta dalla famiglia. “Mio zio si lamentava”, ricorda. “Ho spiegato che era quello di cambiare l’immagine delle combattenti, ma non accettano molto bene. Loro sono molto macho “.  (Per le foto di Kyra Gracie col Kimono a vita bassa )

Non è l’unico tabù del clan che a rotto. Fino a poco tempo, le donne con il cognome Gracie non gareggiavano a campionati ufficiali. Questo era prerogativa esclusiva degli uomini.

La famiglia voleva che divetasse ballerina :-) “Ma  non faceva per me. Oggi, i miei zii mi sostengono e ridiamo quando pensiamo che mi volevano far fare balletto”. l’Insistenza di Kyra ha aperto la strada alle nuove generazioni, e le sue cugine più giovani potranno percorrere la stessa strada. Il curriculum del campione è invidiabile: in sei anni di cintura nera, ha perso solo tre incontri.

Kyra è gasata da questo: lotta solo contro i ragazzi ma afferma di essere ancora fresca dopo lo sparring. Le donne sanno sopportare meglio il dolore (Lo diceva anche il cartone giapponese Gakeen ). E non teme di combattere contro ragazzi più grossi.. “E non solo sul tatami mi trovo ad aver a che fare con dei ragazzi più grossi. Nei locali notturni di Rio, Kyra usa le sue tecniche di difesa personale contro chi si fa troppo insistente. Col suo cognome spesso i suoi fidanzati fuggivano quando lo sapevano. Al momento invece è il fidanzata con il judoka Leonardo Leite.

La ragazza segue le orme dei suoi zii che sono diventati idoli in America, riempiendo  palestre quando insegnano e palazzetti quando combattono.  Nonostante questo vuole tenere la parte femminile.. l’ultima volta che non mi sono tinta le unghi ho perso…. ormai porta bene e lo faccio sempre. Dice.

Se volete vedere il profilo di Kyra Gracie – oppure le foto : http://www.grappling-italia.com/profili/mma-girls/kyra-gracie

La musa del Jiu-jitsu: <br /> intervista a Kyra Gracie 1

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

1 Commento

X