UFC

Alexander Gustafsson farà i camp in Svezia

Alexander Gustafsson

Alla luce della performance incredibile, dove è stato vicinissimo a vincere il titolo contro Jon Jones, Alexander Gustafsson ha detto che farà i prossimi camp in Svezia.

Alla luce della performance incredibile, dove è stato vicinissimo a vincere il titolo contro Jon Jones, Alexander Gustafsson ha detto che farà i prossimi camp in Svezia.

Alexander Gustafsson

Vi assicuro che i camp in Svezia sono intensissimi !

Alexander Gustafsson (15-2 MMA, 7-2 UFC) commenta cosi al sua uscita:” Sono in quella fase della carriera in cui combatto 3-4 volte all’anno… non posso mettere tutto in pausa e andare via tutto questo tempo, Costa troppo e mi toglie del tempo prezioso che posso dedicare alla famiglia… Non credo che ne valga la pena”

Le ragioni sono molteplici e una spiegazione ce la fa Eric Del Fierro, head trainer dell’Alliance: “credo che i camp in Svezia siano buoni, so che Mousasi va la spesso. Non so cosa succederà nei prossimi perchè non lo so. Il ragazzo sta crescendo bene come atleta in svezia e le sue possibilità di guadagno li sono molto maggiori che quelle in USA. Tutto il suo camp è molto progredito e ci sono tanti nuovi talenti, e finalmente è nella posizione di non lasciare la famiglia”

Del Fierro ha iniziato a fare da coach di Gustafsson quando quest’ultimo ha perso contro Phil Davis ( UFC 112), che si allena proprio alla Alliance

Non si sa il prossimo match di Gustafsson ma di sicuro non è il rematch immediato con Jon Jones (che invece combatterà contro Glover Teixeira (22-2 MMA, 5-0 UFC) altra rising star brasiliana).

Una delle ragioni può essere che Phil Davis è al pari dello svedese al top della classifica e un match non è da escludere. Sempre Alexader commenta: “Siamo entrambi in alto e non è difficile immaginare che faremo una rivincita. Non è il mio match preferito perche siamo amici, ma se l’UFC decide cosi, credo che  non sia una buona idea  allenarsi insieme”

Sono contento nel leggere che Gustaffson stia creando un altro centro di allenamento in svezia. più camp forti ci sono in Europa migliori fighter ci saranno.

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

10 Commenti

  • Io la butto lì!visti gli ultimi 3/4match di entrambi,per me gus distrugge davis adesso!forse entrambi lo sanno e l’ufc cercherà di farli scontrare!

  • Sicuro che si scontreranno e molto probabile che Gustavo picchia Davis. inutile stringere troppa amicizia e svelare i punti deboli.

    tra l’altro adesso AG ha i soldi per far arrivare gli sparring giusti. Di grappler in nord europa non ne mancano, e anche di striker credo ce ne siano. Di esperienza anche i coach incominciano a farne.

    Sono contente che dopo londra e amsterdam nasca un altro centro di eccellenza… auguro a Alessio Sakara di fare lo stesso in Italia

  • allora,Gustaffson è un top fighter mondiale e solo adesso,nella sua posizione,puo permettersi di allenarsi a casa sua e nn in America (o Brasile o Giappone ) perché nn ci sono centri all’altezza,per il motivo che le mma in Europa nn sono alla stesso livello che in America,in Italia invece le palestre di mma spuntano come i funghi..io abito in un piccolo paese in provincia di Padova e in un perimetro di 6 comuni ci sono 4 palestre che ” insegnano ” mma!!!!oh,dite a Gustaffson che venga qui da noi a fare il camp….è proprio vero che l’italiano se una cosa nn la sa….te la insegna!!!

  • Infatti. Non basta avere un istruttore di kick e uno di judo per aprire un corso di MMA. Se non sei mai stato in USA o Brasile a praticare e imparare come mixare le arti marziali (o avere un istruttore di quei paesi che viene in Italia) la vedo davvero difficile diventare un fighter di livello o avere dei corsi non dico competitivi ma appena cedibili. Meglio sarebbe fare una scuola seria di lotta libera o BJJ, che da noi non mancano, e poi eventualmente dopo apprendere la thay e la boxe, che iscriversi a questi corsi di sedicenti maestri di MMA.
    Poi è chiaro che bisogna vedere che cosa si vuole ottenere. Se si vuol diventare un fighter amatoriale o professionista. Nel secondo caso non credo l’Italia sia uno dei migliori posti. Se uno è giovane ed è portato, ha talento, conviene spostarsi in uno di quei paesi. Forse per un italiano Londra e Amsterdam potrebbero già andare bene. D’altronde se si è intenzionati a cambiare città da fuori sede, per imparare nel nostro paese, tanto vale cambiare stato, dopotutto volare con le compagnie low cost oggi non è più dispendioso e difficile che spostarsi da una città all’altra in Italia. Altrimenti non resta che andare in USA o Brasile come ha fatto Sakara, che avendo una buona base di boxe se n’è andato in Brasile per apprendere l’arte suave, senza la quale non avrebbe mai potuto essere un fighter completo.

  • l’head coach di Alex ha detto che è tutta una balla e combatteranno solo nell’eventualità del titolo in palio

  • scusate l’ OT credo sia d’obbligo, ma nessuno si è accorto dalla foto in alto ke le svedesi sono delle gnocche stratosferiche???

  • A gustavino basta e avanza la fidanzata tanto è stratosferico il livello di figaggine della stessa…

  • perchè le 5 sorelle che c’ha a casa non l’avete viste?,una piu passera dell’altra,quasi quasi divento un suo sparring partner,finirò all’ospedale ma almeno me le presenta!!!

X