UFC

Akiymama rende sexy anche il Judo

Akiymama rende sexy anche il Judo 1

Anche nella Sconfitta Yoshihiro Akiymama è riuscito a fare qualcosa di Sexy..

Anche nella Sconfitta Yoshihiro Akiymama è riuscito a fare qualcosa di Sexy..

leggi DUE proiezioni di judo davvero potenti su Jake Shields. Non ha capitalizzato perchè Jake è un pessimo cliente a terra, ma un secondo di godimento lo abbiamo avuto tutti. Non negate (fap fap fap)

Akiymama : o soto otoshi

Akiymama rende sexy anche il Judo 2Akiymama rende sexy anche il Judo 3

Akiymama: harai goshi

Akiymama rende sexy anche il Judo 4

Akiymama rende sexy anche il Judo 5

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

9 Commenti

  • secondo me il primo è più un o soto guruma perchè spazza tutte e due le gambe e il secondo è chiaramente un harai goshi

    • Lorenzo ho chiesto a uno dei più importanti maestri di judo italiani il nome delle tecniche e mi ha detto: “non so di chi è l’articolo ma la prima azione del giapp si chiama o soto otoshi e la seconda harai goshi.”
      Forse a breve un’intervista che mi farebbe fappare di brutto !

      • ma o soto otoshi blocca una sola gamba e lo trascina giù. Anzi…spesso lo si fa con il piede che poggia a terra. Qua ha spazzato entrambe le gambe senza appoggiare il piede.
        Comunque capita che alcune tecniche non siano uguali per tutti e alla fine non conta un cazzo che tecnica è basta che schioppi l’avversario a terra.

  • comunque la seconda dimostra che proiettare troppo forte come fa il judoka puro che si prepara per la gara di judo sia spesso controproducente in mma dove si continua anche in caso di proiezione da oscar. Infatti uno schioppo troppo forte fa perdere il controllo dell’avversario…cosa che non capita mai con double-leg e single-leg e proiezioni dalla greca.
    Certo…per un bravo judoka non dev’essere complicato adattarsi a seguire a terra come fa Ronda anche se lei già nella carriera judoistica aveva uno stile molto orientato a proseguire a terra e si allenava di conseguenza.
    Diversa la scuola giapponese che pratica la proiezione con il fine quasi unico dell’ippon…

  • Ma il confine tra le proiezioni vere e propri e le spazzate (perdonatemi l’ignoranza sulle tecniche marziali) a volte è labile. Mi sono accorto dal video di Kolganov pubblicato qualche settimana fa che effettivamente per compiere una proiezione bisogna in certo qual modo colpire l’avversario e farlo andare giù. Ad esempio nel match Cerrone vs Diaz i low kick di Cerrone avevano erano come delle vere e proporie proiezioni, e nonostante Diaz abbia vinto(meritatamente) Cerrone l’ha mandato gambe all’aria parecchie volte in maniera impeccabile, con una precisione da judoka.

  • No Bepo è diverso…puoi proiettare l’avversario come ha fatto Cerrone solo se è squilibrato da sè. Diaz alzava la gamba non so bene se per parare o schivare e si lasciava andare sul sedere. Con un minimo di base non andava giù.
    Altrimenti senza lo squilibrio con la parte superiore del corpo è quasi impossibile proiettare. Anche nella prima di Akiyama non ha usato le braccia perchè ha squilibrato Shields con una finta di colpo ed è stato un timing perfetto da una volta nella vita.

    Poi le spazzate sono proiezioni.

X