SMASHPASSorizzontalepiccola
Bellator MMA MMA USA

Bellator ritorna con 4 Eventi e il Grand prix dei pesi massimi leggeri

Bellator ritorna con 4 Eventi e il Grand prix dei pesi massimi leggeri 1
Scritto da Guido Colombo

Con una conferenza stampa in streaming mondiale Bellator ha annunciato la ripresa dei suoi eventi a partire da aprile, il lancio dell’ampiamente pronosticato World Grand Prix Massimi Leggeri ed una nuova partnership televisiva con SHOWTIME.

Showtime è una TV a pagamento del gruppo VIACOM, la multinazionale che è anche proprietaria di Bellator stessa oltre che del network CBS che aveva trasmesso gli eventi della promotion negli ultimi mesi. Per tutto il 2021 gli show di Bellator saranno quindi trasmessi in tutto il mondo solo da questa TV, disponibile via streaming dietro abbonamento. Resteranno invece in chiaro sul canale YouTube di Bellator i match dei preliminary. Per quanto riguarda la copertura TV e gli eventi europei della promotion a precisa domanda il CEO di Bellator Scott Coker ha risposto “credo che potremo fare un annuncio in merito forse già venerdì prossimo”. L’organizzazione americana ormai da anni tiene infatti una serie di eventi nel Vecchio Continente, Italia compresa e dall’anno scorso anche in Francia, con una copertura televisiva locale, in primis sulla britannica Channel 5 che li trasmette il sabato sera in chiaro con ottimi ascolti (in Italia negli ultimi mesi gli eventi erano stati trasmessi integralmente in chiaro su YouTube). Difficile invece al momento ipotizzare un ritorno nel nostro Paese che non sia una mera base per la trasmissione televisiva in Europa data l’incertezza che regna sulla riapertura degli impianti sportivi nel nostro Paese ma vedremo come evolverà la situazione. Speriamo comunque di sapere a breve quando e dove potranno tornare a combattere gli italiani sotto contratto che attualmente sono: Alessio Sakara, Stefano Paternò, Nicolò Solli, Pietro Penini, Daniele Scatizzi , Chiara Penco, Giorgio Pietrini e Simon Biyong. È invece in fase di rinegoziazione quello di Carlo Pedersoli.

Non sarebbe da escludersi infine un evento in Russia. Erano già circolate voci a riguardo riferite al match d’addio di Fedor Emelianenko ed ora che in Russia sono state eliminate tutte le restrizioni anti COVID e dato che nel roster la promotion ha diversi atleti russi e dell’Est l’ipotesi appare molto concreta.

Venendo al calendario degli eventi per ora sono state rese note queste 4 date, tutte in programma di venerdì a mezzanotte ora italiana (parliamo di main card, i preliminary su YouTube cominceranno prima):

Bellator ritorna con 4 Eventi e il Grand prix dei pesi massimi leggeri 2
Causa COVID questi 4 appuntamenti si terranno tutti a porte chiuse nella “fight sphere” di Uncasville Connecticut ed il primo sarà Bellator 255 il 2 aprile con main event l’ultima semifinale del World GP Pesi Piuma tra il “champ champ” dei Piuma e dei Leggeri Patricio Pitbull Freire (31-4) contro Emmanuel “el matador” Sanchez (20-4). I due si erano già scontrati per il titolo dei Piuma nel novembre 2018 e vinse Pitbull ai punti. Va infatti notato che Sanchez non ha mai perso prima del limite in carriera. Il vincente affronterà in finale AJ “mercenary” McKee (17-0), qualificatosi lo scorso novembre con l’ormai celebre “Submission of the Year” contro Darrion Caldwell. In palio ci saranno la cintura ed 1 milione di dollari di premio.

Venerdì 9 aprile a Bellator 257 partirà invece l’attesissimo World GP dei Massimi Leggeri con i due match dei quarti di finale del lato sinistro del tabellone.

Bellator ritorna con 4 Eventi e il Grand prix dei pesi massimi leggeri 3
Il main event sarà Ryan Bader Vs Lyoto Machida 2. Questi fighters si erano infatti già affrontati nel lontano 2012 in UFC e vinse “the dragon” per KO al secondo round. Da allora Bader ha sostenuto 13 match con un bilancio di 9-3-1 NC e la conquista dei titoli Bellator nei Massimi e Massimi Leggeri. Per contro il bilancio di Machida è di 8-7 ma con successi prestigiosi come quelli contro Rafael Carvalho, Vitor Belfort (performance of the night ad UFC 224) ed Eryk Anders. Arriva si da 2 sconfitte ma sono state 2 split decision contro Gegard Mousasi e l’ex campione Phil Davis.

Il co-main event sarà invece la seconda semifinale in cui si contrapporranno l’ex numero 4 del ranking di categoria in UFC Corey Anderson e l’ex campione ACA Dovletdzhan Yagshimuradov. Per quest’ultimo sarà il debutto assoluto nella promotion. Ha un record pro di 18-5-1 con 15 successi prima del limite (4 sottomissioni e 11 Ko), è imbattuto da 5 anni e da 8 match consecutivi. Di questi 6 li ha vinti prima del limite compresa la conquista e la prima difesa del titolo ACA. Ha un solido back ground nella lotta come il suo avversario Anderson, ex All American di wrestling con un record di 14-5 e 6 KO.

Gli altri 2 quarti di finale si terranno invece il 16 aprile a Bellator 257. Nel main event si sfideranno il campione in carica Vadim Nemkov (12-2) e l’ex campione Phil Davis (22-5). Anche questo sarà un rematch, a Bellator 209 di 2 anni fa prevalse Nemkov per split decision. Va notato infatti che Davis non ha mai perso prima del limite e che le sue ultime 3 debacle (prima di Nemkov per 2 volte con Bader) sono state tutte per split decision. Com’è prassi nei GP di Bellator il campione in carica in ogni turno metterà la cintura in palio combattendo sulla distanza dei 5 round.

Il quarto match del primo turno è forse il più atteso dai fans: quello tra Yoel “soldier of God” Romero (13-5 con 11 KO) ed Anthony “rumble” Johnson (22-6 con 16 KO).
I due hanno molto in comune: entrambi saranno al debutto in Bellator dopo una grande carriera in UFC, sono tutti e due ex lottatori di alto livello con però, da questo punto di vista, un netto vantaggio di Romero che è stato Argento olimpico a Sidney 2000 (per contro Johnson è stato “solo” campione nazionale USA al College). Nelle MMA invece ambedue si sono costruiti la fama di artisti del KO. Romero arriva da 3 sconfitte ai punti ma sono state tutte “match of the night”. Non solo, dei suoi ultimi 6 combattimenti 4 sono stati per il titolo UFC, altrettanti hanno ricevuto il premio “fight of the night ” ed 1 il “performance of the night”.
Johnson ha invece vinto 12 dei suoi ultimi 14 match, 9 per KO. Le uniche 2 sconfitte sono state contro Daniel Cormier in altrettante sfide per il titolo Massimi Leggeri UFC. Nei suoi ultimi 7 match ha ottenuto per 5 volte il premio “performance of the night” ed altrettanti KO, 4 al primo round. L’unica incognita sarà vedere se 4 anni di stop hanno compromesso il suo grande potenziale.

Avremo poi 3 settimane di pausa prima di Bellator 258 il 7 maggio. L’unico incontro di questa card per ora annunciato sarà la prima difesa del titolo Pesi Gallo da parte di Juan “the spaniard” Archuleta contro Sergio Pettis. Archuleta (25-2) è noto per aver vinto in passato il titolo in 3 divisioni diverse (Gallo, Piuma e Leggeri) in KOTC, forse la più importante promotion locale degli USA. Negli ultimi 6 anni ha combattuto per ben 21 volte perdendo solamente ai punti con Pitbull Freire nella sfida per il titolo dei Piuma nel settembre 2019. È invece di 20-5 il record di Pettis che ha debuttato in Bellator lo scorso gennaio dopo una lunga militanza in UFC. Nella nuova promotion ha battuto Alfred Khashakyan per sottomissione e Ricky Bandejas ai punti, un risultato quest’ultimo che condivide con Archuleta.

L’annuncio degli altri match delle card di aprile è previsto nelle prossime settimane.

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Guido Colombo

Guido Colombo è giornalista professionista e coach di sport da combattimento. Scrive di MMA su www.gazzetta.it ed eurommahub.com

1 Commento

  • Buena esa Guido, está comentando para la MMA?. Me alegro. Claro que no entiendo mucho, por el idioma. Pero se de que trara
    Saludos.