Bellator MMA MMA USA

Kosheck in Bellator…. Paul Daley lo sta aspettando.

Josh-Koscheck

In una recente intervista a Bloody Elbow, Daley dice di voler tirare colpi atomici contro Koscheck. Dice che nel Bellator i fan preferiscono gli scambi in piedi e i giudici non premiano il lay and pray.

torniamo indietro di 5 anni per un attimo: UFC 113 – 2010 – alla fine di tre NOIOSISSIMI round in cui Koscheck portava a terra Paul Daley e lo teneva li (l’apoteosi del lay and pray) il finto biondo vince il match e si porta a casa la title shot contro GSP.  Oltre a quello anche la partecipazione al TUF: Team GSP vs Team Kosheck. Il match davvero poco memorabile in sè, si merita un posto nella storia per il gancio che Daley ha dato a Kos dopo la fine del match. Cheap shot dei peggiori è costato all’inglese l’espulsione a vita dall’UFC e un feud infinito con Dana White, tanto che Daley non è passato in UFC nemmeno quando la Strikeforce è stata assorbita dal UFC.

In una recente intervista a Bloody Elbow, Daley dice di voler tirare colpi atomici contro Koscheck. Dice che nel Bellator i fan preferiscono gli scambi in piedi e i giudici non premiano il lay and pray. Se a questo uniamo che mi sono allenato molto nel wrestling…. due round è quello che può durare Josh.

Daley continua dimostrando di essere maturato e di non prendere più sottogamba nessun incontro: anche il prossimo contro un debuttante lo sta preparando al massimo.

Rimane sempre fiducioso delle sue abilità di striker potente e s dice pronto per l’evento Glory vs Bellator chiamato Dynamite.

Kosheck dal’altra parte non vede l’ora dei $$$ del Bellator e non vede l’ora di far incazzare ancora Daley. Ci racconta anche come è andato all’UFC. “L’ho preso a calci in culo per 3 round e non è nemmeno riuscito a colpirmi durante il match, cosi ha dovuto farlo a tradimento dopo l’incontro. Mi ricordo che a un certo punto durante il match stavamo parlando e mi diceva “Fammi alzare e combatti come un uomo” – e io continuavo a dirgli “Farti alzare, fighetta? alzati da te” e continuavo a dargli della fighetta… non vedo l’ora di rifarlo.”  (Koscheck è un belletto e ha davvero una faccia di cazzo, ma qui ho lollato).

Koshcheck vede il Bellator come la possibilità di ripartire, e considerando che la divisione dei 170 ha dei buoni talenti crede che si divertirà. Non sa quando incontrerà Paul Daley ma saprà di farlo e quando succederà “ogni record verrà infranti, ve lo prometto – ah si e da ora in poi chiamiamo tutti Paul Daley col suon vero nome fighetta”

 

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

1 Commento

X