Tornei in Italia

La FIGMMA diventa rappresentante IMMAF in Italia (update)

FigMMA-logo-grosso-fiwuk

Non ho capito bene cosa è successo ma la ITMMAF, che era confederazione di varie organizzazione italiane, non è più la rappresentante per l’italia per la IMMAF. Il ruolo va alla FiGMMA.

Fondata nel 2009 è una delle federazioni di lotta più attive e meglio innestata nel tessuto internazionale (ha avuto approvazione del comitato olimpico italiano). il board della ITMMAF era composto dal presidente Emiliano Lanci e dai membri Fabio Ciolli e Patrizio Maggiori. Sembra che non molto sia cambiato a livello di membri, ma la dichiarazione ufficiale è stata alquanto fumosa.

 

vi copio incollo il comunicato stampaa.. se qualcuno sa il politichese meglio di me:

FIGMMA formally elected as IMMAF member

(London, UK. October 29th 2014)

Following a period of FIGMMA representatives shouldering the majority of operations in the Italian Federation ITMMAF, the IMMAF has decided to formally move the representation of Italy to FIGMMA. Founded in 2013 by 18 different groups within the Italian MMA Community, ITMMAF served an important purpose as a catalyst for joining MMA organizations together, and has now handed over to FIGMMA for the continued governance of MMA in Italy.

Federazione Italiana Grappling Mixed Martial Arts (FIGMMA) is a non-profit association founded in 2009 with the purpose of representing the sports of Grappling and MMA in Italy. Since 2012 FIGMMA has enjoyed formal approval of the Italian Olympic Committee. FIGMMA contributed to the birth and development of ITMMAF, the Italian MMA federation originally recognized by IMMAF consisting of representatives from various MMA organizations and associations all over the country.

With the practical and financial backing of FIGMMA, former ITMMAF President Emiliano Lanci and ITMMAF board members Fabio Ciolli and Patrizio Maggiori formed the driving force of sport regulation in Italy. Among other things they took on the task of financing and organizing the national team for the first IMMAF World Championships of Amateur MMA earlier this year. Over time the operations and activities of ITMMAF have centralized around FIGMMA and their representatives, with it now becoming natural for the membership to move from ITMMAF to FIGMMA.

Moving forward FIGMMA has created an organizational structure that will ensure an equal voice is given to both its sports – Grappling and MMA. MMA will be managed by the Amateur MMA/IMMAF Commission headed by FIGMMA Vice President, Vito Paolillo and commission members Emiliano Lanci, Fabio Ciolli and Patrizio Maggiori. The group will work to sustain and increase the support and collaboration of other Italian organizations that operate in the field of MMA.

“The IMMAF acknowledges the hard work and commitment of Emiliano Lanci, Fabio Ciolli and Patrizio Maggiori who, with the support of FIGMMA, never waned in their belief in the IMMAF vision. We are proud of the ITMMAF initiative, that it got us this far, and now we look forward to working with FIGMMA and support their development of sport regulation and amateur competition within Italy. This is the first time we have established a permanent solution with a member federation that governs another sport besides. This is something we in general are very hesitant to do as MMA needs focused representation from within the MMA community. FIGMMA has however beyond doubt shown that they are the premier proponent of MMA in Italy and I am confident that they will manage their dual responsibilities with great professionalism as well as true passion,” said IMMAF Secretary General, Erika Mattsson.

FIGMMA BOARD

President
Francesco Saverio Longo

Vice President
Vito Paolillo

MMA Commission
Vito Paolillo (Vice President)
Fabio Ciolli
Alessandro Federico

Grappling/Brazilian Jiu-Jitsu Commission
Bernardo Serrini (Vice President)
Gianfranco Delli Paoli
Giulio Candiloro

General Secretary
Vito Paolillo

Auditor
Marco Befera

FIGMMA NATIONAL TEAM

In order to select the athletes to represent the Italian National Team for IMMAF international competition FIGMMA is organizing annual qualifiers culminating in a final tournament, the FIGMMA National MMA Team Trials.

FIGMMA COMPETITION CALENDAR 2014

1 November: 3° Praedator Young e Veterans (Mercurago di Arona – Novara)
9 November: 4^ Coppa Italia di MMA (Roma)
20-23 November: Campionato Mondiale di Grappling UWW (Mosca – Russia)
6 December: Colosseum MMA (Sassari)
14 December: 2^ Coppa Italia di Brazilian Jiu-Jitsu/Grappling Gi (Roma)
27 December: Praedator Fc MMA (Milano)

/Ends

Contact information: carnwath@immaf.org

ABOUT IMMAF:

The International Mixed Martial Arts Federation is the international democratic governing body for the sport of MMA, representing MMA worldwide towards all stakeholders – athletes, coaches, referees, governments, athletic commissions, sports confederations, international organizations, professional promoters and more. Founded from within the MMA community for the MMA community, the purpose of the IMMAF is to protect and further the development and recognition of the sport of MMA on all levels, enabling international competition through the organization of non-profit, democratic national federations. The IMMAF oversees national member Federations across Austria, Belgium, Brazil, Cameroon, Canada, Denmark, El Salvador, Estonia, Finland, France, Germany, Iceland, Ireland, Italy, The Hasemite Kingdom of Jordan, Lebanon, Lithuania, Mauritius, Malaysia, Nepal, The Netherlands, New Zealand, Norway, Pakistan, Poland, Portugal, Romania, The Seychelles, South Africa, Sweden, Switzerland, Tajikistan, Ukraine, United Kingdom, USA

Update:

comunicato stampa FigMMA

LA FIGMMA VIENE RICONOSCIUTA DALL’IMMAF (INTERNATIONAL MIXED MARTIAL ARTS FEDERATION)

 

Roma, 29.10.2014 – L’IMMAF (International Mixed Martial Arts Federation), la Federazione Internazionale di MMA dilettantistiche supportata dall’UFC, ha riconosciuto la FIGMMA quale unica ed esclusiva sua rappresentante in Italia (Link all’articolo sul sito IMMAF)

Dopo la fuoriuscita delle MMA dalla FILA nel 2013, la FIGMMA ha contribuito alla nascita e allo sviluppo dell’ITMMAF, l’organizzazione italiana di MMA riconosciuta dall’IMMAF formata dai rappresentanti di varie Federazioni e associazioni sportive, tra cui Fabio Ciolli in rappresentanza della FIGMMA, e presieduta da Emiliano Lanci, vicepresidente della Kombat League, organizzazione che tanto ha fatto per gli sport delle MMA e del Grappling quando erano ai loro esordi in Italia.

Emiliano Lanci mi ha fatto presente che il progetto ITMMAF è in seguito fallito in quanto, tranne Fabio Ciolli e Patrizio Maggiori, tutti i rappresentanti delle altre organizzazioni che costituivano l’ITMMAF, precedentemente impegnatisi a collaborare per lo sviluppo della stessa, quando si è trattato di dividere le spese per portare la Nazionale Italiana al Campionato Mondiale a Las Vegas, lo hanno abbandonato rendendosi irreperibili!

Questi fatti confermano ancora una volta quello che ho sempre pensato. Il problema nel campo delle arti marziali/sport di combattimento in Italia è che, eccetto poche Federazioni serie e strutturate, come ad esempio la FIGMMA (FIWUK e FIJLKAM) per le MMA e il Grappling, la FIJLKAM per lotta, judo, karate e arti marziali, la FIWUK per il wushu/kung fu/sanda, la FIKBMS per la kickboxing, la FPI per il pugilato, la FITA per il taekwondo, esistono una miriade di pseudo organizzazioni-federazioni che purtroppo, pur non avendo riconoscimenti né da parte di organismi del CONI né da parte di Federazioni Internazionali riconosciute da SportAccord/CIO, continuano a riscuotere credito presso i praticanti. E così nel variegato mondo delle arti marziali/sport di combattimento ci sono organizzazioni che promuovono “circhi” di arti marziali spacciandoli per prestigiosi campionati internazionali con comunicati pomposi al limite del ridicolo, organizzazioni multidisciplinari create da chi è uscito da Federazioni riconosciute dal CONI solo per inseguire suoi personali sogni di gloria, organizzazioni che vendono cinture nere e qualifiche da Maestro al miglior offerente e organizzazioni che attribuiscono la qualifica di DTN di MMA a persone che non hanno mai combattuto in vita loro. Queste organizzazioni confondono le idee ai praticanti, parcellizzano il movimento sportivo e sviliscono e fanno perdere credibilità alle discipline stesse (quanti Campioni Italiani/Europei/Mondiali ci sono? quanti di questi Campioni sono realmente atleti di ottimo livello? quanti Maestri-Cinture Nere di queste organizzazioni sono realmente competenti ed esperti della discipline che insegnano?).

La FIGMMA, dopo il fallimento del progetto ITMMAF, si è ritrovata dunque da sola a finanziare la trasferta della Delegazione Italiana, composta da 10 persone, ai Campionati Mondiali di MMA dilettantistiche svoltisi a Las Vegas dal 30 giugno al 5 luglio 2014 all’interno dell’UFC Fan Expo, dove gli atleti italiani hanno conquistato una medaglia d’oro con Alessio Di Chirico e tre di bronzo con Micol Di Segni, Lucrezia Ria e Borisov Petko.

Questa partecipazione al Campionato Mondiale è stata possibile anche grazie alla determinazione di Emiliano Lanci che ha organizzato le selezioni per la Nazionale Italiana che si sono svolte a Sassuolo il 6 aprile 2014 dove, come riferitomi da Lanci, già si era vista l’inconsistenza della maggior parte dei gruppi che costituivano l’ITMMAF che non hanno neanche dato la notizia di queste qualificazioni alle loro società sportive e ai loro tesserati, e grazie all’impegno di Fabio Ciolli e Patrizio Maggiori che, oltre a frequentare il corso per ufficiali di gara IMMAF svoltosi a Berlino, insieme a Emiliano Lanci non hanno mai smesso di credere nel progetto dell’IMMAF in Italia.

Dopo aver ottenuto questo prestigioso riconoscimento internazionale da parte dell’IMMAF, al fine di sviluppare al meglio le MMA con regolamento IMMAF in Italia, ho deciso di creare all’interno della Federazione la “Commissione MMA IMMAF” che inizialmente sarà composta dal Presidente Vito Paolillo e dai membri Emiliano Lanci, Fabio Ciolli e Patrizio Maggiori e che, spero, raccoglierà a breve anche il contributo dei rappresentanti di altre realtà organizzative delle MMA. Questo nell’ottica di ottenere una Commissione interna alla FIGMMA che, al fine di riunire tutto il movimento sportivo delle MMA italiane, si avvalga dell’apporto di tutte le persone che hanno contribuito fino ad oggi a promuovere e sviluppare le MMA in Italia e degli atleti italiani che hanno scritto la storia di questo sport.

Per selezionare gli atleti che con la Nazionale Italiana di MMA parteciperanno, completamente spesati dalla FIGMMA, alle gare internazionali dell’IMMAF, tra cui i Campionati Europeo e Mondiale, la FIGMMA organizzerà ogni anno in varie tappe di qualificazione e con una tappa finale, i NATIONAL MMA TEAM TRIALS FIGMMA a cui potranno partecipare gli atleti in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere maggiorenni;
  • essere cittadini italiani;
  • essere tesserati alla FIGMMA;
  • essere in possesso del certificato medico di idoneità all’attività agonistica delle MMA;
  • non aver disputato incontri di MMA con regolamento Pro;
  • aver disputato almeno un incontro, nella classe Senior serie A, ad un Campionato Italiano o ad una Coppa Italia di MMA della FIGMMA.

I primi classificati delle tappe di qualificazione (la prima si è svolta a Roma il 18 ottobre 2014 e altre sono previste a Milano e a Bologna) avranno accesso alla tappa finale i cui vincitori conquisteranno la qualifica di “Azzurro di MMA” e avranno diritto a partecipare con la Nazionale Italiana alle gare internazionali dell’IMMAF.

Si va dunque delineando sempre più chiaramente la situazione con in Italia la FIGMMA e a livello internazionale la sinergia tra l’IMMAF, che si occupa di dilettantismo, e l’UFC, che si occupa di professionismo, tre organizzazioni che lavoreranno al meglio per far crescere sempre di più le MMA, lo sport da combattimento più completo, più efficace e più spettacolare del mondo!

Saverio Longo

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

X