SMASHPASSorizzontalepiccola
Discipline Brazilian Jiu-Jitsu Submission Grappling Tornei in Italia

Tempo di cambiamenti: MMA in Federkombat, BJJ e Grappling in FIJLKAM

Tempo di cambiamenti: MMA in Federkombat, BJJ e Grappling in FIJLKAM 1
Scritto da Jack Botinha

E’ tempo di cambiamenti a livello federale per quanto riguarda la gestione di MMA, Grappling e BJJ su suolo italiano.

Secondo quanto emerso nelle ultime 24 ore, le MMA saranno gestite da Federkombat mentre BJJ e Grappling saranno due entità separate sotto l’egida diretta della FIJLKAM.

Riportiamo di seguito i comunicati di FIGMMA e UIJJ a riguardo.

Comunicato FIGMMA (Saverio Longo):

“La FIGMMA, fondata da me e Vito Paolillo nel 2009, è stata la prima ed unica organizzazione che, su incarico di una Federazione del CONI (la FIJLKAM), ha gestito e sviluppato in Italia gli sport del Grappling, del Brazilian jiu-jitsu e delle MMA.

Tra gli scopi principali della FIGMMA c’è sempre stato quello di portare all’interno di una Federazione del CONI gli sport del Grappling, del Brazilian jiu-jitsu e delle MMA.

Insieme a Vito, negli ultimi mesi ho condotto delle lunghe e complesse trattative con vari organismi del CONI al fine di far ottenere alle MMA, al Grappling e al Brazilian jiu-jitsu la migliore collocazione possibile all’interno dell’ordinamento sportivo italiano, cercando di tutelare al meglio gli interessi delle Società sportive e dei praticanti di questi sport.

Per quanto riguarda le MMA, per difendere gli interessi dell’IMMAF, in accordo con il Presidente dell’IMMAF e con il Presidente del CONI, considerati anche il grande e sincero interesse del Presidente della FEDERKOMBAT Donato Milano ad inglobare e sviluppare lo sport delle MMA e il rapporto di fiducia che si è creato tra di noi, ho deciso di portare lo sport delle MMA sotto la gestione della FEDERKOMBAT e sono riuscito ad ottenere un trattamento di estremo favore per l’ingresso nella FEDERKOMBAT delle Società sportive e degli Insegnanti della FIGMMA.

Per quanto riguarda il Grappling e il Brazilian jiu-jitsu, dopo anni che chiedevo con insistenza al Presidente della FIJLKAM Domenico Falcone, con il quale tra l’altro ho sempre avuto un buon rapporto personale, di gestire direttamente questi sport (anche per far ottenere al Brazilian jiu-jitsu il riconoscimento del CONI), la FIJLKAM ha deciso di inglobare questi sport.

Considerato che l’organizzazione che ha gestito e sviluppato il Grappling e il Brazilian jiu-jitsu per conto della FIJLKAM è sempre stata la FIGMMA e che questi sport sono quasi identici tra loro e praticati dalle stesse Società sportive e dagli stessi atleti, ho chiesto alla FIJLKAM di continuare a gestire insieme questi sport all’interno della Federazione, con affiliazione e tesseramenti unici per entrambi gli sport come è sempre stato in FIGMMA, e con le stesse modalità con le quali li ha sempre gestiti la FIGMMA ossia:

  • garantendo costi contenuti per la pratica dell’attività sportiva (gare a 25 euro, prezzi modici per Corsi di formazione/Esami per Insegnanti Tecnici e Ufficiali di gara, riconoscimento gratuito delle Cinture Nere, ecc.);
  • dando l’opportunità a tutti gli atleti ad ogni gara istituzionale di concorrere in maniera meritocratica per l’accesso alla Nazionale Italiana o per l’aggiudicazione di premi in denaro;
  • spesando gli atleti della Nazionale Italiana che partecipano alle gare internazionali di Grappling della UWW e di Brazilian jiu-jitsu (Gi e No-Gi) della IBJJF;
  • dando la possibilità alle Società sportive di organizzare gare senza costringerle a pagare servizi imposti dall’alto (come tatami, medaglie e coppe, ecc.);
  • riconoscendo gratuitamente le Cinture Nere e i relativi gradi;
  • stabilendo regole imparziali (senza favoritismi) e meritocratiche uguali per tutti;
  • reinvestendo completamente gli utili nello sport.

Purtroppo, invece, la FIJLKAM ha deciso di separare i due sport e di coinvolgere per ora la Dirigenza FIGMMA soltanto nella gestione del Grappling.

Quindi, per quanto riguarda il Grappling posso assicurare che, come è sempre stato in FIGMMA, anche in FIJLKAM ci saranno costi modici per le gare e per i corsi degli Insegnanti e degli Arbitri e la Nazionale Italiana di Grappling verrà spesata per partecipare alle gare internazionali.

Per quanto riguarda il Brazilian jiu-jitsu, invece, posso solo sperare che le modalità di gestione di questo sport siano le stesse del Grappling, come è sempre stato in FIGMMA. Tuttavia ritengo che la FIJLKAM avrebbe il dovere di stabilire per il Brazilian jiu-jitsu dei costi per l’iscrizione alle gare, ai corsi e alle altre attività, in linea con quelli degli altri sport federali (nella FIJLKAM l’iscrizione alle gare nella Lotta è gratuita, nel Judo ha un costo di 15 euro e nel Ju Jitsu di 20 euro).

Dunque, non sapendo come la FIJLKAM gestirà il Brazilian jiu-jitsu, per dare la possibilità a tutti i praticanti di questo sport meraviglioso di continuare ad avere gare a prezzi modici, premi in denaro alle gare per i migliori atleti e Team e squadre Nazionali (Gi e No-Gi) spesate per partecipare alle gare internazionali della IBJJF, è stata creata BJJ ITALIA (il sito http://www.bjjitalia.it/ è attualmente non attivo, ndr), Settore Brazilian jiu-jitsu dell’ASC, Ente sportivo del CONI, che offrirà un trattamento di estremo favore per la pratica del Brazilian jiu-jitsu.

Le tre discipline della FIGMMA confluiscono quindi in tre diverse organizzazioni riconosciute dal CONI.”

A questo link trovate il comunicato integrale che comprende anche info e dettagli sul tesseramento: http://www.figmma.it/component/content/article/34-articoli/1303-mma-grappling-e-brazilian-jiu-jitsu-inizia-una-nuova-era-saverio-longo.html

Comunicato UIJJ:

“L’UNIONE ITALIANA JIU JITSU promuove e sviluppa il BJJ da sempre con grande passione.
Siamo focalizzati su un’unica disciplina, ricercando la massima professionalità e la progressione di tutti gli standard qualitativi. Questo non è mai stato motivato dal desiderio di aggiungere uno sport alla lista di quelli gestiti, ma dal sincero entusiasmo per il BJJ.
Oggi, dopo più di dieci anni di attività e dopo il grande supporto ricevuto per anni da ACSI, accogliamo con molta felicità l’ingresso in FIJLKAM del BRAZILIAN JIU JITSU tra le discipline federali. Uno sport unico, senza accostamenti, subordinazioni o identità forzate.
Nasce oggi in FIJLKAM, all’interno del Settore Lotta, la prima Commissione sul BRAZILIAN JIU JITSU.
Che sia un nuovo grande inizio, un altro evento cruciale nel processo di adozione di massa di una delle arti marziali, degli sport e delle discipline da combattimento più belle ed efficaci che ci siano.
A breve tutte le novità.”
SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Jack Botinha

Rocker, cintura viola di BJJ, a volte anche persona normale.