Copertina UFC

UFC 154 : Georges St-Pierre vs su Carlos Condit & Alessio Sakara vs Patrick Cote risultati

UFC 154 - risultati-sakara-cote

Ecco i risultati dell UFC 154 –Georges St-Pierre vs su Carlos Condit & Alessio Sakara vs Patrick Cote

Ecco i risultati dell UFC 154 – Georges St-Pierre vs Carlos Condit & Alessio Sakara vs Patrick Cote

UFC 154 - risultati-sakara-cote

  • Georges St-Pierre vince su Carlos Condit – decisione unanime (50-45, 49-46, 50-45)
  • Patrick Cote vince su Alessio Sakara – squalifica – (colpi alla nuca) 1:26, R1
  • Johny Hendricks vince su Martin Kampmann – KO  :46, R1
  • Francis Carmont vince su Tom Lawlor – decisione (29-28, 28-29, 29-28)
  • Mark Bocek vs. Rafael dos Anjos vince su Mark Bocek – decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27)
  • Pablo Garza vince su Mark Hominick – decisione unanime (29-27, 30-26, 29-28)
  • Cyrille Diabate vince su Chad Griggs – submission (rear naked choke) 2:24, R1
  • John Makdessi vince su Sam Stout – decisione unanime (30-27, 29-28, 30-27)
  • Antonio Carvalho vince su Rodrigo Damm – decisione (29-28, 28-29, 29-28)
  • Matt Riddle vince su John Maguire – decisione unanime (30-27, 30-27, 29-28)
  • Ivan Menjivar vince su Azamat Gashimov by submission (arm bar) – 2:44, R1
  • Steven Siler vince su Darren Elkins – decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27)

Cancellato per malattia (???): Nick Ring (13-1) vs. Constantinos Philippou (11-2)

Ecco cosa scrive Sakara dal suo profilo Facebook:

Ci sono momenti dove l’entusiasmo per una vittoria così faticata non lascia tempo per nessuno. Non so se con le parole riuscirò a spiegarvi quello che sto provando..adesso mi viene in mente una parola..Vittoria…nn sto parlando della Vittoria di un uomo sopra un altro uomo queste sono definizioni da dizionari e sinceramente non m interessanno non mi appartengono come non m interessa la parola squalifica adesso. La Vittoria delle quale voglio rendervi partecipi e’ quella su stessi quella sulle paure quella sul Dolore fisico quella su un ideale su un sogno..se oggi ho vinto e’ perche’ sapevo come vincere..conosco il percorso e so che solo tramite le sconfitte puo’arrivare una Vittoria..la Mia che io dedico a voi..ma voglio dedicarla in particolare a tutti quelli che vinceranno dopo delle sconfitte e vinceranno perche’come me nn smettono di combattere mai..il resto lasciamolo a verdetti sbagliati che nn possono cambiare una vittoria avvenuta per ko..Oggi abbiamo dato 3 knockdown a un atleta che nemmeno Anderson Silva e Tito Ortiz sono riusciti a farlo e questo perché dentro la gabbia stavo con tutti voi .. E lui era solo

Vi Amo davvero grazie a tutti voi Alessio Sakara

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

76 Commenti

  • ragazzi, c’è modo e modo di commentare un fighter. Che Alessio abbia sbagliato secondo me è palese, però penso che salire in un ottagono davanti ad un tot di persone dentro allo stadio e dietro alla TV sia uno stress difficile da reggere. Chiaro che un uomo della sua esperienza poteva e doveva certamente far meglio, però ho letto dei commenti davvero esagerati, uno addirittura grottesco.
    Bepo, i “simboli posticci di romanità” fanno parte della storia del nostro paese, questione di cultura, se Alessio non ti piace per quello allora abbiamo dei parametri di giudizio verso un atleta davvero lontani. Anche Jerome LeBanner si è presentato alle ultime finali del K-1 con la maglia del Che Guevara…posso cambiare il mio giudizio nei confronti dell’atleta per quello???

  • Come fighter il record personale parla chiaro e c’è poco da aggiungere.
    Non l’ho criticato perchè si è scusato, ma per come ha ribaltato tutto il giorno dopo. Vantandosi pure di aver vinto.
    Si il giudizio deve includere tutto anche come uno sale nell’ottagono e come si pone, è sempre la stessa persona. E’ lui che si riempie di simboli, è lui che da i pugni a martello alla nuca, è lui che chiede scusa, è sepre lui che il giorno dopo smentisce se stesso. O pensi che tu quando lavori, quando giochi, quando fai qualsiasi altra cosa, sei ogni volta una persona diversa?
    Fanno parte della nostra storia i tatuaggi? Sono cultura? Allora devo dire al mio amico Antonio di Roma che è un vero intellettuale visti tutti i numeri romani che si è tatuato addosso. Se avessi saputo che per elevarsi culturalmente invece di studiare, leggere, confrontarmi, andare alle mostre, sarebbe bastato tatuarmi, a quest’ora mi sarei fatto incidere Le Orationes di Cicerone sulla schiena.
    Un conto è salire con la maglietta di Guevara, un altro è commettere irregolarità e poi dire che il trattamento di sfavore è dovuto proprio alla provenienza di cui fieramente ha portato i vessilli. E’ lui che vuole passare per portabandiera. La cultura e l’intelligenza si fanno e si dimostrano con le proprie azioni.

  • dai Bepo, a te danno fastidio i simboli romani perchè li colleghi a qualcosa che secondo te è sbagliato ed è durato un ventennio, non girare la frittata. Per cultura non intendevo quella di Alessio e anche qua fraintendi volutamente, ma volente o nolente certi simboli fanno parte del periodo di massima gloria dell’Impero Romano.
    Poi, io non faccio parte dei difensori a spada tratta del Legionario, anzi, subito dopo il match su un altro post scrivo che non mi aspettavo da un uomo di tale esperienza un errore del genere, però nemmeno me la sento di crocifiggerlo.
    Poi, per me Alessio come portabandiera va benissimo, per quanto riguarda il suo record personale….non credo che nessuno di noi che scrive qua ne abbia uno migliore….

  • comunque, io penso che Bepo o chiunque di noi, debba poter esprimere qualsiasi tipo di opinione, anche la più lontana dalla umana ragione. Un blog deve vivere di opinioni contrastanti o anche di commenti al limite dell’ assurdo, poi, chiaramente quando ci si insulta in maniera sguaiata deve scattare il cartellino.

  • Si, come tutti i simboli che si ricollegano a qualcosa di violento, e che strumentalmente vengono usati per far il lavaggio del cervello ai ragazzi che non hanno mezzi culturali per costruirsi un alternativa, e che poi finiscono solo per ingrossare i bacini di voti a ogni tornata elettorale. Ma sti simboli con lo sport non c’entrano niente.
    Ma pensando a Roma, li non necessariamente mi riferisco agli ambienti neri, ma a quel guazzabuglio di pseudo-romani che va dai gladiatori-centurioni abusivi del colosseo, ai tatuaggi con i numeri romani, a uno sportivo ahimè ben più famoso e osannato di Sakara….
    Alla fine pure il discorso sul suo record e sul nostro… argomento blando direi. Ci manca solo di dire che io e quelli che come me non lo apprezzano, siamo invidiosi.

  • Bepo non esagerare!Ora lo vuoi far passare per militante di Casa Pound. Sakara non parla mai di politica. Ha solo una fissazione per la cultura classica romana. E per i tatuaggi…

  • Ma no, Lorenzo. Io ho parlato di ambienti, di finta romanità non di lottatori nazi. Se rileggi bene lo vedi. Certi ‘ambienti’ sono ad esempio le palestre dove abbondano sia i tipi ‘gladiatori-buttafuori’ sia i casa tartaruga, forza novella ecc, spesso coincidono, spenno non hanno niente a che spartire tra di loro. Se è per questo anch’io ho frequentato una palestra in cui si allenavano anche tipi finiti dietro le sbarre. Purtroppo.
    Non mi attribuire cose che non ho detto. Se avesse stato militante di quella roba lì, lo avrebbero già demolito ed estromesso dal circuito.

  • Allora non conosco queste tendenze. Ma vabbè ho capito che ti sta sul cazzo ma non mi sembrano comportamenti così condannabili come ad esempio uno che usa la piattaforma mediatica sportiva per fare politica anche in modo implicito.
    Ti aspetti troppo da Alessio. Non è un PhD…è un fighter!

    Poi sul fatto che Cotè abbia avuto la decisione favorevole perchè atleta di casa ha ragione. Chi conosce le mma sa che era giusto il NC. Anche Cotè che gli ha alzato la mano.
    Anche quando dice che se fosse stato al suo posto lo avrebbero considerato come uno che perde da tre match e sta per essere tagliato ha ragione perchè sarebbe uno che ha preso colpi che l’hanno portato sull’orlo del ko e poi per un fortunoso errore dell’avversario si è salvato in NC.

  • LEGGE SUPREMA:
    NON si parla di POLITICA su G-italia.

    la politica divide invece che unire.
    su g-italia siamo tutti amanti dello sport e non c’è spazio per altre stronzate. per il resto fate (quasi) quello che volete.

    ultimo avvertimento e Chiudo il tread (oltre a un massacro di cartellini gialli)

  • ” Se fosse stato e non se avesse stato. Errore per la fretta e il sonno.
    Chuupa, siamo arrivati alla bellezza di 70 post in questa discussione.

  • Criticare Sakara ANCHE per questo match è il colmo!
    Di pugni dietro la testa nei match di MMA se ne vedono un casino… e ovviamente anche nella gabbia dell’UFC!
    Condit ha cominciato bene l’incotro, ma poi Alessio lo ha surclassato TOTALMENTE… il fatto che il canadese giocasse in casa ha influito e non poco.
    Detto questo, nel bene e nel male, Alessio Sakara è un fighter che da spettacolo, quindi fa MOLTO comodo a qualsiasi organizzatore avere un lottatore che lotta senza riserva.
    Molto meglio lui di gente come Arona che hai tempi del pride “regalava” incotri al valium….

  • io non sono un fan di Sakara,sono un amante di questo sport ed ammiro e rispetto tutti coloro che salgono in un ring o in una gabbia,dal dilettante al super fight,allora chiedo a tutti quelli che qui nascosti da un pseudonimo,comodamente seduti davanti ad una tastiera,quanti mach avete disputato voi in UFC?o piu semplicemente quante volte siete saliti in un ring???patetici!!!!

  • Questo del paragonare la carriera sportiva e i risultati di Sakara nelle MMA ai nostri è un argomento del tutto senza senso. E’ come se chiedessero a lui o a te. “ Quanti arti artificiali hai impiantato? Quanti complessi edilizi hai progettato? A quante costruzioni di gasdotti hai partecipato? Quanti delinquenti hai arrestato?” La maggior parte degli utenti non sono fighter professionisti, penso si allenino per passione, io neanche mi alleno non avendo una palestra di judo/Ju Jitzu/lotta/grappling nel raggio di 60 km!

  • L’essere criticato rientra abbondantemente tra le condizioni dell’ essere un uomo di spettacolo. Ognuno di noi viene giudicato per quello che fa come lavoratore. Tutti siamo esposti alle critiche, a volte anche pesanti, per come svolgiamo le nostre mansioni. C’è gente, molta, che non vorrebbe svolgere il lavoro che fa. Molti considererebbero Sakara un privilegiato. Io no, lo considero un ragazzo che si è saputo ritagliare un lavoro, facendo diventare lo sport la sua attività principale. Se è vero che senza nessuna garanzia si è recato in Brasile per diventare un fighter migliore non è che un merito. Ha avuto anche la sfortuna di imbattersi in fighter di primo livello come Weidman e Stann uno dopo l’altro. Già Cote poteva e doveva essere alla sua portata. Ma non ce l’ha fatta, e la sconfitta per squalifica e le critiche feroci sono il prezzo che paga; di contro però c’è da dire che per il match disputato ha la sua paga e lo hanno visto in mondo visione, non so se abbia sponsor, qualcosa credo di si. Il fatto di venire tagliato pure è messo in conto Vediamo che anche un fighter come Massenzio è stato tagliato, nella sua ultima permanenza in UFC ha totalizzato una sola vittoria e 3 sconfitte di cui le ultime 2 consecutive e sono bastate per tagliarlo. Si vede che non merita di stare in UFC come non lo merita Sakara.

  • Per quanto mi riguarda è stata fatta una cazzata,,Sakara quei colpi se li poteva anche risparmiare ; anche quella lettera se la poteva risparmiare. In ogni caso se sta in UFC un Motivo c’è, ed è nostro interesse che ci stia. Rimane il fatto che se il fattaccio fosse successo a parti inverse, i fan di Sakara avrebbero offeso anche la mamma a Cote, quindi io non farei tanto puzzo come non dovrebbe farlo neanche il sig. Sakara. Ciao a tutti

X