News & Media Strikeforce

Dana dice che il piano non era far morire la Strikeforce

Dana dice che il piano non era far morire la Strikeforce  1
Lorenzo
Scritto da Lorenzo

Dana aveva grandi progetti per Strikeforce ma non ne vuole più parlare

Dana aveva grandi progetti per la Strikeforce ma non ne vuole più parlare

Dana-White-Strikeforce
Sebbene non ne voglia parlare, nell’intervista collettiva dopo la conferenza stampa di giovedì Dana ha detto che chiudere Strikeforce non era nelle sue intenzioni.
Vedo un sacco di st–*z–e su internet, ‘l’hanno comprata per seppellirla’ eccetera. Per tutti voi che eravate con me durante quel periodo, non era assolutamente nei piani. Ero così esaltato su di essa e non vedevo l’ora di essere coinvolto ma, è finita. Sono solo contento che sia finita“.

Si tratta sicuramente di problemi con Showtime e Dana è dispiaciuto per quello che hanno dovuto passare i fighters di SF durante quest’ultimo anno con i due eventi cancellati ed è contento di accoglierli in UFC anche se conferma che non sarà per tutti.
Quello che è successo ai fighters a Strikeforce è orribile” dice. “Il modo in cui sono andate le cose e quello che è successo con questi ragazzi, questi ragazzi sono stati molto pazienti, e sono dispiaciuto per loro, e sono contento che arrivino in UFC adesso. … Quello che è successo là è una m—a completa.”

Chi è l'autore

Lorenzo

Lorenzo

Una delle colonne portanti di Gitalia dal primo momento. Dopo anni di esilio in terra Australiana è tornato a insegnare a fare barbeque e parlare di MMA.
E' il capo-redattore delle MMA mondo (UFC in particolare) e cura colonne molto apprezzate come "sorvegliato speciale"

X