UFC MMA USA News & Media

UFFICIALE: JON JONES SCAGIONATO DALL’ANTIDOPING

UFFICIALE: JON JONES SCAGIONATO DALL'ANTIDOPING 1
Lorenzo
Scritto da Lorenzo
 

Segui UFC, Bellator e i grandi match di boxe su DAZN. Attiva ora.


Ieri in tarda serata americana è arrivato il verdetto USADA su Jon Jones. Moltissime le voci che lo vedevano libero con sentenza minima dopo le bizzarrie del test positivo dello scorso 28 luglio 2017.
La sentenza prima di passare ad un arbitrato, era già stata determinata a massimo di 18 mesi dall’USADA invece che 4 anni come vorrebbe il protocollo per chi risulta positivo la seconda volta.
L’Arbitrato, sulla base dei test a sorpresa passati da Jon Jones nell’immediato periodo del match con DC, ha sancito che Jon non ha ingerito volontariamente lo steroide siccome è successo nel test post-pesa che Jon si aspettava.

Perciò sono solo 15 mesi di squalifica per Jon che è libero di combattere dal 28 ottobre prossimo.

Lo aspetta la card UFC230 di New York del 3 novembre, in cui manca ancora un main-event. I rumors prevedono un match contro Alexander Gustaffson o addirittura la trilogia contro Daniel Cormier.

Chi è l'autore

Lorenzo

Lorenzo

Una delle colonne portanti di Gitalia dal primo momento. Dopo anni di esilio in terra Australiana è tornato a insegnare a fare barbeque e parlare di MMA.
E' il capo-redattore delle MMA mondo (UFC in particolare) e cura colonne molto apprezzate come "sorvegliato speciale"

7 Commenti

  • Tutto molto strano.
    Lui non ha mai professato la sua innocenza in modo veramente deciso. Dalle liti verbali con DC si partiva sempre dal fatto che un dopato che vince è sempre più forte dell avversario.

    • No dai, l’ha fatto sicuramente in questa occasione nelle sedi appropriate. Era comunque strano perchè ha subito test tipo 2/3 giorni prima e due tre giorni dopo il test incriminato…Entrambi puliti compresi quelli prima.
      Però bisogna dire che non hanno trovato niente contaminazioni in tutti gli integratori che ha mandato a testare.

  • Khabib, e non è stato il solo, l’ha toccata piano : Now I understand #usada is n.1 bullshit people. To much politics. Fossi in lui starei attento a dove lascia qualunque bottiglietta o alimento in genere.
    Cormier non ha detto no ma non ha detto manco si. Ora, stando alle sue parole, è un bicampione e l’incontro più grande è con Lesnar e non vede perchè dovrebbe guardare indietro. Certo , la gente è eccitata all’idea di un loro terzo match ma lui si vede contro Lesnar e non contro Jones. Si vedrà.
    Sulla squalifica, sono abbastanza d’accordo con Khabib

      • Cmq pure Cormier. Ha detto che non devono più andargli a suonare alle 6 di mattina per fargli i controlli. Ha aggiunto che, da inizio carriera, ne ha subiti 70 non commettendo mai un errore. Che non lo disturbino più, perchè è una cosa ridicola. E che non stesse scherzando lo ha sottolineato. Si, non l’ha presa bene.
        A proposito di sfidanti, in questo caso mancato di John e reale di Cormier, pare che Anthony Johnson possa rientrare. Se arriva l’offerta giusta, sembra che si possa fare.

      • Resta comunque un grande consumatore di neve e questo già non pone in suo favore.
        A mio avviso non merita considerazione. Ma l Ufc vista la grana che porta, la pensa in modo leggerissimamente diverso :)

        • diciamoci la verità la mentalità di JBJ è quella del tossico dipendente (la troca viene prima di tutto) e non ho visto nessun tossico rimanere al top. magari vince un paio di match ancora perchè fisicamente è un alieno.

          ps già ai tempi del liceo girava la voce che jbj amasse il bianco (donne e coca)…

X