UFC

Lomachenko vs Dillashaw: ci stanno trollando oppure…

Un paio di giorni fa è uscito un video in cui Lomachenko, al momento il numero 1 pound per pound del pugilato faceva sparring distruggeva Dillashaw. E fino a qui nulla di speciale, due dei top fighter che si allenano.
Interessante quello che è successo dopo, Vasyl Lomachenko posta un video mentre si allena di lotta e poco dopo la butta li “forse dovrei darmi alle MMA”

Dillashaw accetta la sfida, anche se il colpo grosso sarebbe Mc Gregor, e TJ potrebbe essere solo il partner in crime

 

A questo punto un fan gli chiede perchè…

la risposta è: chi mai sarà campione di pugilato e di MMA in contemporanea… e alla fine aggiunge “scherzo”…

Vasyl Lomachenko vs TJ Dillashaw sparring session

 

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

19 Commenti

  • quando le mma riusciranno a rubare un top dei top alla boxe vorrà dire che le mma sono lo sport di combattimento numero uno…già hanno superato la kick. Vedi Gokhan Saki che viene in ufc(forse anche Verhoeven?)

  • Lorenzo ci riusciranno quando le mma offriranno più soldi della boxe, il che non so se sarà mai possibile.
    Se lomachenko si allenasse davvero per combattere in ufc penso che a 61 kg potrebbe battere tutti.
    Comunque sta trollando, non lo farà mai.

    • Lo penso anch’io, che stia trollando. Ha lasciato cadere la sfida con Pacquiao. Soldi facili , anche se non capiva in che categoria di peso dovessero combattere, ma lui non combatte per quello. Lui e il padre sapevano che combattere con Pacquiao non gli avrebbe dato niente, ( a parte i soldi). Nomi moderni. In primavera dovrebbe combattere con Jorge Linares, se trovano l’accordo.

      • Lomachenko avrebbe dovuto combattere con maywheater, pugile al suo livello tecnico e pari fisicamente, quella era la sfida giusta, non rigo che è di due categorie di peso inferiore, già lo si sapeva che finiva così.
        Pacquiao è pericoloso non credo vorrà mai provare..

        • Pare(va) più una cosa messa lì da Arum che li rappresenta entrambi. All’inizio Loma pareva essere un minimo interessato, o forse doveva dare l’impressione di esserlo. Però aveva pure detto che gli serviva un anno per fare peso. Poi, quando se ne è cominciato a parlare con maggiore continuità, della sfida con Pacquiao, se ne è tirato, giustamente dal mio pdv, fuori. Non ha nulla da guadagnarci e, riflettendoci, non ha torto. Con Rigo è stato un brutto incontro. Molto nervoso, un pelo scorretto, veramente poco spettacolare. Pompato molto ma poi, purtroppo, poca roba. Che poi, sono andato a cercare notizie del presunto infortunio senza trovare niente. Almeno nei primissimi giorni. Poi è venuta fuori la storia dell’ecchimosi. Almeno a detta del suo manager. Niente frattura. Mah…

  • Ma secondo voi perche se le mma sono piu complete dei vari sport singoli il grande pubblico non le ama? Siate onesti a costo di essere spernacchiati.

    • Credo che in America non siano distanti dalla boxe per quanto riguarda i grandi eventi…
      Anche alcuni Quebecois mi hanno detto che GSP è il personaggio più famoso in Quebec dopo Celine Dion.

      I difetti delle mma sono lotta a terra che il grande pubblico non capisce e per alcuni penso che sia comunque troppo violento.
      Un altro difetto sono i troppi eventi ufc…diluisce l’interesse quando ci sono card prive di nomi come questo weekend in Brasile. Contro chi combatte Machida??prrrr

    • Qua ci sarebbero da scrivere pagine e pagine. Beh, varia da nazione a nazione. In America l’UFC ha fatto un grande lavoro, portando le mma ad essere amate e conosciute dal grande pubblico. I loro PPV sono cresciuti anno dopo anno. In alcune occasioni, ( 2), i loro eventi hanno vinto la sfida con l’evento pugilistico più venduto dell’anno. Ciò è avvenuto con la presenza di personaggi amati/iconici, ( che non significa per forza più bravi), come Lesnar e McGregor. Certo, la maggior parte degli anni, potendo contare su Mayweather , Pacquiao e De la Hoya la boxe ha primeggiato. Però il gap , a livello televisivo, pare essersi andato assottigliando. La boxe ha una storia leggendaria alle spalle e un numero infinito o quasi di nomi iconici. Ci sono figure come Sugar Ray Robinson, per me il G.O.A.T. , Alì, Duran , Joe Luis, fino ad arrivare agli ultimi ( o quasi), anni con Tyson, Roy Jones Jr., Mayweather , PacMan e ancora altri, ( ovviamente non sono tutti allo stesso livello) che hanno portato la boxe ad essere uno sport seguitissimo e amatissimo. Anche in Italia abbiamo avuto fior di atleti e campioni. Io è dai tempi di Fragomeni che non mi emoziono veramente vedendo combattere un nostro connazionale. Comunque, quando hai alle spalle un passato tanto glorioso, per un po’ puoi vivere pure di rendita. Però continuano a sfornare campioni . Ad esempio Loma mi piace molto. Diciamo che sanno vendere il loro prodotto, almeno in certi casi. Tornando ai personaggi iconici, in Canada, come giustamente fatto notare, hanno GSP. In Brasile a Silva han dedicato un bel documentario e ad Aldo un film nemmeno troppo brutto. Lì certi atleti, anche giustamente, sono seguiti. Silva aveva pure un contratto con la Nike. Non ai livelli di Jones però. Jones aveva un’esclusiva mondiale. Ecco, lui poteva essere uno che portava lo sport ad un livello sueperiore, a livello di immagine. Uno riconosciuto globalmente e non solo a livello nazionale e/o continentale. Un altro è /doveva essere McGregor, ma non si sa cosa farà, cosa vuol fare, a parte godersi i soldi. Un altro che mi viene in mente è stato Fedor. Lui credo, in Russia non sono mai stato, sia considerato un mito. Per me lo è stato. Noi, in Italia ci manca la copertura mediatica. Si Fox ok, ma di giorno poi rimandano pezzi e bocconi, in orari cmq poco comodi e inoltre è una tv a pagamento. Non il metodo più semplice per farsi conoscere dal grande pubblico. Che poi, anche tutti ‘sti fruitori di boxe in Italia non è che ce ne siano. Per fare un confronto tra le due. Mancano poi i nomi. Con tutto il rispetto, abbiamo giovani atleti abbastanza bravi, ma il personaggio non lo abbiamo. Oppure si, ma non è il genere di personaggio che piace a me. Apprezzo , e mi fa certamente più simpatia, Di Chirico. Ma chi lo conosce, tra la gente non appasionata? Sono certo che se fai il suo nome la gran parte delle persone pensa prima al pittore, (De Chirico). C’è tanto da lavorare. Cmq tanto di cappello sempre e cmq a Sakara. Ecco, a parte tutto, lui con quel programmino su Mtv , ( se non erro),che ne seguiva la preparazione in Brasile aveva aperto una finestra al grande , facciamo medio, pubblico. La gente la devi appassionare, poi, in caso, compra quel che vede e conosce.
      E ora spernacchiatemi pure :-)

        • Grandi Rib e lorenzo che hanno fatto degli ottimi punti, la boxe ha 200 anni di storia mentre le mma a livello ufficiale hanno preso piede praticamente dal 93 cioè dalla nascita della ufc, e questo ovviamente influisce molto a livello di popolarità generale dei due sport, anche se è chiaro che le mma sono destinate a crescere come testimoniato dal fatto che i numeri a livello di ppv, social ecc.. continuano ad aumentare.
          Altro punto secondo me molto importante è quello di cui ha già parlato lorenzo, cioè alle persone non piace vedere la lotta a terra, posso capirlo.
          Sul peso di lomachenko ti dico questo tommy, la sua vera categoria è quella dove combattono maywheater, pacquiao ecc.. cioè le 145 libbre, è alto, lungo e per nulla esile.
          Io quando avevano parlato di lui contro rigo già sapevo molto bene che cosa sarebbe successo, due pugili di pari tecnica con un bel gap fisico, praticamente un esito scontato. Rigo ha abbandonato per la frustrazione mi sembra ovvio, non poteva vincere in nessun modo, anzi mi è sembrato stranissimo che tanta gente trovasse interesse in un match del genere, loma maywheater era il vero match d’oro da fare.

        • Disamina di Rib molto buona, ma approvo particolarmente la seconda ‘strofa’ di lorenzo. Anche a me pare che la lotta a terra nn piaccia. E qui mi fermo ma agli esperti come bepo chiederei se nel passato storico ha avuto un riscontro come la boxe lotta e calci nel XX sec.

        • Grazie a tutti. Concordo anche io sugli aspetti meno comprensibili al grande pubblico. Credo capiti in quasi tutti gli sport meno popolari, almeno a livello di regole base. E sulla popolarità nello specifico ci vogliono la televisione, programmi, articoli e pure atleti. Con il Rugby hanno spinto tanto, creando entusiasmo, facendo dirette, poi però, ( parlo per il passato prossimo), han tirato su cucchiai di legno e la gente si è un po’ allontanata. Avevano i personaggi, avevano alcuni atleti, la spinta giusta, ma mancavano i risultati. Tifare per i perdenti non è cosa da tutti. Tutti però conoscono gli All Blacks e moltissimi conoscevano Lomu. Da noi in Italia c’è molto da fare. Certo, avere l’UFC solo a pagamento non aiuta. Ricordo , anche se erano in seconda serata, le messe in onda degli incontri, tra gli altri, di Dekkers, quando c’erano tornei. Che fenomeno era. In quegli anni lì gli sport da combattimento avevano un loro spazio. Una visibilità. Io mettovo su la mia bella cassettina e registravo. Per un po’ di tempo pure Italia 1 ha dato spazio. Parliamo di un canale importante, non da ricercare con una doppia cliccata. Pure la boxe aveva spazio,e non solo per titoli minori, ( ieri da Londra era sempre su Fox, quindi a pagamento).
          Del basso livello del fruitore medio italiano, ne ho avuta prova leggendo i commenti all’incontro, ultimo, perso da Sakara. A parte i dementi che offendevano Carvalho, il peggio si è avuto con quelli che si lamentavano su internet. Lì comprendi quanta gente non ci capisca un’acca e/o non abbia messo manco la punta del piede in una palestra. E non parlo di cose figlie di simpatia/antipatia, che posso capirle ma non condividerle. Parlo di gente che critica e stop. In maniera distruttiva. Per alcune cose letto ci sono rimasto male, lo ammetto. Male per l’ignoranza. Comunque, tornando a noi. Se i nostri iniziano a vincere la gazzetta e altri giornali danno spazio, ( sperando con articoli scritti meglio di quanto mi è capitato di leggere), e si crea un interesse. Noi che seguiamo ci siamo e non credo siamo pochi. Bisogna che aumentiamo. Ma non dipende solo da noi. Domanda offerta, offerta domanda. Ci vorrebbe più spazio, più interesse. Rotorno sempre lì ma se una cosa non la vedi, se è disponibile solo per pochi… La UFC cmq ha fatto, in questi anni, un lavoro incredibile. Pensavo alla sponsorizzazione Reebok. Hanno fatto piazza pulita di tutti gli altri, ( Hayabusa io ci andavo matto, ma quante marche c’erano…), e vendono il merchandising UFC a prezzi importanti. I videogiochi. Le comparsate di alcuni atleti, più o meno importanti, in varie pellicole. Il canale youtube con video di vecchi incontri disponibili e una copertura notevole di tutti gli aspetti o quasi. Gli americani per lo spettacolo la sanno lunga. Avessimo un campione italiano, con incontri visibili, sarebbe un grande passo in avanti. Ma qui si apre un altro discorso ancora. Scusate la lunghezza e i passaggi da una cosa all’altra. Magari non sono stato paticolarmente lineare nella scrittura.

          • credo anche io che prima di tutto serva un campione, possibilimente uno striker per non ammorbare gli ignorantoni nelle fasi a terra.

            Detto ciò… ma vogliamo davvero che le MMA diventino più diffuse?

            io sono già adesso al limite di tolleranza

  • scrivo qua per segnalare una cosa che non avevo mai visto prima nonostante le migliaia di combattimenti di mma che ho visionato da più di dieci anni ad oggi.
    Non ho mai praticato lotta, molto poco Ju Jitsu, quindi in un sito che si chiama grappling italia molti di voi dovrebbero esserne a conoscenza.
    guardate un po’ cosa ha combinato il buon SERGEI KHARITONOV, il quale mi risulta famoso più per lo striking che per la lotta.

    https://www.youtube.com/watch?v=fRZBL6lOnb8

    • Grazie per questa gemma. Kharitonov sa fare entrambe le fasi. me lo dicevano sempre quando facevo bjj di non chiudere ma incrociare mai le caviglie dalla back mount…

      Comunque felice di vedere Mondragon che non vedevo da un po’. Poi mma nelle montagne russe >> ufc a Las vegas

  • In realtà secondo me un altro grosso problema è che le persone comunque non capendo l’inglese fanno fatica a seguire le varie cose e si stufano.
    Mcgregor che è la superstar numero 1 delle mma pur essendo conosciuto per sentito dire anche da un po di italiani comunque non è “davvero” conosciuto in italia anche perchè la maggior parte degli italiani non ha la minima idea di cosa dica.
    Rib su sakara volevo dire una cosa, il fatto che dopo il primo pugno gli sia andata via la vista è un brutto segno e non lo dico io ma gli studi che parlano di troppi traumi accumulati in questi casi.
    Le persone hanno scambiato per codardia un problema serio e purtroppo ci sta anche questo perchè certe cose le sanno in pochi, anche io prima che sakara parlasse della vista non riuscivo a capacitarmi.
    Chiudendo il discorso sakara io spero che si ritiri, non vorrei mai che si facesse del male solo per orgoglio, ha dato tanto e ha tutta la mia stima ma spero che non combatta mai più.

    • Non me ne voglia Dandi, ma le telecronache le seguo in originale. Pure quella dell’altra notte, ( ci tornerò). Lo scrivo perchè , pur comprendendo piuttosto bene l’inglese, con McGregor a volte ho problemi pure io. Dipende da come si esprime. Ricordo che quando era uno dei due boss al TUF a volte non lo comprendevo completamente. Quindi capisco che, per uno che non parla inglese, lui come personaggio ne esca un poco sminuito. Anzi, molto, considerando quanto parla. Si, uno potrebbe interessarsi al pacchetto completo. E’ che a me il personaggio costruitogli attorno non fa impazzire. Ma non mi è antipatico. Lo preciso perchè pure su di lui, essendo un personaggio così caratterizzato, si concentrano odi ed amori. Di sicuro non resta indifferente. Le figure forti servono, i catalizzatori di interesse. Ne avessimo uno italiano, aiuterebbe non poco.
      Sakara. Concordo con quanto hai scritto. Considerando tutto, sarebbe ora. Sull’ultimo incontro, dal mio pdv, ha fatto bene a scendere e provarci. E’ andata male ma ok. Era una occasione troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire. Sulle botte prese. Si. Ricordo con Stann , ad esempio, quando svenne e subito si riprese. Per fortuna l’arbitro se ne accorse. E’ stato un buon atleta. Se posso recriminare , la squalifica con Cotè. Ha dato tanto ed è giusto che raccolga un po’ di quanto ha seminato, pure partecipando a programmi con la De Filippi :-)
      L’altra notte, non so se hai seguito. Non è stato un bello spettacolo.

Lorenzo
1 Discussions
3 Discussions
Lorenzo
3 Discussions
3 Discussions
Manolo
4 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in RISULTATI UFC 224 - NUNES VS PENNINGTON
14 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in Golden Cage 2: la card
2 Discussions
Lorenzo
2 Discussions
Fidi
1 Discussions
Fidi
4 Discussions
Total discussions 33424
X