MMA USA UFC

la Mixed Martial Arts Athletes Association è ufficialmente nata

la Mixed Martial Arts Athletes Association è ufficialmente nata 1

E’ da un po’ che era nell’aria, ci sono stati vari tentativi, tutti più o meno silenziati. Ma adesso la cosa ha il supporto ufficiale di vari nomi importanti e di sicuro attirerà su di sè molti sguardi (ri-leggiamo l’articolo di Agosto 2019)

Georges St-Pierre, Cain Velasquez, T.J. Dillashaw, Donald Cerrone e Tim Kennedy sono i visi più noti. Bjorn Rebney, fondatore (poi defenestrato) del Bellator sarà il coordinatore di tutto.

Jim Quinn, l’avvocato che negozia per Georges St-Pierre sarà a capo della sezione legal.

Cosa vuole la MMAAA

La MMAAA ha due obiettivi:

  • Trovare un accordo quadro per tutti i fighter, presenti e futuri
  • Condividere i guadagni un qualcosa intorno al 50/50 tra UFC e atleti (come si fa in molti sport) – ne avevamo parlato qui

In soldoni vuol dire che i fighter guadagnerebbero MOLTO di più, persino un Mcgregor.

la Mixed Martial Arts Athletes Association è ufficialmente nata 2

La paga in percentuale dei fighter è diminuita negli anni

Si torna a parlare del sindacato dei fighter di MMA? 2

considerando che il 2010 è stato l’anno dei pagamenti astronomici a Brock Lesnar che in match prendeva quanto tutti i fighter di tre card messi assieme, la situazione è ancora più critica.

Certo, va considerato che i ricavi dell’UFC sono aumentati tantissimo e quindi una paga in termini relativi minori non equivale a una paga minore in termini assoluti.

Dubbi e ombre

Qualcuno fa notare che St-Pierre, Velasquez, Dillashaw, e Kennedy sono rappresentati dalla Creative Artists Agency (CAA), che un’agenzia aperta competitrice della WME-IMG, che adesso possiede l’UFC.

Molti fanno notare che Bjorn Rebney è stato a lungo parte del problema ed era anche peggio dell’UFC e che quindi la sua presenza  è un NO-no per molti.

la Mixed Martial Arts Athletes Association è ufficialmente nata 3

 

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

X