Inserisci la mail per ricevere le notizie del sito.

Venator FC 14: i risultati

Venator FC 14 svoltosi sabato a Roma è stata senz’altro la più tormentata delle 32 manifestazioni organizzate nei suoi 8 anni di vita dall’unica promotion italiana presente su UFC Fight Pass. Tra infortuni di atleti italiani e forfait di fighter stranieri la card si è ridotta dai 12 match inizialmente previsti a soli 4, uno dei quali saltato letteralmente all’ultimo minuto per una indisposizione di Fabio De Luca, uno dei beniamini di casa.

Nel nuovo main event della serata il Peso Leggero Michael “the sniper” Pagani ha ottenuto un nuovo successo per KO (il terzo consecutivo) e si è così portato a quota 6-0 da pro mettendo fuori combattimento nel primo round lo spagnolo David Mora che si presentava con una striscia vincente di 2 KO nella top promotion iberica AFL. L’atleta del Mixed Martial pro team (lo stesso che lanciò Mara Romero Borella, l’unica italiana ad aver combattuto in UFC) ha solo 24 anni e lascia ben sperare per il futuro.

Il co-main event ha invece visto in azione nei Piuma l’ex Bellator fighter, ed oggi allievo di Alessio “manzo” Di Chirico, Simone “the tiger” D’Anna che anziché il tedesco Said Saidi affrontava il georgiano Sandro Beberashvili. Ufficialmente l’atleta caucasico si presentava con 1 solo match da dilettante vinto per KO nella sua Georgia ma una rapida ricerca in rete permette di trovare vari sui match da dilettante che risalgono almeno al 2014, fatto questo che dovrebbe indurre ad una serie di riflessioni sull’attendibilità dei database on line quando si tratta di promotion non americane o dell’Europa occidentale. Questo Beberashvili nello specifico ha ben figurato, puntando tutto il match sulla lotta ed arrivando al secondo round durante il quale ha anche tentato un armbar ai danni del beniamino di casa. L’atleta romano ha però controllato la situazione ed a metà della seconda ripresa ha dato il via al ground and pound che ha indotto l’arbitro a stoppare. Ora D’Anna ha un record pro di 9-4 con 4 Ko e 2 sottomissioni ed ha solo 27 anni.

Nei Pesi Paglia Femminili l’ex atleta BRAVE CF Samin “the demon” Kamal Beik (iraniana di base a Firenze) ha messo ko in 88 secondi la lottatrice ungherese Beata Juhasz e con questo successo può ora vantare un record di 6-4 con 3 Ko e 2 sottomissioni in bacheca.

La serata è stata aperta da un match Pesi Gallo che vedeva contrapposti il milanese di base al Manchester Top Team Fabio Morlacchi (1-1) e l’ex nazionale di MMA e campione d’Italia di MMA e grappling Daniele Caldarera, catanese in forza all’Hung Mun di Roma. Il match è purtroppo terminato con un no contest al primo roudn dopo una ginocchiata (giudicata involontaria) di Caldarera al volto di Morlacchi mentre quest’ultimo aveva un ginocchio a terra.

VENATOR FC 14 ROMA, RISULTATI

  • Main event Pesi Leggeri: Michael Pagani batte. David Mora per TKO a 2:22 del round 1
  • Co-main event Pesi Piuma: Simone D’Anna batte Sandro Beberashvili per TKO a 2:47 del round 2
  • Pesi Paglia Femminili: Samin Kamal Beik batte Beata Juhasz per TKO a 1:28 del round 1
  • Pesi Gallo: Fabio Morlacchi vs Daniele Caldarera no contest (ginocchiata al volto di un avversario a terra)
Manolo "El ChupaCabra"

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

Articoli: 6382

Stay informed and not overwhelmed, subscribe now!