News & Media

Alessio Sakara: intervista e report del seminario di Modena.

Alessio Sakara: intervista e report del seminario di Modena. 1
Kamil Werno
Scritto da Kamil Werno

Domenica 16 Febbraio 2014 è sinonimo di un appuntamento che non potevamo certo perdere.Parliamo del seminario di Alessio Sakara presso la palestra Boxing Club Modena (Via S.Faustino 155 – Modena),che offre un’ampia offerta nell’insegnamento di Pugilato,Kick Boxing K1,Muay Thai,MMA,Jeet Kune Do,Krav Maga: è la palestra dove tutti possono trovare la propria Arte Marziale.

Quando i ragazzi sono pronti per cominciare,Alessio inizia con una buona fase di riscaldamento in preparazione agli esercizi che verranno proposti successivamente: siamo solo all’inizio ma Alessio carica subito i partecipanti con il suo “daje ragà!” , per rendere  queste 3 ore di seminario con lui le più costruttive possibili: “Cercate di dare il massimo in queste 3 ore”  dice Alessio ai ragazzi.Subito dopo vengono spiegate le basi dello striking e,cosa principale,viene dimostrata la posizione da tenere quando si combatte in piedi: “è pericoloso stare alti con il corpo perchè l’avversario può buttarci a terra più facilmente.Quindi ricordate che dobbiamo stare bassi e abbassare il proprio baricentro”.

Il seminario prosegue con la spiegazione del low-kick,dove il Legionario fa capire che l’importante non è solo calciare la gamba dell’avversario,ma nel momento in cui decidiamo di usare questo colpo sul nostro rivale,la mano che si trova nella stessa parte del corpo della gamba,deve andare a proteggere il nostro viso per non dare la possibilità all’avversario di coglierci impreparati e colpirci.Nella parte successiva lo stage continua con la spiegazione delle combinazioni base per lo striking: una serie di colpi al volto e al fegato che possono essere efficaci nella lotta in piedi.Alessio ricorda che nelle combinazioni “è importante tenere una cadenza regolare.I colpi devono essere fatti in successione e non lasciate nessun colpo lontano dagli altri.Quindi le combinazioni sono 1 – 2 – 3  e non 1 – 2 -…….3”.

Dopo la parte della lotta in piedi,i partecipanti riprendono fiato con una piccola pausa e si preparano per la lotta a terra,dove Alessio dimostra tecniche di evasione,finalizzazioni semplici e complesse seguendo i ragazzi durante i loro esercizi.

1606955_654650764580630_1607507893_n

 

1622596_654651987913841_808950142_n

 

1781948_654651101247263_1365301208_n

 

1911824_654651291247244_1942823290_n

 

Al termine del seminario,prima di salutare tutti i partecipanti del seminario,Alessio si rende disponibile per rispondere a qualche domanda e dare qualche consiglio ai praticanti di MMA:

Ragazzi se volete un consiglio vi dico che dovete viaggiare,perchè solo viaggiando potete capire veramente il vostro livello di preparazione.Viaggiate e confrontatevi con gli altri: capirete se siete a un buon livello oppure no,perchè più salite di livello e più la vostra preparazione dovrà aumentare.Ricordate che MMA non è solo aggressività ma anche tanta “testa” e bisogna usarla molto in questo sport.In questo momento mi concentro sulla preparazione atletica per affrontare i 93 kg,soprattutto forza esplosiva e resistiva: io non riesco più a fare gli 84 kg.L’UFC mi ha detto di scegliere…o facevo gli 84 kg oppure niente.Io ho risposto “allora niente”.

Quali proposte ha avuto il Legionario dopo l’uscita dalla UFC?Quali sono le sue intenzioni per il futuro?Di seguito vi proponiamo l’intervista fatta ad Alessio Sakara,che si dimostra sempre disponibile per rispondere a qualche domanda.Ringrazio anche Roberto Di Modugno (Responsabile Federale settore jkd Concepts nella FIJKD) e Alessandro Melotti per le riprese.

 

 

 

 

Chi è l'autore

Kamil Werno

Kamil Werno

Responsabile della sezione Est Europa, Kamil è famoso su grappling-italia per il suo occhio: i fighter di cui parla oltre ad appassionare diventato sempre dei campioni !

1 Commento

X