MMA USA

Ufficiale: Alessio Sakara non è più in UFC

Alessio Sakara UFC

La notizia di qualche scelta importante era nell’aria: in un recente video Alessio Sakara ha detto che avrebbe dovuto chiedere il parere medico per combattere in UFC nei pesi medi.

La notizia di qualche scelta importante era nell’aria: in un recente video Alessio Sakara ha detto che avrebbe dovuto chiedere il parere medico per combattere in UFC nei pesi medi oppure diventare un agente libero per combattere nei pesi massimo leggeri (che non lo obbligherebbero a un taglio rischioso e pesantissimo per i suoi reni).

Ma solo oggi i siti di MMA internazionali danno la notizia che Sakara, George Sotiropoulos e Rosi Sexton sono fuori dall’organizzazione.

Alessio Sakara, con la sua boxe pulita, i tatuaggi con una storia interessante e la sua presenza in UFC dal 2007 (senza dimenticare il personaggio) è amato anche in America, ma il suo score – unito all’impossibilità di combattere nella categoria di peso che UFC ha pianificato per lui, ne hanno decretato l’uscita

Rosi Sexton l’abbiamo vista combattere come una leonessa al recente UFC Manchester, ma era evidente che l’evoluzione delle WMMA l’avessero lasciata indietro

George Sotiropoulos dopo una carriera brillante in UFC (tanto da essere un coach del TUF : australia vs UK) dopo 4 sconfitte lascia l’organizzazione

A questa brutta notizia per Alessio e le MMA italiane apprendiamo dal profilo di Facebook di Alex Dandi che per un po’ su Sky non trasemtteranno l’UFC.

Volendo vedere il bicchiero mezzo pieno Alessio potrà combattere nel suo peso naturale in qualche promotion minore, vincere qualche cintura, dedicarsi alla promozione delle MMA in Italia ( magari pure combattendo nello stivale come campione di qualche sigla). Quali promotion potrebbero essere interessanti?

  • Bellator : sarebbe il match perfetto per il personaggio del Legionarius , ma andare li equivale litigare con Dana White
  • WSOF: ormai è consideratata un po il polmone di riserva UFC, concorrenza pesante, bassa paga e stress non molto diverso dall’UFC – è però la via privilegiata per tornare in UFC
  • BAMMA: promotion inglese di livello internazionale, buona concorrenza
  • ONE FC: Promotion interesante, e di buon peso in Asia, buoni stipendi e possibilità di vincere una cintura… e chissa fare un ONE FC Italia con headline Sakara. Ah si , ci sonoi soccer kick.
  • KSW: promotion locale ma con mire di espansione europea interessante. Buoni match e spettacolo – Pochi eventi all’anno e concorrenza intressante.
  • Titan / Resurrection e altre… non so quanto paghino e non so quanta visibilità diano… bocciate

Aggiornamenti quando arrivano… Alessio è sempre molto vicino ai suoi fan e ci spiegherà tutto.

Update: Ecco Sakara che ci racconta un po di cose

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

21 Commenti

  • meglio cosi, se per restare ci deve rimettere la salute e meglio cambiar aria, io spero che vada in one

  • Meglio così, non perchè Alessio non meriti la UFC ma perché ultimamente è sembrato sfibrato e senza forze; meglio vincere nel LHW in una categoria inferiore che perdere nei medi in UFC.
    VAI ALESSIO!!!

  • dispiace ma è una scelta giusta purtroppo visto i precedenti tagli (okami in primis). comunque sia se trova un po di serenità potra rimettersi in sesto e riprendere la carriera in mano e chissà tornare in ufc.

  • forse, anzi, di sicuro non conosco abbaetanza il panorama italiano. Secondo voi chi potrebbe nel prossimo anno/due anni esser reclutato per un contratto ufc (o anche una delle federazioni americane minori sopraelencate) ??

  • Meglio lasciare la promozione di eventi e i combattimenti in italia o europa ad altri e dedicarsi alla sua carriera, sicuramente già sa dove andra a combattere e molto probabilmente anche quando, spero prima possibile.

  • Io spero vada in one fc o in bellator..tra queste sono le migliori..non credo che purtroppo alla sua età tornerà in ufc

  • @GiorgioSenna stavo pensando la stessa cosa, anche se parlare di Ufc mi sembra gia troppo, già se ci fosse qualche Italiano al One o al bellator sarebbe un bel passo in avanti.
    Perchè di Italiani che combattono all estero non c’è ne sono tanti.
    La cosa positiva e che le MMA stanno iniziando ad espandersi, e questo fa solo bene, perciò dobbiamo solo aspettare magari sarai proprio tu il nuovo fenomeno!! :)

  • AHAHAHAHAH !!! L’ho sognato solo una volta di essere in gabbia. Flash, casino del pubblico, angolo che urla…ma non riuscivo a capire con chi stavo combattendo!!
    Comunque io dico sempre la stessa cosa ai miei amici. Avessi due o tre vite, una di queste sarebbe totalmente dedicata allo studio e alla pratica delle arti marziali. Purtroppo avendone una sola e facendo di tutto un po’….rimangono i ritagli e le briciole di una passione…..

    ..argh però che film mi fai fare XD

    ps.
    Cmq abbiamo diversi atleti che cercano costantemente l’estero e ci combattono non appena possono. Mi viene in mente Marco Santi. Da dove bisogna passare …che serie positiva bisogna avere per poter salire di livello? Davvero servono solo i titoli, o basta solo essere promettenti per poter esser notati da qualcuno “un po’ più in alto”? Non parlo di UFC, parlo di team europei che iniziano ad avere atleti competitivi a livello mondiale.

  • Credo, purtroppo con rammarico, che i vari grappler, judoka e wrestler(con questi ultimi non so a che livello stiamo) italiani di primo livello, intendo medagliati/titolati ecc. siano dei puristi e difficilmente li vedremo cimentarsi con le MMA. E sinceramente i nostri artisti marziali misti attuali hanno ancora un livello tecnico non all’altezza, non dico di Usa, Russia o Brasile, ma neanche di Ingilterra e Scandinavia. Solo con lo striking e senza una robusta preparazione nella lotta non si va lontano, a meno di essere un talento innato e precoce, che comunque una volta emerso anche sulla materassina-tatami deve passarci qualche anno.

  • L’unica di livello è Bellator O L’m-1, DOVE HA GIà COMBATTUTO. WSOF ha tutte seconde linee. KSW e ONE non hanno regolarità nell’organizzazione. In Inghilterra BAMMA è forte, ma il panorama delle MMA da quelle aprti è in nettissimo calo. In Italia potrebbe apparire ad Impera, ma è da vedere il budget dell’evento. Da escludere Milano in the Cage, che adesso organizza in un palazzetto di periferia e che è una organizzazione arrangiata e caotica.

  • buon giorno a tutti con dispiacere devo ammettere che sakara non meritava più da un pezzo la ufc secondo me doveva rimanere concentrato nel suo sport non andare in televisione a fare spettacoli in giro quella e stata la sua croce quando si allenava in brasile i buoni risultati c erano!se parliamo del personaggio ok spettacolare ma come atleta nn e piu ai massimi livelli anzi sembra quasi in scazzo che non abbia piu troppa voglia di combattere

  • quoto gigi. sakara fattosi un nome ha promosso solo se stesso non le mma in italia. negli ultimi anni solo reality interviste e stage col legio’s team. dopotutto è più remunerativo aprire delle filiali con i “maestri” che ogni mese ti passano la tua fetta di torta in cambio di una visitina che fare i camp duri come tutti i fighter ufc e prendere quelle paghe da fame. sakara da buon italiano furbo che monetizza ha fatto sto ragionamento su questo non ci piove.

  • A parer mio hai preso la decisione giusta anche se il mio giudizio conta poco.perdere peso comporta sacrifici e sopratutto problemi di salute.Legionarius DAIIIIIIIIII CAZZOOOOOOO!!!! e sopratutto DAI DUROOO!!!!!

  • Secondo me e’ sempre stato molto overrated, un combattente di bassissimo profilo. Il fatto e’ che e’ stato il primo italiano a farsi il nome per aver combattuto in UFC. Sicuramente campione non lo e’ mai stato. Sta cercando di coltivare la sua immagine andando in tv e facendo dei corsi. I corsi li puo fare solamente a gente che non capisco nulla di nulla anche perche come striker e’ stato messo in riga da gente che veramente non vale nulla. Come grappler vale assolutamente zero Ne-waza non sa nemmeno cosa sono, altro che la cintura di coccodrillo che gli danno i suoi maestri Brasileri. Eppure da voi in Italia c’e’ gente talmente fessa che gli darebbe anche un sacco di soldi per farsi insegnare quello che lui effettivamente non sa. Si e’ creato un personaggio ad hoc. Altro che lottatore

  • Sakara merita solo rispetto! Combattere nell ufc dimostra comunque un certo valore! E soprattutto perché dire che vuole insegnare cose che non sa??? Forse perché lo vedete solo sull ottagono, un ring dove entra solo gente preparata a cui anche fare la cosa più semplice risulta difficile, dove il minimo errore lo paghi caro! Chi vince non è sempre il più bravo e chi perde non è sempre il più incapace, oltre al fattore tecnico entra in campo anche il fattore psicologico!quindi dite quello che volete, ma non dite che sakara non sa combattere o insegnare tecniche che non conosce nemmeno lui!!!

  • Il grosso problema è che qualcuno da quando Sakara appare in Tv qualcuno lo scambia con Chef Rubio… AHAHA!!!

  • secondo me poteva dare ancora spettspettacolo in UFC ma va bene. le cose sono andate così.. in ogni caso la carriera al primo posto.. e ci sono molti altri modi x combattere. bellator è uno di questi ! spero di rivederlo presto! xche secondo me di Mancini così ce ne sono pochi in giro !!! bella Ale !!

X