SMASHPASSorizzontalepiccola
Tornei Grappling Italia

Recap e risultati Grappling-Italia Grand Prix 3

Recap e risultati Grappling-Italia Grand Prix 3 1
Scritto da Jack Botinha

Il Grappling-Italia Grand Prix 3 è stato consegnato agli archivi! La terza edizione del nostro evento No-Gi è andata in scena ieri 15 Maggio 2022 a Berlingo (Brescia), e possiamo definirci assolutamente soddisfatti di questo appuntamento!

Prima di raccontarvi come è andata vogliamo ringraziare tutto il team organizzativo Brixia Fighter, lo sponsor BRAVE Fight Shop che ci ha dato enorme supporto e ha fornito delle bellissime divise ai lottatori dei Superfights, la presentatrice Benedetta Bartolo, il timekeeper Giuseppe Loda e il fotografo Daniele Ferraro (di cui vedrete i fantastici scatti a breve!). Ovviamente, impossibile non dire GRAZIE anche a tutti gli atleti che sono saliti sul nostro tatami e a tutti gli spettatori accorsi a vedere l’evento!

Ecco il riassunto di quanto accaduto ieri al Grappling-Italia Grand Prix 3.

IL RIASSUNTO DELLA GIORNATA: L’UNDERCARD

L’evento è iniziato puntuale con l’Undercard dedicata ad agonisti di livello cintura blu o inferiore, arrivati letteralmente da ogni parte d’Italia per competere. 

La categoria -66 kg, colpita da diversi forfeit, vede il trionfo di Andrei Gabura (Tribe Jiu Jitsu Brunico) con la vittoria di due lotte: da sottolineare in particolare la bellissima ed equilibrata finale con Andrea Introini, che Gabura vince a pochi secondi dalla fine per squalifica (Knee Reaping) dell’avversario. Grandissimo match! Nella -77 kg è Geremia Vilutis (Urban Arena) a conquistare la medaglia più preziosa: il primo posto arriva grazie ad un’Armbar in finale contro Lorenzo Belluzzi (che aveva eliminato l’altro membro di Urban Arena, Edoardo Tacchi). Il tabellone era pieno, dunque Vilutis ha vinto 3 incontri su 3.

Nella -88 kg e nella -99 kg è accaduto qualcosa di notevole: Tommaso Cotelli (Rosho Jiu Jitsu) si era iscritto in due classi di peso… e la ha vinte entrambe finalizzando tutti gli avversari! Prestazione pazzesca di questo ragazzo bresciano, che con 5 lotte e 5 Submissions stupisce il pubblico e può tranquillamente essere definito MVP della giornata. Un Jiu Jitsu fluido, super-offensivo e preciso: Cotelli è assolutamente da tenere d’occhio in futuro…

L’Undercard è terminata in anticipo. Dunque piccola pausa per mangiare qualcosa e poi Grand Prix + Superfights!

IL RIASSUNTO DELLA GIORNATA: GRAND PRIX E SUPERFIGHTS

Il Grand Prix con premio in denaro si conferma una competizione molto dura e spettacolare. Tutti i 12 incontri disputati sono terminati per Submission: 9 hanno avuto una finalizzazione nel tempo regolamentare e 3 hanno avuto una sottomissione all’Overtime. Numeri che confermano la qualità degli atleti coinvolti – sempre crescente di edizione in edizione – e come il regolamento EBI sia adatto per offrire tante finalizzazioni al pubblico.

Nella -76 kg è Stefano Bernardi (Titan Grappling) a conquistare l’oro con una prestazione impressionante: il sammarinese finalizza tutti e 3 i suoi avversari (l’ex campione Michael Meneghello, Davide Cavalieri D’Oro e Andrea Bargi) con 3 sottomissioni diverse (Kneebar, Heel Hook, Armbar) nel tempo regolamentare. Istinto killer invidiabile! Ottimo percorso anche del finalista Bargi (Dog Eat Dog), che approda all’ultimo turno dopo 2 Triangle Choke eliminando pure Emilio Doda, considerato da molti il favorito del torneo.

E’ invece Matteo Parolin (Tribe Jiu Jitsu Brunico) a trionfare nella +76 kg, dopo 3 lotte molto dure in cui finalizza tutti gli avversari tramite Rear Naked Choke (1 nel tempo regolamentare e 2 all’Overtime): Parolin ha mostrato un’ottima tenuta atletica, avendo accumulato più di 30 minuti di lotta effettiva nel corso della gara. Dopo aver eliminato Luca Sapone e Alessandro Aglieri, l’atleta di Tribe ha incontrato in finale Daniel Merli, anch’egli approdato all’ultimo turno dopo due lotte fisicamente provanti con Pierluigi Gnocchi e Nick Sala: la finale è equilibrata e Parolin la risolve al secondo turno di tempo supplementare strangolando dalla schiena.

Filotto di sottomissioni anche nei Superfights! Ad aprire le danze è la sfida “generazionale” tra il 21enne Simone Di Stasi e il veterano 48enne Mario Fiorio, in cui è Di Stasi a trovare l’intuizione giusta con una Rear Naked Choke. Vittoria importante per l’atleta di Titan Grappling,  ma applausi ad entrambi per aver accettato questo incontro con un preavviso inferiore ai 7 giorni.

Il secondo Superfight, quello tra Eugenio Brumat e Giovanni Cardinale, è una bella sorpresa: entrambi mostrano delle sequenze tecniche pulite e tengono un bel ritmo. L’incontro si risolve soltanto all’Overtime con Brumat che sfrutta bene la scelta di partire dalla Spiderweb position: armlock e vittoria.

Nel main event della giornata Cristian Rota si conferma eccellente finalizzatore e specialista delle leglocks, e sconfigge Kleiton Pereira con un Heel Hook: Pereira era riuscito a sventare abilmente un precedente tentativo da parte del friulano, ma il secondo attacco di Rota non gli lascia scampo.

Con questo match termina l’evento! Alla prossima!

RISULTATI GRAPPLING-ITALIA GRAND PRIX 3 (-76 KG)

  • Primo turno: Stefano Bernardi batte Michael Meneghello via Submission (Kneebar) in 1:10
  • Primo turno: Davide Cavalieri D’Oro batte Lorenzo Martini via Submission (Heel Hook) in 1:45
  • Primo turno: Andrea Bargi batte Federico Atzori via Submission (Triangle Choke) in 3:00
  • Primo turno: Emilio Doda passa il turno per forfeit dell’avversario
  • Semifinale: Stefano Bernardi batte Davide Cavalieri D’Oro via Submission (Heel Hook) in 2:52
  • Semifinale: Andrea Bargi batte Emilio Doda via Submission (Triangle Choke) in 6:33
  • Finale: Stefano Bernardi batte Andrea Bargi via Submission (Armbar) in 6:00

RISULTATI GRAPPLING-ITALIA GRAND PRIX 3 (+76 KG)

  • Primo turno: Nick Sala passa il turno per forfeit dell’avversario
  • Primo turno: Daniel Merli batte Pierluigi Gnocchi via Submission (Armlock) in 7:53
  • Primo turno: Alessandro Aglieri batte Simone Tosatto via Submission (Leva alla caviglia) in 4:00
  • Primo turno: Matteo Parolin batte Luca Sapone via Submission (Rear Naked Choke) al primo round di Overtime
  • Semifinale: Daniel Merli batte Nick Sala via Submission (Rear Naked Choke) al secondo round di Overtime
  • Semifinale: Matteo Parolin batte Alessandro Aglieri via Submission (Rear Naked Choke) in 9:30
  • Finale: Matteo Parolin batte Daniel Merli via Submission (Rear Naked Choke) al secondo round di Overtime

RISULTATI SUPERFIGHTS:

  • -85 kg: Cristian Rota batte Kleiton Pereira via Submission (Heel Hook) in 4:28
  • -77 kg: Eugenio Brumat batte Giovanni Cardinale via Submission (Armlock) al primo round di Overtime
  • -82 kg: Simone Di Stasi batte Mario Fiorio via Submission (Rear Naked Choke) in 4:57

VINCITORI UNDERCARD:

  • -66 kg: vince Andrei Gabura dopo 2 lotte
  • -77 kg: vince Geremia Vilutis dopo 3 lotte
  • -88 kg: vince Tommaso Cotelli dopo 3 lotte
  • -99 kg: vince Tommaso Cotelli dopo 2 lotte
SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Jack Botinha

Rocker, cintura blu di BJJ, a volte anche persona normale.