News & Media

Ksw e i piani per il 2015.Parliamo anche del Main event di Ksw 27 “Cage Time”.

Ksw e i piani per il 2015.Parliamo anche del Main event di Ksw 27 "Cage Time". 1
Kamil Werno
Scritto da Kamil Werno

Volendo usare un termine ippico,possiamo dire che la Federazione KSW galoppa a forte velocità annunciando eventi anche al di fuori dei confini della Polonia: questo sarà un buon test per vedere se KSW sta veramente conquistando spazio nell’MMA in Europa.In una delle interviste rilasciate al portale MMARocks.pl,Martin Lewandowski (uno dei due capi della promotion),dichiara che probabilmente a Febbraio 2015,KSW si sposterà a Londra presso la O2 Arena,promettendo match di alto livello con una fight-card “pesante”,per offrire il miglior spettacolo ai tifosi e ai telespettatori.Martin dichiara:

Io e Maciej Kawulski,siamo andati a Londra per vedere di persona l’Arena,valutare la struttura per organizzare al meglio lo spettacolo,dal punto di vista delle luci e del suono.Abbiamo notato anche che fare un evento di MMA a Londra,è più semplice dalla parte burocratica rispetto alla Polonia.Sicuramente i prezzi dei biglietti saliranno,visto che parliamo di sterline,ma cresceranno anche i costi per noi: in questo caso la logistica sarà quella che inciderà molto.La decisione di andare a Londra è nata perchè è una città dove vivono molti polacchi,quindi contiamo molto sulla loro presenza,così come alla partecipazione degli inglesi.

In attesa di sapere cosa riserva la promotion polacca per il futuro e quali sono i piani per rendersi ancora più “internazionale”, dobbiamo fermarci un attimo per parlare del Main event della prossima serata di MMA,KSW 27 “Cage Time”.

ksw27

Come anticipato in un precedente articolo,Ksw per la data del 17 Maggio 2014 presso l’Ergo Arena (Danzica),decide di mettere per un attimo (e non per sempre) il ring in “cantina”, per allestire la sua gabbia fatta arrivare dagli Usa.In questa gabbia,progettata direttamente dalla promotin polacca,c’è un match che renderà questa serata “Cage Time” ancora più interessante: il match Mamed Khalidov vs Maiquel Jose “Big Rig” Falcao.

Mamed Khalidov (28-4-2) affronterà Maiquel Falcao (32-5-0) e questo sarà un match che metterà a dura prova il ceceno,che aspetta a braccia aperte avversari di questo calibro.Perchè Falcao era stato cancellato dal Bellator?Come ricorderete la sua rissa alla stazione di servizio non era passata inosservata: arrivato alla cassa,aveva discusso con due ragazze e una delle due aveva ricevuto anche un colpo in volto da Maiquel.Poco dopo,la rissa si amplifica in quanto gli amici delle 2 ragazze,armati di bastoni,attaccano sia Maiquel che Kaue Mena..quest’ultimo finisce in fin di vita all’ospedale,mentre Falcao se la cava con qualche contusione.Martin Lewandowski,ai microfoni del portale Mymma.pl, commenta così la scelta di questo lottatore:

Per Khalidov avevamo messo sotto contratto Ryuta Sakurai,pensando che fosse un duro test per Mamed.Abbiamo deciso di scegliere Falcao con la speranza di aver trovato qualcuno che possa dare del filo da torcere a Mamed e non guardiamo cosa ha fatto Maiquel in quella stazione di servizio.Ha già pagato per la sua stupidaggine rimanendo lontano dalla scena MMA per un anno ed è stato buttato fuori dal Bellator.Noi non guardiamo quanto un lottatore sia bravo e buono…vogliamo che Maiquel venga qui in Polonia per dare spettacolo,perchè anche se non ha fatto incontri per un anno,è comunque un solido fighter che ha sfidato nomi importanti.

FalcaoMaiquel Falcao

 

 

 

Chi è l'autore

Kamil Werno

Kamil Werno

Responsabile della sezione Est Europa, Kamil è famoso su grappling-italia per il suo occhio: i fighter di cui parla oltre ad appassionare diventato sempre dei campioni !

18 Commenti

  • Ricordo quanto avvenuto 7 mesi fa.
    Kaue Mena nell’occasione non riuscì ad entrare nella modalità streetfighter come era richiesto dalle circostanze, anzi sembrava quasi digiuno da situazioni di pericolo. Spero che stia meglio e se no, glielo auguro vivamente.
    Per quanto riguarda Falcao, un’altra possibilità è giusto che l’abbia, e che cavolo!

    p.s. Non ho saputo resistere dall’andare a cercare informazioni su Kaue, per cui aggiungo che sta facendo fisioterapia, cammina, ma non ancora benissimo, ha riacquistato la memoria e la vista che aveva perso al 70% e vuole tornare a combattere, anche se ha avuto tutti questi problemi e in più gli hanno dovuto ‘saldare’ una parte della calotta cranica che era stata lesa dai colpi e dalle bastonate ricevute.

  • quel video l’ho visto e rivisto e ogni volta mi sono chiesto come abbiano fatto a sopravvivere,cmq spero che falcao abbia imparato la lezione…e un buon fighter come uomo lascia il tempo che trova….magari combattendo in europa riusciremo a vedere la sfida che non si fece in ufc…falcao vs sakara

  • complimenti al kws sta crescendo velocemente…la ritengo molto meglio della lega croata dove lotterà sakara

  • Forse il fatto di mantenere il ring serve a rendere più accettabile ‘ai più’ questo sport ancora misconosciuto, la gabbia per chi non ne sa nulla potrebbe evocare forse, purtroppo ancora oggi, scontro brutale tra animali. Allora forse è meglio che si continui così, anche se personalmente preferisco di gran lunga la gabbia. Sicuramente stanno procedendo bene, e se il il seguito andrà aumentando, col tempo si potrà passare all’ottagono.

    Un bravo a Kamil per il lavoro di report su questa interessante realtà del suo paese natale, che grazie a lui adesso conosciamo anche in Italia e che possiamo prendere a modello per lo sviluppo delle MMA nel nostro paese.

  • Quella volta Kaue Mena aveva ricevuto veramente tanti colpi…soprattutto quando aveva già perso coscienza!Infatti nel video si vede che lui è steso a terra ma uno dei ragazzi continua a prendersela con la sua testa.Speriamo che la fisioterapia ora lo faccia tornare al meglio (Grazie a “Rogier VDW” per le info).
    @Bepo: Ksw ha aspettato un pò con l’introduzione della gabbia,proprio per non far sembrare l’MMA una sorta di scontro brutale.Sono partiti con il ring e,ora che hanno “abituato” il pubblico a questo sport,possono tranquillamente piazzare la gabbia:sarà interessante vedere ora come combatteranno i fighters di Ksw che si erano ambientati ring. Ti ringrazio per i complimenti.Mi fa piacere che ci sia interesse anche per le realtà europee di MMA.

  • Falcao e un altro gran bel fighter che si e bruciato, fatto sta che sarà un gran bell incontro. E sti polacci si stanno muovendo veramente bene, penso che la mossa di fare un evento a Londra li possa aiutare molto.
    @Rogier francamente in una situazione del genere con gli “avversari” che ti superano in gran lunga di numero piu che in modalita street fighter devi entrare in modalita maratoneta Kenyota.

  • @Rezz
    Guarda lo so che sembra indelicato vista la situazione creatasi, ma se chiedi ad un esperto di ‘streetfighting’, di ‘Close Combact Quarter’, corpi speciali, ma forse anche meno, ti può spiegare che i due fighters brasiliani potevano fare scelte diverse.
    Sia all’interno che all’esterno della stazione di servizio. Poi si sa in quelle situazioni senza regole può accadere l’imponderabile.

  • Sono contento del successo della KSW ( che ha un modello di business molto lucido), sono ancora più contento che Kamil abbia preso a cuore la promotion e che stia facendo un super lavoro per G-italia e che questo viene gradito dai lettori, nonostante sia di nicchia…
    chiaro segno di quanto ti aumenta il Quoziente intellettivo Sportivo leggendo Gitalia…

  • @Rogier Io non sono mai finito in situazioni del genere perche sono un uomo di pace :) , ma se dovessi finirci, anche se fossi il fighter più forte del mondo, se i miei avversari superano il mio numero la cosa piu saggia e darsela a gambe!

  • @rezz
    Sono sicuro che Bas Rutten (uno che ha l’animo anche da street fighter), ne ‘strosciava’ uno, tutti gli altri scappavano….Non c’è bisogno di essere il più forte al mondo, ma bisogna sapere cosa fare.
    p.s.
    Di recente ho visto un video (vero) di un ragazzo ( non era un genio delle AMM!) che aveva contro una muta di teppistelli e se l’è cavata benissimo!
    Avresti dovuto veder con che acume.

  • Bravo Rogier, esatto. Dipende tutto da come una sa cavarsela. Avevo un amico, un vero stronzo da competizione, che riusciva a dare il colpo e a non prenderlo, e non perchè fosse un artista marziale di boxe, thai o altro, semplicemente perchè sapeva d’istinto cavarsela; anche quando era messo spalle al muro, chiuso in una situazione insormontabile, tipo con due tre bulli o più che da ste parti sono anche mafiosetti figli di mafiosi, o loro amici guappetti di paese, che spesso organizzavano delle spedizioni punitive in piena regola, beh anche la il mio amico sapeva con il potere della persuasione, uscirne senza nemmeno uno schiaffo. A me invece, soprattutto nel quartiere a volte mi bullizzavano o provavano a farlo, pure se non facevo niente, e più di una volta sono dovuto ricorrere alla mia proverbiale velocità per seminare il gruppo di minimo 3 o 4 persone. In molte di quelle situazioni sarebbe bastato affrontare il più forte per metterli a tacere, ma non lo sapevo intimorito dall’atteggiamento da branco di iene che avevano.

  • Ben diversa una rissa fuori con gente mai vista prima e palesemente imbirrazzata che cerca lo scontro ,come quest’estate in una zona turistica dove il mio amico se preso 2 sganassoni per aver rifiutato una sigaretta(che non aveva), Io alla richiesta feci spallucce, e quando il tipo cominciò a insistere continuai a camminare senza calcolarlo, Il mio amico invece fu netto nel dire no, e continuò a rispondere: “allora sei una merda?” “si sono una merda” e pam, pam, le 2 sberle. Improvvisamente poi è uscito un tipo cavernicolo, molto più grosso del primo, io dissi al mio amico “filiamocela” . Sono sicuro che se fossimo rimasti sarebbe finita molto peggio, con feriti e denunce come minimo.

  • E’ chiaro che l’amico stronzo di molti anni fa era uno, e quello che si è preso le sberle un’altro.

  • E’ vero Bepo, queste storie che tu riporti fanno capire che il contesto determina il tipo di reazione.
    Nel video che ho menzionato, il ragazzo, atletico ma niente di che, era braccato da un numero consistente di coetanei. C’era una leggera salita, lui indietreggiava, senza mai dare la schiena, tenendo una postura aperta a braccia larghe e a voce alta faceva affermazioni, senza provocare, ma decise. Ogni tanto dal gruppo si sganciavano due tipi che cercavano di menarlo, lui replicava, questi rinunciavano perché erano pochi i danni che gli provocavano, anzi forse erano più i colpi subiti. Questa situazione si è ripetuta varie volte senza che la muta di teppisti riuscisse a circondarlo e gonfiarlo. Alla fine hanno desistito.
    Ben altra cosa sarebbe stata se questi lo avessero seguito tutti contemporaneamente. Avrebbe potuto soccombere, a meno di un lestissimo sprint alla ‘Mennea’.

  • Aneddoto…
    Una sera in un locale nella periferia di Milano io e altri 3 miei amici incontriamo Fragomeni (per chi non lo sapesse, uno dei pugili più forti e famosi di Italia, 100kg di bestia), persona squisita con il quale abbiamo bevuto e scherzato il restante tempo della serata…
    Dopo più di un paio di birre scatta la domanda: “ma secondo te, se noi 4 ci mettiamo contro di te ci massacri o riusciamo a buttarti giù?” (Noi 4 eravamo belli massicci) e lui ci ha risposto con tutta sincerità: “se mi metto spalle al muro posso farcela anche con un paio di più di voi, se invece non ci riesco potrei finire male”…
    Questo sta a significare che dipende tutto dalle situazioni e dal sangue freddo, ogni rissa è a sè…
    P.S. Meno male che non abbiamo fatto una prova, se no Giacobbe ci faceva male ; )
    Numero uno Fragomeni

  • Siete dei super Off Topiccari…

    Fragomeni super numero 1…

    me lo ricordo quando alla doria ( tipo 20 anni fa :-|) si stava allenando alla stessa ora di noi seghe.

    Quanto cazzo era grosso !!! mi ricordo di aver detto al mio socio, secondo me se gli spacchi una mazza da golf sulla schiena non la sente nemmeno…

  • Fragomeni a 44 anni ha fatto un match per il Titolo dei Massimi Leggeri WBC contro il Campione in carica Krzysztof Wlodarczyk (32 anni).Giacobbe ha una bella forza e scambia bene,ma quei 12 anni di differenza hanno inciso nel risultato finale.Rispetto a Fragomeni per la determinazione e la volontà!

X