News & Media

Italia ingorda agli Europei di Pankratio 2011

Campionessa Europea Pankratio 2011
Cianna
Scritto da Cianna

Nelle giornate del 26 e 27 Novembre si sono tenuti a San Pietro al Tanagro (SA) i Campionati Europei di Pankration 2011. Ecco i risultati

Campionessa Europea Pankratio 2011Nelle giornate del 26 e 27 Novembre si sono tenuti a San Pietro al Tanagro (SA) i Campionati Europei di Pankration 2011 organizzati dalla Federazione Italiana Pankration (F.I.PK.) in collaborazione con la società Asd New Kodokan. L’organizzazione italiana di un evento di tale misura e risonanza è stata apprezzata da tutte le delegazioni intervenute, compresa la dirigenza della World Pankration Athlima Federation nella persona del Segretario Generale N. Kannellopulos, estasiato dall’organizzazione di questo primo campionato continentale targato “Italia”.

Il Pankration è un antichissimo metodo di combattimento a mani nude, che Proviene dall’ Antica Grecia. Il vocabolo Pankration deriva da Pan che vuol dire “tutto” e da Kratos che significa “Forza”. Il Pankration era una delle più complete discipline da combattimento, comprendeva tecniche di varia natura: oltre che calci e pugni, anche bloccaggi a terra, leve articolari. I combattenti erano semi nudi, probabilmente con il corpo cosparso da oli, le mani erano fasciate con lembi di pelle per non farsi male. Nel periodo antecedente alla 33esima Olimpiade, Pankration voleva dire combattimento totale, avvicinandosi al concetto di combattere per sopravvivere usato maggiormente dai soldati per avere un’ottima preparazione alla guerra. Successivamente questa rude arte da combattimento divenne una disciplina sportiva di tutto rispetto, in cui si ricercava la “bella vittoria” superando l’avversario con tecniche pulite senza fare male.

La competizione ha visto impegnate le categorie cadetti, junior e senior, maschili e femminili, nelle discipline del Palesmata (difesa a mani nude); Polidamas (difesa contro le armi) ed Pankrazio Agon, provenienti da Russia; Azerbaijan; Lettonia; Georgia; Ukraina; Romania; Grecia; Bulgaria; Albania ed Italia

I nostri portabandiera ben hanno figurato in tutte le discipline, centrando due titoli europei nel palesmata maschile e misto ed un argento nel palesmata femminile. Nel polidamas hattrick per la nazionale azzurra che si laurea squadra Campione d’Europa nel maschile, femminile e misto!! Il tutto condito da un argento della squadra cadetta che ha lasciato un po’ di amaro in bocca a coloro che hanno visto la forma dagli spalti.

Nella specialità Agon light, abbiamo riconosciuto in molti componenti della squadra sovietica volti noti del panorama internazionale Junior e Senior del Combat Sambo, che insieme agli atleti delle varie delegazioni hanno mostrato combattimenti ad alto livello tecnico e prestazionale.

La nostra squadra ha centrato svariati podi anche in questa disciplina con gli atleti: Antonietta SGUAZZO (ORO light e full; già campionessa del mondo in carica); Carmela PESACANE (ORO sia light che full); Francesco MAZZOTTA (ORO nel light contact); Cosimo D’EBOLI (ORO nel light); Jacopo MADARO (ARGENTO nel light contact); Italo MOSCA (ARGENTO nel full contact); Francesco MARANGI (BRONZO nel light contact); Federica MACARA (BRONZO nel light contact); Laura NAPOLETANO (BRONZO light); Michele PETROSINO (BRONZO).

Nella classe Cadetti hanno centrato il podio gli atleti: Antonio MOROSO (ORO); Carmine SOMMA (ARGENTO); IDRIZI ARTIOL (BRONZO); Francesca CARPENTIERI (BRONZO); mentre in quella Juniores: Luca SALVIOLI (ARGENTO) e Nico RIZZO (BRONZO)

Una nota di merito va inoltre agli atleti under 18  Giorgio GAGLIONE (2° cl -59kg) Michele AMENDOLA e Mirko VALENTE che, dominando la categoria +77 kg, si sono trovati proiettati nella lotta che valeva il titolo continentale. Il match in questione, è stato vinto da Michele AMENDOLA, già Judoka affermato in ambito nazionale e figlio del M° Pietro Amendola, coach della Nazionale Italiana Pankration e quotato Insegnante Tecnico di Judo nella FIJLKAM (Fed. Olimpica).

Un plauso di merito va fatto a tutti gli atleti ed i tecnici intervenuti a questo importante evento, dimostrando quanto la disciplina del Pankratio stia crescendo in Italia sotto l’ala protettiva ed incoraggiante della F.I.PK. ed un sentito ringraziamento al fotografo romano Luca Sementilli che ha gentilmente concesso l’uso delle ottiche per il servizio fotografico dell’evento.

Chi è l'autore

Cianna

Cianna

Nome: Alessandro Ciannarella
Soprannome: Cianna

Discipline praticate: Judo; Lotta Sambo; Pankratio.

Palmares:

Judo: 4 titoli italiani ACSI-CIAM; 9 medaglie nazionali dal '98 al 2008; Come ATLETA AZZURRO: 3° cl. Campionato del Mondo CSIT 2004; 2° cl. Mondiali CSIT '04 (gara a squadre); più di 20 tra piazzamenti e podi in tornei internazionali rappresentando l'Italia (circuito IBF)... ultimo ma non di importanza il Malta International Tournament (3°cl nel 2008) facente parte del circuito di serie A indetto dalla European Judo Union.

Sambo: Medagliato in ambito nazionale con un bronzo ed un argento; Atleta Azzurro in vari tornei Internazionali; podi in tornei organizzati dal circuito europeo della ESF (european sambo federation) e 5 cl. in occasione dell'A.Aslakhanov Tournament 2006 (circuito coppa del mondo) e 5°cl. nel Campionato della Comunità Europea 2007

Dal punto di vista tecnico:

- JUDO: sono Insegnante Tecnico, arbitro nazionale e presidente di giuria internazionale presso l'ente di promozione sportiva ACSI-CIAM (ente riconosciuto dal CONI)
- SAMBO: sono Insegnante Tecnico, arbitro internazionale presso la Federazione Italiana Lotta Sambo (FILS); responsabile della prima società di sambo della capitale "Sambo Roma 2006" patrocinata dal consigliere dell'Ex Presidente russo V. Putin, Aslambek Aslakhanov.
- PANKRATIO: sono Insegnante Tecnico presso la Federazione Italiana Pankration e responsabile della federazione per la città di Roma e provincia.

1 Commento

X