News & Media Tornei in Italia

Report No Pain, No Gain

Mi arriva e vi giro il report del No Pain, No Gain, Accademia Velletri del 19-12-2010.

Mi arriva e vi giro il report del No Pain, No Gain, Accademia Velletri del 19-12-2010, e con piacere ve lo giro !
Articolo di manola barzon

No Pain, No Gain, Accademia Velletri 19-12-2010.

Report No Pain, No Gain 1Official Report : Patrizio Maggiori Responsabile Nazionale MMA Kombat League e Manola Barzon organizzatori.

Domenica 19-12-2010 presso la Palestra Accademia di Velletri (Roma) si è svolta una manifestazione sportiva che ha interessato diverse discipline del settore Arti Marziali.
Erano previsti 11 incontri di MMA, di cui otto amatoriali, uno semiprofessionistico, il “the contender” degli 84 kg ed il titolo italiano Kl 84 kg.
Si sente nell’ aria trasalire l’adrenalina di atleti che attendono di liberare tutte le energie racchiuse in loro ormai da troppe ore………i coaches cercano di calmarli nell’ attesa ma loro scalpitano nei loro animi pur serbando apparentemente una calma esteriore. Brifing di rito perché “stà disciplina” rozzamente criticata prima di essere capita, un regolamento ce l’ha…severo e preciso, complesso per dinamiche che spaziano tra diverse distanze di scontro che prevedono la fase dei colpi in piedi  susseguita da quella del contatto corpo a corpo per finire nella lotta a terra…….ma…..con la presenza “costante” dei colpi che rende lo scontro diverso dai canoni di una lotta libera dai colpi……sì perché dietro ogni tentativo di contatto con l’avversario c’è un minaccia dietro l’angolo che ci aspetta come per esempio un Ground and Pound senza sconti…..Incontri dilettanti classe C e incontri Semiprofessionisti tra cui il Match per il titolo Italiano Kombat League dei – 84 kg. ! Per l’Accademia Velletri Francesco Bastianelli, allenato dal Maestro Patrizio Maggiori,  porta a casa il primo posto dei – 84 kg classe C,offrendo dopo pochi mesi di allenamento una performance ed una concentrazione in gara davvero stupefacenti che fanno prospettare per lui buone opportunità future. Ottime le altre performance di classe C, soddisfatti i ragazzi ed i loro Maestri che sotto proposta collaudata del Responsabile Nazionale ed organizzatore della serata Patrizio Maggiori hanno utilizzato caschetti da Rugby e Mma, che anche nella fase della lotta hanno reso migliore la performance degli atleti proteggendoli altresì in uno scontro pur sempre di “principianti” e guantini di provenienza inglese di qualità altamente tecnica che l’ Accademia ha messo a disposizione dei combattenti.Finiti i match dilettantistici si inizia con i semi professionisti il primo vede il Napoletano Domenico Frezza opporsi al romano Alessandro Di Martino , la vittoria va a Di Martino per leg lock a metà del secondo round, un ottima prova di entambi gli atleti che hanno dato grande spetacolo. Altamente tecnico e spettacolare il Match dei contender per il titolo 84kg, tra Adrian Rus guidato dal Maestro Piacente Vincenzo e Gabriele Cortonesi della Sestito Academy capitanata dal Maestro Sestito Vitaliano. Conteso fino alla fine in un susseguirsi di tecniche impetuose che hanno ben mostrato la durezza di questo sport l’incontro si è concluso con la vittoria di Adrian Rus, che sarà il prossimo sfidante al titolo.  Ma lo scontro tra i Titani per il titolo Italiano KL semi pro ha chiuso la serata regalando uno spettacolo mozzafiato ad un pubblico diventato ormai numeroso nel susseguirsi della serata. Rullo di tamburi……da una parte il Campione detentore del Titolo Italiano Kombat League -84 kg Michele Mirabella  del Musashi Team Terracina capitanato daisuoi istruttori e preparatori Di Sauro Luciano Massimiliano Pecchia Responsabile MMA Lazio e dall’altra  l’aspirante al titolo Serghei Popa atleta del Bulldog Clan Bologna capitanato dal Maestro Alessandro Panettieri Responsabile MMA Emilia Romagna. Dopo due riprese da cinque minuti che vedevano i due atleti entrambi molto tecnici, preparati e pronti a combattere fino al più alto cedimento fisico……..è stato decretato l’extraround, sì perché stanchi gli atleti hanno regalato agli spettatori gli ultimi cinque minuti di suspance per stabilire le sorti della prestigiosa Cintura Kombat League.

Report No Pain, No Gain 2Penalizzato Popa per una ginocchiata probabilmente involontaria all’ avversario che in quel momento si trovava posizionato ad un’altezza che portava il suo viso ad uno scontro irregolare, i due atleti hanno lottato fino alla fine regalando una grande prova di forza fisica e tenacia psicologica. Arriva il verdetto una majority decision, che conferma Michele Mirabella Campione Italiano in carica dei – 84 kg KL. Il volto stanco ma felice del vincitore si distende mentre quello dello sfidante anche lui stremato si rassegna ad una sconfitta dal sapore acre ma è la disfatta di un combattente che ha comunque fino alla fine cavalcato l’onda per la supremazia con onore e forza. Si ringraziano per la manifestazione gli organizzatori e cioè il Responsabile Nazionale MMA Patrizio Maggiori e Manola Barzon, il Presidente della Regione Lazio Roberto Cecchetti che ha collaborato in modo come sempre ottimale, la Kombat League capitanata dal Presidente Max Baggio e dal Vicepresidente Emiliano Lanci Responsabile oltre che di altre discipline,delle nostre amate MMA di cui è grande Promotore. Un ringraziamento particolare al Grafico dell’Accademia Federico Trinca per la sua professionalità, al Fotografo dell’Evento Alessandro Ciannarella che ha offerto la sua collaborazione e che ha immortalato gli istanti più belli chiudendoli in un “prezioso” scatto…, al Maestro Responsabile MMA Emilia Romagna Alessandro Panettieri, ai nostri Amici Inglesi che collaboreranno con noi nel percorso futuro delle MMA,agli Arbitri di tutte le discipline, agli Sponsor della manifestazione, ai Tecnici e Collaboratori dell’Accademia, ma soprattutto agli Atleti che alle undici di sera hanno concluso le loro ardue imprese. Alla fine tutti sono tornati a casa ed anche noi ivi giunti chiudevamo così sulla rete……”Ogni atleta ha portato oggi sul ring non solo i colpi ma anche il cuore………ma ora giunga la notte…….affinchè le membra stanche possano lasciare il posto all’anima placida di un Combattente. Rispetto e Onore “dentro le regole”.

articolo di manola barzon

Report No Pain, No Gain 3

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

X