Lotta (Libera, Greco-Romana e Tradizionali)

Combat Wrestling

L'UFC, il Bellator e la BOXE sono in esclusiva su DAZN.Gratis un mese di prova. CLICCA QUI

Colgo l’occasione della nascita della pagina del combat wrestling per proporvi la storia e qualche aneddoto (al momento è presa pari pari da: https://combatwrestling.wordpress.com/ – aggiungerò dei particolari ( qui non viene citata la nazionale italiana al primo campionato europeo in Bulgaria nel 2015)

 

Le Origini

Il COMBAT WRESTLING è la versione Giapponese del GRAPPLING. Diversamente da quelle olimpiche –  stile libero o greco-romana – il CW è una forma ibrida di lotta dove un incontro può finire per vantaggio di punti o “battendo con la mano” per sottomissione.

Il padre fondatore del CW è Kiguchi Noriaki, un decorato lottatore di lotta stile libero. Nel 1969 Kiguchi vinse il campionato di lotta stile libero degli Stati Uniti. Nello stesso anno, il leggendario Kiguchi ebbe un contestato incontro con l’icona della lotta Americana, Dan Gable nella città natale di Gable, Waterloo, Iowa.
L’anno seguente, nel 1970 K. comincio’ ad insegnare a classi fuori del suo scantinato prima di portare il suo sistema alla “Super Tiger”, famosa palestra negli anni 80. La Super Tiger fu fondata da Satoru Sayama (Tiger Mask). Sayama è un istruttore di pro wrestling dopo essere stato uno studente del leggendario lottatore di Catch Karl Gotch. Sayama sviluppo’ lo SHOOTO che al tempo fu uno stile rivoluzionario, la nuova arte marziale giapponese.
Insieme Sayama e Kiguchi continuarono a far evolvere lo SHOOTO in direzione dell’MMA e dell’UFC.
Gli anni 90 e la nascita del NO-GI Submission Wrestling
Nei primi anni novanta, K. iniziò ad organizzare tornei sportivi per promuovere la sua idea di CW. Molti pionieri di MMA (Romina Sato, Hayato “Mack” Samurai, Takanori Gomi, Masakazi Imanari e molti altri) “bagnarono i loro piedi” nei tornei di CW. Quelle messe a punto da K. furono un insieme di regole rivoluzionarie. Il sistema di punteggio cui si rifa’ è stato preso da una ampia varietà di differenti arti lottatorie. L’assenza dell’uso delle gambe per proiettare nella grecoromana, l’esclusione degli strangolamenti nel Sambo o delle chiavi alle gambe nel Judo e nel BJJ, costringe i praticanti di queste Arti ad aderire interamente ad una specifica strategia di vittoria per ciascuna di queste Arti.
Invece, nella formula di grappling CW i praticanti di lotta Sambo , Judo, Catch, Stile-libero e Greco-romana, e BJJ potrebbero tutti ugualmente trovare percorsi di vittoria simile al loro sistema punti e regolamento. L’innovatore K. essenzialmente sviluppo’ la prima forma di NO-GI Submission Wrestling/Fighting/Grappling, uno sport che è esploso internazionalmente con organizzazioni e tornei come ADCC che ad oggi è considerato la “olimpiade del Grappling”.
Dalla recessione alla rinascita
Nella metà degli anni duemila il CW vide un po’ di recessione. Con la rapida crescita in Giappone delle Mixed Martial Arts, sempre meno competitori entrarono nell’arena della lotta, preferendo cimentarsi direttamente sul circuito MMA.
Come Presidente e allenatore K. aiuto’ i suoi studenti presso la rinomata palestra “Kiguchi”. L’accademia ospitò allievi di grande successo tali come Hayato Samurai, Takanori Gomi, Genki Sudo e Rumina Sato per citarne alcuni. Nel 2014, il CW fece esperienza di una nuova rinascita quando K.  diede la sua approvazione a portare il CW ad un livello Internazionale. Con la benedizione di K., il presidente della Federazione di CW Giapponese Masa Yoshizawa e quello Bulgaro, Ivanylo Ivanovic, fondarono la Federazione Internazionale di Combat Wrestling. Avevano intenzione di portare lo sport ad un livello successivo. Yoshizawa e Ivanov erano entrambi prodotti della palestra di Tokyo “SK Absolute”, un’accademia conosciuta per la continua frequentazione di forti lottatori e combattenti Russi e Giapponesi. Ivanov fu il primo che inizio’ a sperimentare un adattamento del CW al sambo no-kurtka (no gi) nel 2013 e da allora il regolamento si è rapidamente sviluppato in una serie di tornei nazionali ed internazionali.
In Italia
Nel 2015 abbiamo visto i primi Trials con una Nazionale di tutto rispetto (vedi qui).
Con la nazionale guidata da Dino Fuoco.
Nel 2017 Andrea Milano dopo aver partecipato agli Europei di Londra ha fondato l’Associazione Combat Wrestling Italia affiliata alla FICW. Nel 2018 ha organizzato i primi Trials Italiani per selezionare la Nazionale. La squadra azzurra, poi ha partecipato ai Campionati Europei di Romania classificandosi terza nella classifica a squadre grazie all’oro di Andrea Milano nei Veterans +100kg, all’oro di Matteo Foti nei 90kg, all’oro di Tommaso Foti nell’assoluto -80k, all’argento di Antonio Convertino nell’assoluto + 80kg, ed al lavoro all’angolo dell’attuale Direttore Tecnico della Nazionale Fabio Tumazzo. Con la benedizione del neo- presidente del CW Italia Enzo Lamacchia il 17 Marzo si svolgeranno i prossimi Trials Nazionali.
articolo originario preso da : https://combatwrestling.wordpress.com/
modifiche successive di grappling-italia.com

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

Avatar
3 Discussions
Sonny
3 Discussions
Sonny
3 Discussions
Sonny
1 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in Finalmente il mondo scopre Masvidal.
20 Discussions
Sonny
20 Discussions
Avatar
20 Discussions
Rib
20 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in Finalmente il mondo scopre Masvidal.
20 Discussions
Sonny
20 Discussions
Avatar
20 Discussions
Sonny
20 Discussions
Luca Morello
20 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in Finalmente il mondo scopre Masvidal.
20 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in Finalmente il mondo scopre Masvidal.
20 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in Finalmente il mondo scopre Masvidal.
20 Discussions
Sonny
20 Discussions
Sonny
20 Discussions
Total discussions 34554
X