Judo

Ripresa anche per il judo master

Ripresa anche per il judo master 1
Scritto da Giada Chioso

Sabato 3 luglio 2021 a Marsiglia finalmente c’è stata la ripresa delle gare di judo dei master con l'”International Judo Veteran Marseille 2021″, organizzata dall'”AJC Marseille”. Questa gara è un punto fisso da diversi anni per gli atleti master grazie al numero elevato di iscritti e all’alto livello della competizione.

Da tempo si aspettava questo momento.

Ci sono stati 6 atleti italiani master, provenienti da varie zone d’Italia, che hanno partecipato: da sinistra nella foto ci sono Gianna Sestrieri, Franco Ghiringhelli, Roberto Mascherucci, Massimo Petrillo, Andretta Bertone e Armando Vettori. Molti di loro sono molto titolati a livello nazionale ed internazionale.

Questa gara è stata organizzata in modo da dare la possibilità a tutti i partecipanti di fare più incontri possibili, ad esempio facendo gironi all’italiana, accorpamenti di poule e la gara open maschile.

Hanno iniziato dal ne-waza (ovvero dalla lotta a terra) per poi passare agli incontri in piedi, anche con ragazzi con diverse disabilità, per i quali erano organizzati anche altri sport .

Hanno arbitrato arbitri IJF.

Questa competizione è stata ottima per riscoprire le sensazioni e l’entusiasmo di fare judo in vista dei prossimi appuntamenti, a partire dal calo peso e dalla gestione della gara.

Ecco la testimonianza diretta di Andretta Bertone, a nome di tutto il gruppo:
“Siamo partiti per la Francia, non ancora in piena forma ma con l’idea di trovare tutti nuovo entusiasmo e quei meccanismi di preparazione gara, sia atletici che mentali, che ad un atleta master come noi mancano tanto.
A causa del covid, di palestre ancora chiuse in Francia come qui e di tanti altri fattori, il numero di iscritti non era elevato, ma questo ha permesso un po’ di flessibilità nella gestione gara che di solito non è possibile. Inoltre era una gara organizzata per l’inclusione per cui ho avuto l’emozione di combattere per la prima volta con due judoka down ed è stata un’esperienza molto toccante. Tantissimi incontri per tutti. E nuove esperienze: la gara di lotta a terra, l’open femminile (eravamo però solo in due, io e la mia amica Gianna) e la possibilità di partecipare alla gara maschile.
Non conta molto il risultato in un contesto come questo, conta l’esserci stati, mentalmente e fisicamente, aver ricominciato a vivere lo sport come sappiamo fare noi, per cui gli allenamenti hanno un obiettivo, una data e si sa dove si vuole arrivare prima di partire. Un viaggio alla ricerca di se stessi. Un bell’allenamento psicofisico.”

I prossimi appuntamenti per i master sono  i campionati mondiali veterani dal 21 al 24 ottobre 2021 in Portogallo, a Lisbona, e in Italia il 27 e 28 novembre ci sarà sia il campionato italiano del kata che dei master a Villanova di Pordenone (PN).

Chi è l'autore

Giada Chioso

Atleta agonista di judo, grappling (-gi e no-gi) con partecipazioni a gare internazionali anche di sambo, kurash e sumo. Insegnante tecnico di judo FIJLKAM. Laureata in scienze motorie e alla magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate con esperienza nella rieducazione motoria.

Lascia la tua opinione