SMASHPASSorizzontalepiccola
Judo

Francesca Milani: terza a Kazan e pass per Tokyo

Francesca Milani: terza a Kazan e pass per Tokyo 1
Scritto da Giada Chioso

Dal 5 al 7 maggio 2021 c’è stato il Grande Slam di judo a Kazan, in Russia, dove gli atleti si sono contesi punti importanti per la qualificazione olimpica.

Programma

Mercoledì 5 maggio:

  • Categorie femminili: -48; -52; -57 kg;
  • Categorie maschili: -60; -66 kg;

giovedì 6 maggio:

  • Categorie femminili: -63; -70 kg;
  • Categorie maschili: -73; -81 kg;

venerdì 7 maggio:

  • Categorie femminili: -78; +78 kg;
  • Categorie maschili: -90; -100; +100 Kg.

Nazionale italiana

Atleti in gara

Nelle categorie femminili gareggiano Francesca Milani e Francesca Giorda (-48 kg), Veronica Toniolo (-57 kg), Maria Centracchio e Nicolle D’Isanto (-63 kg), Alice Bellandi (-70 kg) e Giorgia Stangherlin (-78 kg ).
Nelle categorie maschili Andrea Carlino e Diego Rea (-60 kg), Carmine Di Loreto e Mattia Miceli (-66 kg), Fabio Basile e Giovanni Esposito (-73 kg), Antonio Esposito (-81 kg) e Nicholas Mungai (-90 kg).

Risultati dell’Italia

L’Italia ha conquistato la medaglia di bronzo con Francesca Milani (-48 kg), conquistando così il pass per le Olimpiadi .
Milani ha vinto contro Gulkander Senturk (Tur) e Nathalie Kolein (Ger), prima di cedere ai quarti di finale contro Funa Tonaki (Jpn), vincitrice della categoria e terza nella ranking mondiale, per poi vincere ai ripescaggi contro Kristina Bulgakova (Rus) e nella finale per il bronzo contro Shirine Boukli (Fra).

Inoltre l’Italia ha conquistato un settimo posto con Alice Bellandi (-70 kg).
Ha vinto contro Gulnoza Matniyazova (Uzb) e Dalì Liluashvili (Rus), mentre ai quarti di finale ha perso al golden score contro Chiruzu Arai (Jpn), quinta nella ranking mondiale, e ai ripescaggi, ha perso sempre al golden score contro Anna Bernholm (Swe), undicesima nella ranking. Nonostante le due sconfitte l’atleta azzurra ha combattuto bene, alla pari delle sue avversarie.

Ha perso al terzo turno Nicholas Mungai (-90 kg).
Ha saltato il primo turno, poi ha vinto contro Thomas-Laszlo Breytenbach (Rsa) e ha perso agli ottavi di finale contro Shermukhammad Jandreev (Uzb).

Al secondo turno hanno perso: Francesca Giorda (-48 kg), Mattia Miceli (-66 kg), Maria Centracchio (-63 kg), Fabio Basile (-73 kg) e Antonio Esposito (-81 kg).
Giorda ha vinto contro Priscilla Morand (Mri) e poi ha perso contro Milica Nikolic (Srb).
Miceli ha passato il primo turno e ha perso poi contro Dzmitry Minkou (Blr), medaglia d’argento a fine giornata.
Centracchio ha vinto contro Isabel Puche (Esp) e perso contro Sanne Vermeer (Ned), ottava nella ranking mondiale e medaglia di bronzo a fine giornata.
Basile ha passato il primo turno e ha perso contro Nurlan Osmanov (Aze).
A. Esposito ha vinto contro Sukhrob Tursunov (Uzb) e ha perso contro Eduardo Yudy Santos (Bra) al golden score.

Al primo turno hanno perso: Veronica Toniolo (-57 kg) contro Amelie Stoll (Ger), Andrea Carlino e Diego Rea (entrambi -60 kg) rispettivamente contro Eric Takabatake (Bra) e David Pulkrabek (Cze), Carmine Di Loreto (-66 kg) contro Elchin Huseynov (Aze), Nicolle D’Isanto (-63 kg) contro Geke Van Der Berg (Ned) e Giovanni Esposito (-73 kg) contro Faye Njie (Gam) al golden score e Girgia Stangherlin (-78 kg) contro Karla Prodan (Cro).

La finale dei -73 kg è stata interamente russa, tra il 21enne Makhmadbek Makhmadbekov e il 24enne Ayub Khazhaliev, con la vittoria del primo al golden score.

Classifica

-48 kg:

  1. Funa Tonaki (Jpn),
  2. Irina Dolgova (Rus),
  3. Francesca Milani (Ita) e Irena Khubulova (Rus)

-52 kg:

  1. Uta Abe (Jpn),
  2. Astride Gneto (Fra),
  3. Evelyne Tschopp (Sui) e Ana Perez Box (Esp)

-57 kg:

  1. Helene Receveaux (Fra),
  2. Daria Mezhetskaia (Rus),
  3. Theresa Stoll (Ger) e Marica Perisic (Srb)

-63 kg:

  1. Agata Ozdoba-Blach (Pol),
  2. Ketleyn Quadros (Bra),
  3. Ekaterina Valkova (Rus) e Sanne Vermeer (Ned)

-70 kg:

  1. Madina Taimazova (Rus),
  2. Giovanna Scoccimarro (Ger),
  3. Anna Bernholm (Swe) e Chizuru Arai (Jpn)

-78 kg:

  1. Anna Maria Wagner (Ger),
  2. Natascha Ausma (Ned),
  3. Anastasiya Turchyn (Ukr) e Luise Malzahn (Ger)

+78 kg:

  1. Romane Dicko (Fra),
  2. Maryna Slutskaya (Blr),
  3. Beatriz Souza (Bra) e Maria Suelen Altheman (Bra)

-60 kg:

  1. Lukhumi Chkhvimiani (Geo),
  2. Robert Mshvidobadze (Rus),
  3. Ramazar Abdulaev (Rus) e Dauren Syukenov (Kaz)

-66 kg:

  1. Murad Chopanov (Rus),
  2. Dzmitry Minkoud (Blr),
  3. Yesset Kuanov (Kaz) e Yakub Shamilov (Rus)

-73 kg:

  1. Makhmadbek Makhmadbekov (Rus),
  2. Ayub Khazhaliev (Rus)
  3. Nugzari Tatalashvili (Geo) e Victor Scvortov (Eau)

-81 kg:

  1. Attila Ungvari (Hun), 
  2. Alan Khubetsov (Rus),
  3. Sungho Lee (Kor) e Murad Fatiyev (Aze)

-90 kg:

  1. Sanshiro Murao (Jpn),
  2. Eduard Trippel (Ger),
  3. Luka Maisuradze (Geo) e Nemanja Majdov (Srb) 

-100 kg:

  1. Simeone Catharina (Ned),
  2. Arman Adamian (Rus),
  3. Guham Cho (Kor) e Niiaz Bilarov (Rus)

+100 kg:

  1. Tamerlan Bashaev (Rus),
  2. Rafael Silva (Bra),
  3. Johannes Frey (Ger) e David Moura (Bra)

Medagliere:

  1. Russia (4-6-5-7-6),
  2. Giappone (3-0-1-0-0),
  3. Francia (2-1-0-2-0).

Sedicesima l’Italia su 79 nazioni presenti (0-0-1-0-1).

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Giada Chioso

Atleta agonista di judo, grappling (-gi e no-gi) con partecipazioni a gare internazionali anche di sambo, kurash e sumo. Insegnante tecnico di judo FIJLKAM. Laureata in scienze motorie e alla magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate con esperienza nella rieducazione motoria.