Judo

Primato dell’Italia nel medagliere del Grand Slam di Antalya

Primato dell'Italia nel medagliere del Grand Slam di Antalya 1
Giada Chioso
Scritto da Giada Chioso

Dal 1° al 3 marzo 2021 c’è stato il Grand Slam ad Antalya, in Turchia.

Giovedì 1/4: categorie femminili -48 kg; -52 kg; -57 kg; categorie mashili -60 kg; -66 kg

Venerdì 2/4: categorie femminili -63 kg; -70 kg; categorie maschili -73 kg; -81 kg

Sabato 3/4: categorie femminili: -78 kg; +78 kg; categorie maschili -90 kg; -100 kg; +100 Kg.

Per l’Italia hanno partecipato: nelle categorie femminili Francesca Giorda e Francesca Milani (-48 kg), Kenya Perna e Martina Castagnola (-52 kg), Silvia Pellitteri e Veronica Toniolo (-57 kg), Maria Centracchio (-63 kg), Alice Bellandi (-70 kg) e Giorgia Stangherlin (-78 kg), e nelle categorie maschili Alessandro Aramu e Andrea Carlino (-60 kg), Fabio Basile e Giovanni Esposito (-73 kg), Antonio Esposito e Christian Parlati (-81 kg), Nicholas Mungai e Gennaro Pirelli (-90 kg).

L’Italia ha conquistato la medaglia d’oro con Francesca Milani (-48 kg), Fabio Basile (-73 kg)  e la medaglia d’agento con Francesca Giorda (-48 kg) e Christian Parlati (-81 kg).
Milani ha vinto contro Mary Dee Vargas Ley (Pol), Leyla Aliyeva (Aze), Paula Pareto (Arg), campionessa olimpica della categoria, e contro Anastasia Pavlenko (Rus) prima di sfidare la compagna di squadra Francesca Giorda.
Fabio Basile ha passato il primo turno e ha vinto contro Jan Svoboda (Cze), Halil Cimen (Tur), nei quarti di finale contro Victor Sterpu (Mda), in semifinale contro Artur Margelidon (Can) e in finale contro il padrone di casa Baymar Kandemir (Tur).
Invece Giorda ha vinto contro Luz Alvarez (Col), Yanan Li (Chn), Ebru Sahin (Tur) e in semifinale contro Gulkader Senturk (Tur), prima di cedere alla connazionale Francesca Milani.
Altro secondo posto con Christian Parlati che, dopo aver passato il primo turno, vince contro Achraf Moutii (Mar), Muhammed Koc (Tur), nei quarti di finale contro Attila Ungvari (Hun) e in semifinale col compagno Antonio Esposito proiettato e immobilizzato. Purtroppo deve cedere in finale al padrone di casa Vedat Albayrak (Tur), numero 4 della ranking, anche se ha dovuto guadagnare questo oro, dopo il bel waza-ari messo a segno ai danni di Parlati, faticando parecchio sotto l’assedio del nostro giovane talento.
C’è stato il quinto posto per Antonio Esposito che, dopo aver vinto contro Madi Amangeldi (Kaz), Hievorh Manukian (Ukr) e Mohamed Abdelaal (Egy), ha perso in semifinale contro il compagno di club e Nazionale Christian Parlati e la finale per il bronzo contro Murad Fatiyev (Aze)
Inoltre l’Italia ha conquistato due settimi posti con Martina Castagnola (-52 kg) e Veronica Toniolo (-57 kg). Martina Castagnola ha vinto contro Buketnur Karabulut (Tur) e Luz Olvera (Mex) e ha perso nei quarti di finale al golden score contro Agata Perenc (Pol) e nei ripescaggi, sempre al golden score, contro Zeliha Cinci (Tur). Veronica Toniolo ha vinto contro Hadeel Elalmi (Jor) e Diana Dzhigaros (Rus) e ha perso anche lei nei quarti di finale contro la campionessa olimpica e vincitrice di giornata Christa Deguchi (Can) e nei ripescaggi contro Ghofran Khelifi (Tun).

Hanno perso al terzo turno Alessandro Aramu (-60 kg) e Giovanni Esposito (-73 kg). Aramu, passato il primo turno, ha vinto contro Adonis Diaz (Usa) e ha perso contro Yanislav Gerchev (Bul). G. Esposito, saltando anche lui il primo turno, ha vinto contro Vadzim Shoka (Bul) e ha perso contro Adam Stodolski (Pol).
Al secondo turno hanno perso: Silvia Pellitteri (-57 kg) contro Loredana Ohai (Rou) al golden score, dopo aver vinto contro Ayse Tunca (Tur); Andrea Carlino (-60 kg) ha superato il primo turno e ha perso contro Magzhan Shamshadin (Kaz); Maria Centracchio (-63 kg) contro Meriem Bjaoui (Tun), dopo aver battuto Sofia Belattar (Mar); Alice Bellandi contro la forte ed esperta Maria Perez (Pur), dopo aver sconfitto Shaked Amihai (Isr), Nicholas Mungai e Gennaro Pirelli (entrambi -90 kg), dopo aver passato il primo turno hanno perso rispettivamente contro Yersultan Muzapparov (Kaz), nonostante una buona gara fino a 30 secondi dalla fine, e Yuta Galarreta Villar (Per)
Mentre al primo turno hanno perso: Kenya Perna (-52 kg) contro Aleksandra Kaleta (Pol), classificata poi al terzo posto; Giorgia Stangherlin (-78 kg) contro Niurguiana Nikiforova (Rus) al golden score.

L’ippon più veloce è stato quello in soli 7 secondi nella finale per il bronzo nei -100 kg tra il vincitore Grigori Minaskin (Est) e Kyle Reyes (Can).

Da notare è il doppio oro sia in questo Grand Slam che nel precedente di settimana scorsa a Tbilisi dello svedese Markus Nyman (-90 kg). La nostra Francesca Milani, dall’argento in Georgia, ha conquistato il gradino più alto del podio in Turchia, mentre la cinese Shiyan Xu (+78 kg) è passata dalla medaglia d’oro di Tbilisi all’argento ad Antalya.

-48 kg:

  1. Francesca Milani (Ita),
  2. Francesca Giorda (Ita),
  3. Gulkader Senturk (Tur) e Shira Rishony (Isr)

-52 kg:

  1. Diyora Keldiyorova (Uzb),
  2. Estrella Lopez Sheriff (Esp),
  3. Gili Cohen (Isr) e Aleksandra Kaleta (Pol)

-57 kg:

  1. Christa Deguchi (Can),
  2. Jessica Klimkait (Can),
  3. Julia Kowalczyk (Pol) e Tongjuan Lu (Chn)

-63 kg:

  1. Lucy Renshall (Gbr),
  2. Anriquelis Barrios (Chn),
  3. Jing Tang  (Chn) e Catherine Beauchemin-Pinard (Can)

-70 kg :

  1. Kim Polling (Ned),
  2. Barbara Matic (Cro),
  3. Elvismar Rodriguez (Ven) e Maria Bernabeu (Esp)

-78 kg :

  1. Shori Hamada (Jpn),
  2. Beata Pacut (Pol),
  3. Antonina Shmeleva (Rus) e Vanessa Chala (Ecu)

+78 kg:

  1. Raz Hershko (Isr),
  2. Shiyan Xu (Chn),
  3. Hortence Vanessa Mballa Atangana (Cmr) e Nihel Cheikh Rouhou (Tur)

-60 kg:

  1. Jore Verstraeten (Bel),
  2. Walide Khyar (Fra),
  3. Yung Wei Yang (Tpe) e Romaric Wend-Yam Bouda (Fra)

-66 kg:

  1. Hifumi Abe (Jpn),
  2. Alberto Gaitero Martin (Esp),
  3. Murad Chopanov (Rus) e Nijat Shikhalizada (Aze)

-73 kg:

  1. Fabio Basile (Ita),
  2. Bayram Kandemir (Tur),
  3. Victor Sterpu (Mda) e Arthur Margelidon (Can)

-81 kg:

  1. Vedat Albayrak (Tur),
  2. Christian Parlati (Ita),
  3. Murad Fatiyev (Aze) e Attila Ungvari (Hun)

-90 kg:

  1. Marcus Nyman (Swe),
  2. Krisztian Toth (Hun),
  3. Li Kochman (Isr) e David Klammert (Cze)

-100 kg:

  1. Zelim Kotsoiev (Aze),
  2. Aaron Wolf (Jpn),
  3. Arman Adamian (Rus) e Grigori Minaskin (Est)

+100 kg:

  1. Tamerlan Bashaev (Rus),
  2. Hisayoshi Harasawa (Jpn),
  3. Stephan Hegyi (Aut) e Lukas Krpalek (Cze)

Medagliere:

  1. Italia (2-2-0-1-2),
  2. Giappone (2-2-0-0-0),
  3. Canada (1-1-2-1-0).

su 93 nazioni presenti.

Il Giappone si aggiudica il secondo posto in questo Grand Slam nonostante avesse solo 5 partecipanti, di cui solo uno non è arrivato in finale. Va ricordato che in questo week-end in Giappone ci sono anche i campionati nazionali.

Chi è l'autore

Giada Chioso

Giada Chioso

Atleta agonista di judo, grappling (-gi e no-gi) con partecipazioni a gare internazionali anche di sambo, kurash e sumo. Insegnante tecnico di judo FIJLKAM. Laureata in scienze motorie e alla magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate con esperienza nella rieducazione motoria.

Lascia la tua opinione