Judo

Intervista a Giulia Quintavalle !

Intervista a Giulia Quintavalle ! 1
Emanuele F
Scritto da Emanuele F

Altra intervista del prodigioso Emanuele alla favolosa Super Giulia Quintavalle !!!

Intervista a Giulia Quintavalle ! 2

Foto credits: Manuela Kalì link: http://www.manuelakali.it/

Altra intervista del prodigioso Emanuele alla favolosa Super Giulia Quintavalle !!!  – un grazie a Lorenzo per l’expertise !
Giulia Quintavalle (http://www.giuliaquintavalle.it/), orgoglio nazionale. Una Judoka formidabile, medaglia d’Oro Olimpica a Pechino 2008 nel Judo. Giulia ha 29 anni,  si sta preparando per i Campionati Europei di Judo e naturalmente per Londra 2012. E’ un atleta che vive per lo sport e che ne trae insegnamento dalla pratica. Dice del Judo che le ha insegnato l’umiltà e le ha formato il carattere oltre che modellarle il fisico.

-Puoi descriverci  il judo in breve. Chi può praticarlo?

Disciplina orientale,una  arte marziale. Basata su principi fondamentali per lo sport e per la vita: educazione, ti forma il carattere e il rispetto per le persone . Tutti possono praticare Judo!!! Può essere una forma di autodifesa fa bene al benessere fisico e alla formazione della personalità.

-Che tipo di insegnamenti si trovano nel Judo, la pratica ha cambiato qualcosa nella tua vita quotidiana??

Moltissimo ho cominciato a praticarlo a 5 anni, mi ha insegnato l’umiltà e il rispetto. Ho imparato sul tatami e questi insegnamenti li porto con me nella vita.

Intervista a Giulia Quintavalle ! 3

Foto credits: Manuela Kalì

-Quanto tempo dedichi e  che tipo di allenamento fai??

Due volte al giorno, due ore alla mattina di preparazione fisica e due di tecniche e strategie e combattimenti

-Hai una alimentazione particolare, che migliora il tuo benessere??

Dobbiamo rispettare le categorie di peso e di conseguenza dobbiamo mangiare in modo sano, equilibrato senza eccessi, a volte devi fare qualche rinuncia, qualche dolce.

-Quali sono le caratteristiche fisiche e mentali esaltate nel tuo sport??

Livello mentale ti rende sereno, ti educa e ti forma il carattere a livello fisico è uno sport completa che utilizza tutti i gruppi muscolari. Adatto a tutte le età e a tutte  le caratteristiche personali, altezza peso etc.?Adatto anche per migliorare le posture e per correggere difetti.

-Cosa fai nel tempo libero  per rilassarti dagli impegni sportivi??

Mi piace ritornare a casa quando posso (Livorno). Stare con gli amici, fare delle passeggiate io abito a Roma, e quando sono dell’umore giusto mettermi in cucina a preparare dolci.

-Tuoi  prossimi progetti e obiettivi ? ?

i Campionati Europei, spero di essere in forma ed esprimermi al meglio.

-Cosa rappresenta per un atleta un Olimpiade??

Il  massimo! Già parteciparvi vuol dire aver raggiunto l’obiettivo. Ci sono tornei di qualificazione molto impegnativi. Arrivarci vuol dire aver fatto un lungo percorso.

-Come vivi Londra 2012 ?Come pensi di gestire la pressione di essere la campionessa in carica??

E’ dura, perché sono l’avversario da battere. I miei avversari hanno ancora più stimoli  questo lo ho vissuto anche dopo Pechino(medaglia d’oro n.d.r.) nei tornei che si sono susseguiti. Spero di riuscire a gestire le inevitabili pressioni.

-Come vedi le chance della squadra azzurra di judo alla prossima olimpiade?Pensi che ci siano i presupposti per fare meglio di Pechino (come squadra)??

Come sempre chi va alle Olimpiadi può vincere, il risultato dipende da una serie di elementi anche fortunati.

I tuoi due compagni Ciano e Bruyere si stanno giocando il posto per Londra pur essendo ad ora entrambi nei migliori 22 al mondo. Non pensi che bisognerebbe estendere le partecipazioni a più atleti per nazione nella stessa categoria di peso come avviene per i mondiali?

Nel Judo ci va un atleta per categoria sempre se si qualifica, credo sia giusto che ci vada un atleta solo, anche perché alcune nazioni hanno campioni fortissimi che penalizzerebbero le nazioni che non hanno le stesse possibilità. Il migliore partecipa, è giusta la selezione naturale, ci sono piaceri e dispiaceri. Chi fa lo sport a questi livelli sa che può accadere.

Perché il Judo ha poco visibilità nei media e cosa ne pensi dei nuovi sport da combattimento come le MMA?

La differenza la fanno i media, oggi le tv si occupano di tornei come le MMA, la lotta e il judo non hanno mai avuto visibilità, cosa che in altri paesi non succede, non avendo sponsor importanti non si ha la stessa notorietà ecco perché hanno maggior successo e visibilità.

-Parlando di Arti marziali, il 3 Marzo il bronzo olimpionico di judo a Pechino, l’americana Ronda Rousey combatterà per il titolo mondiale delle MMA.  L’esposizione mediatica di Ronda ha dimostrato ( è arrivata al title match ancora imbattuta) che il judo ha da dire la sua nelle Arti Marziali Miste. Cosa ne pensi? ?

Non mi interessano le Mixed Martial Arts. Io preferisco uno sport Olimpico che mi dà  più soddisfazione, come nel caso di una vittoria Olimpica.

 

un grosso grazie a Foto credits: Manuela Kalì  (link: http://www.manuelakali.it/ ) per le foto!

Chi è l'autore

Emanuele F

Emanuele F

6 Commenti

  • Ci pensavo proprio dopo l’ultimo Strikeforce ad una possibile transizione della Quintavalle. Magari un superfight con Kyra Gracie, oro olimpico Judo italiana (toscana per di più) contro una Gracie campionessa mondiale BJJ? Io prenoterei già il biglietto, fate voi il prezzo! :D

    Fanta-matchup deliranti a parte, bella intervista anche se quoto Marko, forse qualche domandina più “mista” poteva starci…

    Spero comunque che alle Olimpiadi ci sarà da divertirsi!!

  • beh l’unica poteva essere la banale “conosci il bjj?che ne pensi?” perchè ad una judoka si chiede del suo campo. Poi lei non credo lo pratichi…

  • Si ma se pratichi judo a quei livelli deve essere esperto per forza di lotta a terra..non vorrei dire una cavolata ma mi è sembrato di capire che i combattimenti di judo possono finire anche per sottomissione..cmq non era una critica all’intervista era solo una mia curiosità personale :)

  • Chiedere ad un judoka di altri sport è come chiedere ad un tennista di parlare di basket….non ci sono assolutamente punti di contatto.oltretutto i judoki tendono ad odiare il jiujitsu xké sono pochi quelli che conoscono la lotta a terra.

  • @tartax
    Bè dai non proprio, tant’è che esistono le Mixed Martial Arts e non il Basketennis. ;P

X