Recap & Risultati Mundial IBJJF ’24: un mondiale sorprendente, Meyram Maquine MVP!

Possiamo dirlo: nonostante le svariate assenze eccellenti dovute all’imminente Mondiale ADCC come quelle di Meregali, Victor Hugo, Kaynan Duarte, i fratelli Ruotolo, Ffion Davies, Jessa Khan e altri, il campionato mondiale IBJJF 2024 si è rivelato veramente spettacolare regalandoci una delle edizioni più belle degli ultimi anni.

Tantissime sorprese, alcuni momenti iconici, eliminazioni inaspettate e molte finalizzazioni (in particolare nelle finali maschili: 7 su 9 disputate) hanno animato la due giorni di lotte tra cinture nere adult andata in scena nella mitica Piramide di Long Beach.

Come da tradizione Grappling-Italia vi propone il riassuntone dell’evento, pur consapevoli del fatto che purtroppo in Italia l’interesse per il BJJ di alto livello internazionale è prossimo allo zero. Tuttavia, per quei pochi che vogliono rimanere aggiornati, questo può essere un contenuto molto utile. Andiamo!

P.S. Questo è il report dedicato alla cinture nere adult MASCHILI. A breve uscirà quello dedicato alle categorie femminili.

ASSOLUTO: MAQUINE E GOMES TITANICI, MA ORO A ERICH MUNIS

Non ce ne vogliano gli altri ma ci sono due chiari protagonisti di questo assoluto. Uno è Meyram Maquine, che con i suoi 70 kg di peso arriva addirittura a medaglia (bronzo) battendo pure gente di alto rango come Roberto Jimenez.

Da quanti anni non vedevamo un lottatore così leggero sul podio dell’assoluto? Penso tantissimi! Impresa eccezionale di Maquine.

Jansen Gomes è l’altro grande protagonista, che arriva ad eliminare Gutemberg Pereira in rimonta nei quarti di finale. Peso di Gomes 88 kg, peso di Pereira +100 kg! Sarà un ottimo argento per l’atleta della Checkmat, che purtroppo non potrà giocarsi la finale per via di un infortunio.

A vincere l’oro è uno dei favoriti, è cioè il sempre eccellente Erich Munis. È la prima volta che ottiene l’oro nell’open class ed è la sua quarta medaglia complessiva in 4 anni ai Mondiali IBJJF nelle cinture nere. Un atleta semplicemente fantastico dotato di una delle guardie più ostiche dell’intero BJJ internazionale.

-57 KG: THALISON SOARES FUORI, LO SCETTRO VA A BEBETO

Uno dei grandi upset del Day 1 è l’eliminazione del super favorito Thalison Soares, lanciatissimo e pronto a fare il “Grande Slam IBJJF” in un solo anno. Gli manca solo l’oro mondiale 2024, che sfuma subito dato che Thalison viene eliminato alla prima lotta dallo sconosciuto Andrew Soares (poi bronzo).

In questa situazione gode Bebeto Oliveira, che sale sul gradino più alto del podio battendo in finale Zayed Abdulnaser, sottomettendolo con uno strangolamento col bavero dopo una sequenza magistrale e velocissima. Difesa da kimura con contrattacco alla schiena e sottomissione, tutto nel giro di 15 secondi.

È il primo oro di Bebeto Oliveira al Mundial da cintura nera.

-64 KG: ANCORA LUI, ANCORA PATO!

Sono pochi i campioni del 2023 ad essersi riconfermati nel 2024, tra questi c’è Diego “Pato” Oliveira che si conferma uno dei migliori lottatori del mondo delle categorie inferiori.

La classe di peso a 64 kg era abbastanza complicata quest’anno, e ad approdare in finale sono appunto Oliveira e Jonas Andrade. In finale masterclass assoluta di Pato che prende la schiena in tempo zero e chiude la pratica con uno strangolamento chirurgico.

È il terzo oro mondiale nelle black belts per il papero della AOJ, che si riconferma dopo l’edizione 2023!

-70 KG: MEYRAM MAQUINE MAGICO IN UN GIRONE INFERNALE

Meyram Maquine semplicemente ingiocabile. Possiamo riassumere così la categoria -70 kg, che era letteralmente un girone dell’inferno: pensate che atleti di alto calibro come Isaac Doederlein, Samuel Nagai, Fabricio Andrey o Kennedy Maciel non sono riusciti nemmeno ad arrivare sul podio. Fuori subito pure un buon prospect come Cole Abate.

Nella classe di peso più densa di talento quest’anno, brilla Meyram Maquine che come un treno investe tutti quanti. In semifinale elimina Raimundo Diego Sodré e in finale spazza via prima del limite Ademir Barreto con uno strangolamento dalla schiena.

Secondo oro al Mundial per Maquine, che è per noi l’MVP di questa edizione vista anche la sua performance stupenda nell’assoluto.

-76 KG: MICA GALVAO FA IL GRANDE SLAM IBJJF

Pronostico rispettato nei pesi leggeri. Mica Galvao conquista il suo primo oro Mondiale (ricorderete quello annullato causa test antidoping fallito) e si conferma una superstar del BJJ di oggi.

È curioso il fatto che Galvao avesse pubblicizzato da tempo un suo passaggio nei pesi medi, ma poi ha preferito riprovare a fare i leggeri. In finale Galvao non finalizza un durissimo Andy Murasaki, ma riesce a conquistare l’oro grazie ai vantaggi accumulati. Molto insidiosa in particolare una ghigliottina tentata da Mica, ma ben difesa da Murasaki.

Galvao fa il Grande Slam e vince nello stesso anno mondiale, panamericano, europeo e brasileiro. 2025 nei pesi medi per Galvao?

-82 KG: DALPRA SQUALIFICATO, SPLENDE NAGAI

Big drama totale! Tainan Dalpra, il mega favorito della categoria, viene squalificato nel secondo match: da De La Riva blocca il piede di Francisco Lo con due mani e gli torce il ginocchio. Non si può fare, DQ!

La classe di peso riceve dunque uno scossone e i giochi si aprono per tutti. La finale è tutta Checkmat con Jackson Nagai – protagonista di un percorso impeccabile – che finalizza Francisco Lo conquistando così il suo primo oro mondiale nelle nere.

-88 KG: NON C’È DUE SENZA TRE PER GUSTAVO BATISTA

I Medium-Heavy erano un’altra categoria molto interessante e densa di nomi di elite. Ad arrivare sul podio sono 4 dei favoriti: bronzo per Ronaldo Junior e Isaque Bahiense (protagonista anche di un episodio controverso sabato durante un match).

La finale è tra Jansen Gomes e Gustavo Batista ed è uno degli incontri più attesi del Day 2. L’epilogo è inaspettato: in pochi minuti Batista fa una leva alla caviglia potentissima (ruotando all’interno sfruttando il nuovo regolamento) che costringe Gomes alla resa.

Terzo oro mondiale per Batista, che sfortunatamente infortuna Gomes impedendogli di fare la finale dell’assoluto.

-94 KG: STORIA! WARDZINSKI PRIMO EUROPEO A VINCERE IL MONDIALE

Si è scritta una pagina di storia attraverso la categoria -94 kg. Il polacco Adam Wardzinski conquista l’oro diventando così il primo lottatore europeo a vincere il Mundial nelle cinture nere adult maschili.

È un risultato straordinario che riportiamo con una certa emozione, dato che attendevamo da anni una cosa del genere.

La categoria non era particolarmente profonda ma Wardzinski è stato impeccabile. La finale con Vinicus Liberati (chiusa via submission, triangolo di braccia) è la ciliegina sulla torta di un weekend indimenticabile per il fortissimo polacco. Legendary Polish Power!

-100 KG: LO SCONTRO FRATRICIDA DEI MUNIS

Un episodio veramente curioso è accaduto a 100 kg: la finale è stata tra 2 fratelli! Erich Munis e Anderson Munis sbaragliano infatti la concorrenza e si ritrovano uno contro l’altro nell’ultimo incontro, che diventa una questione di famiglia.

Con le nuove regole sono vietati i cosiddetti “close-out” o “patti tra gentiluomini” in finale, e dunque i due sono costretti a combattere. Non sapremo mai se si erano accordati oppure no, ma i fatti dicono che Anderson Munis ha finalizzato il fratello via kneebar conquistando così il suo primo oro mondiale.

Buon sangue non mente!

+100 KG: BUENO È IL NUOVO RE

Quest’anno le classi di peso molto alte come Heavy, Super-Heavy e Ultra-Heavy non hanno proposto quantità particolarmente elevate di talento. Nella terza citata tuttavia è Yatan Martins Bueno ad emergere come vincitore in maniera un po’ inattesa.

Il favorito era infatti Gutemberg Pereira, doppio oro nell’ultimo europeo e nell’ultimo panamericano, che però è stato eliminato al primo turno dal numero 18 del ranking Arnaldo Maidana. Clamorosamente Pereira non arriva al Day 2.

Bueno vince la finale per 5-2 ai punti contro Pedro Alex, è il nuovo campione ed interrompe il regno pluriennale di Victor Hugo, grande assente di questa edizione.

 

I campioni mondiali IBJJF 2024 nelle cinture nere adult maschili.

I campioni mondiali IBJJF 2024 nelle cinture nere adult maschili.

 

Risultati Mondiale 2024

Cinture nere Adult femminile

• Bantamweight: Mayssa Bastos vince su Jhefiner Aquino 10-0 ai punti
• Featherweight: Thamires Aquino vince su Amanda Canuto – referee decision
• Featherweight: Nathalie Ribeiro vince su Ana Rodrigues – referee decision
• Lightweight: Luiza Monteiro finalizza Brianna Ste-Marie – footlock
• Middleweight: Andressa Cintra finalizza Larissa Martins – choke
• Light-heavyweight: Thamara Ferreira vince su Maria Vicentini 4-1 per vantaggi(after 0-0 ai punti)
• Heavyweight: Tamiris Silva vince su Amanda Magda 2-0 ai punti
• Super heavyweight: Gabi Pessanha finalizza Yara Soares – footlock
• Absolute: Gabi Pessanha finalizza Yara Soares – footlock

Cinture nere Adulti / Maschile

• Bantamweight: Bebeto Oliveira finalizza Zayed Alkatheeri – choke
• Featherweight: Diego Pato finalizza Jonas Andrade – choke
• Featherweight: Meyram Maquine finalizza Ademir Barreto – choke
• Lightweight: Mica Galvão vince su Andy Murasaki 2-0 per vantaggi(after 2-2 ai punti)
• Middleweight: Jackson Nagai finalizza Francisco Lo with an armbar
• Light heavyweight: Gustavo “Braguinha” Batista finalizza Jansen Gomes – footbar
• Heavyweight: Adam Wardzinski finalizza Vinicius Liberati – katagatame
• Super-heavyweight: Anderson Munis finalizza Erich Munis – leg lock
• Heavyweight: Yatan Bueno vince su Pedro Alex 5-0 ai punti
• Absolute: Erich Munis vince su Jansen Gomes – WO

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *