SMASHPASSorizzontalepiccola
PRO Grappling & BJJ Brazilian Jiu-Jitsu Submission Grappling

Svelati altri match con atleti italiani al Polaris 21

Svelati altri match con atleti italiani al Polaris 21 1
Scritto da Jack Botinha

I canali social ufficiali del Polaris Pro hanno svelato altri match, oltre a quelli già annunciati, che vedranno la partecipazione di atleti italiani al Polaris 21 che si svolgerà a Cagliari (Sardegna) il 24 Settembre 2022.

Questa è la card attuale e gli atleti italiani sono evidenziati in grassetto. I match sono riportati in ordine cronologico di annuncio:

  • Michelle Nicolini vs Ffion Davies
  • Josh Hinger vs Owen Livesey
  • Ross Nicholls vs Marcelo Fausto
  • Alessio Sacchetti vs Tom Halpin
  • Luca Anacoreta vs Espen Mathiesen
  • Tom Barlow vs Robson Moura
  • Francesco Mininni vs Nick Gullo
  • Christiano Troisi vs Manuel Pilato
  • Shane Curtis vs Alberto Buriasco
  • Stefano Sanna vs Matteo Bittichesu
  • Matteo Vermiglio vs Khadim Dia
  • Davide Martinez vs Fabio Pititto
  • Alessio Salis vs Loris Zanolini

Il matchmaking ha dunque optato per svariati derby italiani. Personalmente speravamo di vedere più abbinamenti tra italiani e atleti esteri, anche per poter misurare l’eventuale divario tra il BJJ del nostro paese e quello internazionale. Gli abbinamenti “Italia vs estero” sono invece stati scelti soltanto per atleti tricolore più affermati come Anacoreta, Sacchetti, Mininni, Pilato e Buriasco.

Dei match di Anacoreta e Sacchetti abbiamo parlato a questo link.

Ci fa molto piacere vedere Francesco Mininni e Manuel Pilato nella card, poiché entrambi avrebbero dovuto combattere nel 2020 al nostro Grappling-Italia Grand Prix che fu però cancellato dall’emergenza Covid. E’ bello vedere che è comunque arrivata una chance importante per questi atleti, che nel frattempo hanno raccolti risultati ancora più interessanti in competizioni internazionali e ci riempie di orgoglio per “averci visto giusto”. Match up con un avversario estero anche per Alberto Buriasco, già noto all’ambiente internazionale per aver partecipato all’importante Iron Brown Belt (torneo ad invito di qualificazione alla Copa Podio) qualche anno fa.

Passiamo ora ai derby italiani. Sono stati chiamati soprattutto volti noti della scena Sub-Only, se così possiamo chiamarla, e un paio di fighters pro di MMA.

Stefano Sanna è italiano e vive nel Regno Unito, e ha già esperienza in eventi di questo tipo avendo combattuto pure al GrappleFest a Liverpool. Contro di lui Matteo Bittichesu, lottatore sardo che abbiamo visto in azione di recente nella card preliminare dell’Honor Sub Challenge (dove ha vinto).

Matteo Vermiglio è un volto noto in Italia e va segnalato che è il primo vincitore di un Grappling-Italia Grand Prix (trionfò nel 2019) a combattere in una promotion importante come il Polaris. Arriva da un’ottima stagione ma di fronte a lui si troverà Khadim Dia, fighter professionista di MMA dotato di un BJJ davvero di alto livello. I due inoltre si conoscono, sono amici.

Arriva dalle MMA anche Davide Martinez, che può vantare esperienze internazionali come il Cage Warriors e ha combattuto pure in eventi di grappling come il già citato Honor nel 2021. Opposto a Martinez c’è Fabio Pititto, una delle pochissime cinture nere italiane di BJJ (e agoniste, soprattutto) ad avere meno di 30 anni.

Annunciato anche un match tra Alessio Salis e Loris Zanolini. Salis è davvero giovanissimo (17 anni) e ad inizio anno ha fatto podio all’Europeo IBJJF nelle blu adult -70 kg, con il Gi. A Cagliari avrà la possibilità di confrontarsi con Loris Zanolini, uno dei lottatori italiani attualmente più temuti nelle categorie leggere e che gode di un ottimo momento di forma e risultati.

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Jack Botinha

Rocker, cintura viola di BJJ, a volte anche persona normale.

Lascia la tua opinione