MMA Europa Persone & interviste

Intervista a Mamed Khalidov “UFC? Non potevo accettare la loro offerta”

Intervista a Mamed Khalidov
Kamil Werno
Scritto da Kamil Werno

Mamed Khalidov (30-4-2) si posiziona attualmente al 14° posto nel ranking del portale “Fight Matrix” nella categoria dei Pesi Medi; poco tempo fa la palestra dove si allena,Arrachion MMA Olsztyn,si è fusa con la Berkut Fight Club,dando origine al nuovo nome Berkut Arrachion Olsztyn: l’unione fa la forza! All’interno della palestra di Olsztyn,troviamo anche una ragazza a cui piacciono le “penne al pomodoro”…parliamo ovviamente di Joanna Jedrzejczyk!

Di seguito abbiamo tradotto per Voi l’intervista che Mamed Khalidov ha rilasciato al portale russo “ValeTudo.ru” dove si parla del suo mancato passaggio in UFC,proposte del Bellator e del suo rapporto con il pubblico che segue le MMA.

– Mamed,a Gennaio sei stato sottoposto ad un complicato intervento chirurgico,come ti senti ora?

L’operazione è andata bene.La mia forma fisica sta migliorando e le previsioni dei medici sono positive.

– Hai già ricominciato con gli allenamenti?

Ad inizio Agosto ho intenzione di cominciare con allenamenti più intensi,per tornare in forma.A Settembre ricomincio,a tutto gas,nella preparazione per il mio prossimo incontro.

– Vista l’unione delle due palestre,ora sarà possibile vedere la tua partecipazione agli eventi della Absolute Championship Berkut? Il tuo contratto con KSW ha la clausola di esclusiva?

Non lo escludo,visto che posso partecipare dove voglio al di fuori dei confini della Polonia.Attualmente non sono Campione di KSW.Nel caso ci fosse la possibilità di confrontarmi per la Cintura,conquistando il Titolo,allora il contratto avrà la clausola di esclusiva.

– Non escludi un tuo incontro alla Absolute Championship Berkut,nel caso ci fosse una proposta del genere?

Sì,certo.Sono favorevole.Abbiamo già parlato di questo.Attualmente posso partecipare sia alla ACB e in Polonia.

– Poco tempo fa Joanna Jedrzejczyk ha conquistato la Cintura di Campione UFC e ha difeso il Titolo per la prima volta.Vi allenate insieme.Credi che riuscirà a mantere per tanto tempo il trono di Campione?

Giudicando oggettivamente,ora nessuno è in grado di toglierle la Cintura.Vedendo quanto è in forma,la sua preparazione fisica e la forza psicologica,Joanna non cederà la Cintura per molto tempo.Per ora non ci sono valide contendenti all’orizzonte.

– Quando e dove si terrà il tuo prossimo incontro?Il tuo avversario sarà Tomasz Drwal,il match che si sarebbe dovuto disputare nel 2014?

Questo match avrebbe dovuto essere disputato a Dicembre ma Tomasz si era infortunato.Apro una parentesi per dire che anche lui è stato operato.L’incontro era stato spostato e poi annullato,quella volta per colpa del mio intervento.Nel match per il Titolo hanno combattuto Tomasz Drwal e Michal Materla.Drwal ha perso.Ora questo incontro non mi interessa più e neanche a KSW.Il mio prossimo match è fissato per fine Novembre o inizio Dicembre.Sarà un incontro valido per la Cintura e si terrà a Cracovia.

– Per 4 anni è stato rimandato il match con Materla per il Titolo,per questioni di amicizia.Qualcosa è cambiato in questo senso?Finalmente l’orgoglio si è fatto sentire?

Vanità e orgoglio non hanno mai preso possesso di me.Mi risultava difficile combattere con qualcuno di così vicino.Però lo sport è lo sport,ho preso una decisione perchè bisogna rispettare i nostri tifosi e occorre fare questo incontro.Non vogliamo chiarire tra di noi,chi sia il migliore.Questa è una cosa di cui ha bisogno il pubblico.Si può dire che noi,come sportivi,senza di loro non esisteremmo nell’arena e tutto questo è per loro.

– Saresti pronto a combattere con Alexander Shlemenko nel caso Bellator risolvesse il suo contratto?

Sia io che lui non siamo interessati a questo incontro.Lui ha la sua strada e io ho la mia.

– Nel 2012 si parlava molto del tuo possibile passaggio a UFC,poi a Strikeforce.Perchè non si è arrivati a firmare con una delle più grandi promotion USA?

Strikeforce ha smesso di esistere.Non ricordo bene come sia andata.Per quanto riguarda UFC,sono stati fatti molti sforzi ma tutto questo non è così semplice.In Polonia ho portato il peso di questo sport e ho aiutato a promuoverlo.Ora nel Paese questa disciplina è molto popolare.Ho lavorato duro e pesantemente.Sono arrivato tra i 10 migliori del Mondo e sono riuscito ad ottenere buone condizioni economiche.Ero interessato ad andare in UFC e dopo l’incontro con Rodney Wallace ho espresso ufficialmente l’intenzione di voler andare da loro.Non nascondo il fatto che durante le trattative,non potevamo accettare le loro condizioni economiche.Mi aspettavo un altro tipo di offerta.

– Si diceva che non ti soddisfava l’offerta di UFC – 20 mila dollari a match + 20 mila dollari in caso di vittoria.Immaginiamo che la loro politica cambi e domani ti presentano un’offerta più alta,migliore rispetto a quella attuale di KSW.Saresti interessato?

No.Non credo di cambiare decisione.Mi sono allenato con i lottatori di UFC e mi rendo conto del livello che c’è lì.La mia carriera sportiva ha già trovato il suo posto.Sognavo di combattere nel PRIDE,nella promotion che purtroppo non esiste più.La Federazione KSW mi ricorda molto il PRIDE.Il mio desiderio si è avverato.Adesso lavoro in Polonia e spero di poter lottare nella Absolute Championship Berkut.

– Scott Coker ti ha mai proposto di far parte del Bellator?

Con Bellator stiamo parlando già da molto tempo.Mi hanno offerto di partecipare nel torneo.Però questo non mi interessa.L’unica cosa che accetterei è fare un match per la Cintura.

– In Polonia sei una star a tutti gli effetti,hai una grande serie consecutiva di vittorie,però molti esperti e tanti fan dicono che non sei riuscito ancora a liberare il tuo vero potenziale.Combattendo a KSW rimani per loro una sorta di “pecora nera” della scena mondiale.Non ti fa male quando vieni chiamato “Campione casalingo” al quale si danno avversari di serie B?

Quando mi vengono presentati gli avversari,con i miei allenatori scegliamo solo quelli più forti e con il maggiore valore.Ora si dice che i migliori atleti siano in UFC.Ho combattuto con i più forti di loro,li rispetto e non credo di aver combattuto con avversari di serie B.Che dire…non sono in grado di cambiare le opinioni.

– Ti ringraziamo per l’intervista.In Russia hai molti fan,vuoi dire qualcosa a loro?

Io ho dei tifosi in Russia?

– Certo!

Voglio mandare un enorme saluto di cuore a tutti!Grazie per l’appoggio!Prometto che vi renderò felici vincendo altri incontri!Continuate a tifare ancora di più perchè siete voi a dare – a noi lottatori – la forza!

 

 

 

 

 

 

 

Chi è l'autore

Kamil Werno

Kamil Werno

Responsabile della sezione Est Europa, Kamil è famoso su grappling-italia per il suo occhio: i fighter di cui parla oltre ad appassionare diventato sempre dei campioni !

2 Commenti

    • In Polonia è molto conosciuto, ho chiesto a degli amici polacchi residenti dalle mie parti ormai da 10 anni, e incredibilmente(almeno per me) lo conoscono, e sanno pure della sua storia.
      Oltre a conoscere Pudzianowski ‘Pudzian’ che è normale, sanno anche di Khalidov.
      “E’ fortissimo. Non c’è ancora uno capace di batterlo. Lo abbiamo adottato da tanti anni”.
      E naturalmente gli ho parlato di della fortissima Johanna, della prima, e attualmente unica campionessa europea UFC. Chiedendo pure, una volta per tutte, come si legge, l’illeggibile per noi, cognome. Qualcosa come “iengieiciec-yenjeichek”.

X