News & Media

Olimpiadi senza pubblico straniero

Olimpiadi senza pubblico straniero 1
Giada Chioso
Scritto da Giada Chioso

C’è un’ulteriore novità per queste Olimpiadi.

Già questa edizione olimpica, “Tokyo 2020”, non passerà inosservata, dato che a causa della pandemia è stata posticipata di un anno. Questo non è semplice per gli atleti che hanno dovuto rimodificare con il loro staff tecnico il piano di preparazione, in modo particolare per gli sport nei quali ci sono categorie di peso (judo, lotta e karate), oltre che da un punto di vista mentale, ritrovando la giusta motivazione, componente fondamentale per continuare.

Ma non basta. E’ stato deciso che tra il pubblico non ci potranno essere stranieri data la difficile situazione mondiale pre il Covid-19. E’ una scelta presa in due riunioni separate dalla presidente del comitato organizzatore, Seiko Hashimoto, dalla ministra dello Sport in rappresentanza del Governo, Tamayo Marukawa, e dalla governatrice di Tokyo, Yuriko Koike e successivamente online con il presidente del Comitato Olimpico (Cio), Thomas Bach, e del Comitato Paralimpico (Ipc), Andrew Parsons. Da un punto di vista è capibile mentre dall’altro ci si chiede perchè i giapponesi potranno sostenere personalmente i propri atleti.

In ogni caso Grappling Italia fa un grosso in bocca al lupo a tutti gli atleti italiani che parteciperanno.

 

Chi è l'autore

Giada Chioso

Giada Chioso

Atleta agonista di judo, grappling (-gi e no-gi) con partecipazioni a gare internazionali anche di sambo, kurash e sumo. Insegnante tecnico di judo FIJLKAM. Laureata in scienze motorie e alla magistrale in scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate con esperienza nella rieducazione motoria.