News & Media UFC

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 1
Hype Art
Scritto da Hype Art

A seguito di UFC 259 e con l’aggiornamento del ranking della pagina ufficiale della UFC sono tornate in top 10 VECCHIE GLORIE e sono emersi  NUOVI TALENTUOSI CONTENDENTI.
Andiamo a scoprirli e ad ipotizzare un futuro match per loro!

 

Partiamo con l’austriaco: Alexandar “Rocket” Rakic!

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 2Il missile infuocato ha sconfitto Thiago Santos con intelligenza e utilizzando una discreta offensiva.
Ha accumulato 2 vittorie di fila (Smith ed ora Santos) dopo aver perso contro Oezdemir.
In un mondo perfetto il suo record infatti sarebbe 15-1 : ammettetelo, è stato veramente derubato contro Volkan nel dicembre del 2019, moltissimi giornalisti e fans lo davano vincente.
Si è rialzato ed ha vinto la sfida contro due top contender.

 

CHI É IL PROSSIMO PER LUI?

 

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 3

Glover Teixeira sarà il prossimo a combattere contro Blachowicz, Reyes è impegnato con il temibile Prochazka e Smith si scontrerà contro Crute.

Mi vengono in mente due scenari per l’imponente n.2 al mondo:
1) Il vincitore tra Reyes e Prochazka
2) Magomed Ankalaev

Nel primo caso, vincesse il ceco contro Dominick, sarebbe un valido incontro per il vero contendente n.1, senza dubbio.
Nel secondo ipotetico scenario risulterebbe un combattimento più rischioso per Alex ma allo stesso tempo di alto calibro contro il “cavallo nero della divisione”, Ankalaev.
Non escludo che la UFC non consideri questo match dato che la performance di Rakic non è stata poi così esplosiva e mostruosa come ci aspettavamo, è stata solo tattica e scaltra, niente di più.

Magomed procede con la sua inarrestabile marcia verso la top 5 della divisione, necessita solo di carne fresca per chiamare in causa il polacco. La prima scelta, in particolare contro Jiri sarebbe la più giusta per “Rocket”.
Il russo dovrà aspettare ancora un po’ forse prima di accedere all’élite delle 205 libbre.
Non ci resta che attendere che la UFC riveli i suoi piani.


Il prossimo talento è un volto familiare, che aveva nell’angolo l’orso daghestano: Khabib Nurmagomedov.
Stiamo chiaramente parlando di Islam Makhachev!

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 4

Makhachev ha sconfitto senza troppa difficoltà il sempre sorridente Drew Dober in 3 round di totale dominazione, Daghestan style.
Islam non ha incontrato molte resistenze nel contest, trova infatti la via per la finalizzazione nel terzo ed ultimo round attraverso una bizzarra arm-triangle choke dalla guardia.
Forza fisica pazzesca! Sono contento che, come pronosticato, il barbuto guerriero sia riuscito a performare bene in questo pay-per-view.
Aspiriamo in una strada un po’ più in salita per lui da ora in avanti e ci auguriamo che gli diano solo grandi nomi.
La categoria è piena di killer senza pietà dal numero 10 in su, guardiamo il ranking.

CHI É IL PROSSIMO PER LUI?

 

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 5

Anche se non è propriamente in top 10, ma è all’undicesimo posto come notate nella figura, Islam merita finalmente un atleta sopra di lui in classifica, non più sotto.
Un’opzione sensata è Tony Ferguson, come lui stesso ha affermato.

« Datemi Tony Ferguson, è vecchio e voglio aiutarlo a ritirarsi e a chiudere quella bocca, parla troppo! »

Visto Che Conor e Dustin chiuderanno la trilogia entro l’estate (rumor), Chandler sfiderà Gaethje o Oliveira e Hooker viene da un brutto TKO, anche Rafael dos Anjos non sarebbe male come avversario. I due si sarebbero dovuti sfidare a novembre 2020 ma poi Felder rimpiazzò l’infortunato Makhachev.
Vedo anche un Dariush come potenziale avversario ma non avrebbe poi senso, a pensarci, creare un match tra i due potenziali astri nascenti della divisione. Mescoliamo un po’ le carte per la parte inferiore della top 10-12:

  • Dos Anjos o Ferguson vs Makhachev
  • Ferguson o RDA vs Dariush
  • Hooker vs Felder

Ecco arrivato il momento della vecchia gloria: Dominick Cruz!

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 6

“The Dominator” vince per la prima volta dal lontano 2016!
Split decision sul filo del rasoio per l’ex campione, convince e manda a casa Kenney.Ricomincia la scalata per la riconquista del suo titolo nelle 135 libbre: la divisione più eccitante e intrattenente del momento in UFC.

Riuscirà Cruz nell’impresa?

 

CHI É IL PROSSIMO PER LUI?

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 7

Facciamo un riepilogo:

  • Yan rincontrerà Sterling in un rematch selvaggio.
  • TJ Dillashaw tornerà per un combattimento ad eliminazione per il prossimo sfidante alla cintura: Cory Sandhagen (?).
  • Rob Font ? mistero ma credo gli proporranno Garbrandt.

A Questo punto vorrei vedere Cruz vs Aldo in un main event tra leggende.
Anche Marlon Moraes potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio per la top 5, non credete? Unica fattore contro a ciò è che ha perso 2 volte di fila per TKO.

Munhoz ha impressionato nel “fight of the night “contro Rivera ma gli darei Dvalishvili ad essere sincero.
Merab è a mio parere quello che causerà seri problemi alla divisione, il suo wrestling è di altissimo livello, solo il tempo ce lo dirà.

Cruz vs Aldo, Dana vogliamo questo incontro !!!


É arrivato il momento di Askar Askarov, la minaccia più significativa per Deiveson Figueiredo!

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 8Askarov è il daghestano imbattuto dei pesi mosca, attuale n.2 al mondo, che dopo la vittoria dominante sul pericoloso Joseph Benavidez ha dimostrato di appartenere alla top 3 ed ha fatto il nome del Dio della guerra, Figueiredo.
Credo proprio che il russo imbattuto possa rappresentare un pericolo per il regno del campione brasiliano.

 

CHI É IL PROSSIMO PER LUI?

Ranking UFC: vecchie glorie e nuovi talenti sfondano in top 10 9

Senza dubbio l’incontro per il titolo è suo, dovrà solo attendere che “Figgy” regoli i conti con l’assassino dalla faccia da bimbo: Moreno.

Contro il vincitore del duello sarebbe un affascinante match strategico e coinvolgente:
Figuereido impone spesso un ritmo molto frenetico al combattimento, sferrando colpi devastati e accorciando la distanza molto rapidamente mentre Askar è astuto e calcolatore come atleta, sfrutta anche bene i suoi attributi fisici.

Non vedo l’ora che annuncino questo combattimento prossimamente, magari verso fine anno, una volta determinato il campione a UFC 263.

 

Un tempo questa era la divisione “morta” della promotion ma dopo l’ascesa del “God of war” risulta una categoria di fuoco, seconda solo a quella dei gallo!



 

 

 

 

 

Chi è l'autore

Hype Art

Hype Art

UFC super nerd, ex praticante di Muay Thai e Judo.
Amante dei pronostici: you can call me ‘Mystic Art’...
Because I predict these things!