MMA USA News & Media UFC

UFC 239: JONES VS. SANTOS

UFC 239: JONES VS. SANTOS 1
Lorenzo
Scritto da Lorenzo
L'UFC, il Bellator e la BOXE sono in esclusiva su DAZN.Gratis un mese di prova. CLICCA QUI

Come preannunciato la settimana scorsa, eccoci alle porte di una delle card dell’anno.  In diretta da Las Vegas abbiamo due GOAT e alcuni dei fighter più in voga del momento.

Il primo GOAT è il controverso Jon “Bones” Jones. Egli è il “look, see, do” fighter che riesce a ammaestrare qualsiasi tecnica marziale con la stessa facilità con cui respira.

UFC 239: JONES VS. SANTOS 2
Come avevo immaginato, già non si parla quasi più dei suoi numerosi problemi con l’antidoping. E nonostante i picogrammi e il viagra, le sue ppv sembrano alquanto ottime nel passato recente, forte di un 700000 circa stimate per il match di fine 2018 contro Gustaffsson.
A sfidarlo troviamo un altro della batteria dei pesi medi che stanno salendo o sono saliti recentemente nei massimi leggeri.
Thiago “Marreta”  Santos è un pò un protagonista inatteso su questi palcoscenici. In ufc dal 2013, Thiago è sempre sembrato un fighter esplosivo ma con limiti tecnici e strategici per poter mai ambire ai piani alti. Infatti le sconfitte contro Uriah Hall, Cezar Ferreira e addirittura Eric Spicely mai avrebbero fatto pensare ad una title-shot nella categoria superiore.
Certo è che Thiago è migliorato parecchio e i tre tko di fila sui gatekeeper dei 205 gli hanno consegnato una meritata chance.
Riuscirà il brasiliano ad usare la sua velocità e i potenti calci contro le lunghe leve di Jon? Lo scopriremo presto.

UFC 239: JONES VS. SANTOS 3

L’altra GOAT della serata è ovviamente la doppia campionessa delle mma femminili, Amanda “Leoa” Nunes. La più feroce artista del ko femminile della storia mette in palio il suo titolo dei pesi gallo contro l’ultimo big match rimastole al momento, Holly Holm.

UFC 239: JONES VS. SANTOS 4
Da parte mia questo recente trend dei doppi campioni, dovrebbe favorire match in cui vengono messe in palio entrambe le cinture. Specialmente se anche la sfidante bazzica entrambe le divisioni. Ciò non toglie quasi niente però al sapore del match.
Holly è sfavorita d’obbligo ma pone alcune sfide interessanti alla campionessa grazie alla sua tecnica e al footwork. Sarà sicuramente più difficile per Amanda avere tante chances di trovare i colpi pesanti come ha fatto contro Ronda, Miesha o Cyborg.

Le attrazioni della card non finiscono qua perchè abbiamo un importantissimo match tra due dei personaggi più attesi del momento. Ben “Funky” Askren ritorna dopo lo spettacolare debutto in ufc per sfidare il veterano Tony Montana delle mma, Jorge “Gamebred” Masvidal.

UFC 239: JONES VS. SANTOS 5
Ben è l’imbattuto wrestler odiato per anni da Dana White e che ottenuto la chance sul grande palcoscenico in tarda carriera. Pensate che appena prima che si sbloccasse il suo approdo in ufc, Ben era stato ospitato dal celeberrimo podcast di Joe Rogan e detiene ancora il maggior numero di visualizzazioni tra gli ospiti mma.
Il veterano Jorge Masvidal è anch’egli un fighter che è sempre stato tra i più tecnici ed intelligenti fighter ma che è salito alla ribalta mainstream recentemente. Dopo aver battuto Cowboy Cerrone ma soprattutto lo stupendo ko dello scorso marzo ai danni di Darren Till a Londra, più l’interludio della “three piece and a soda” consegnate alla faccia del chiacchierone Leon Edwards, lo hanno lanciato nell’immaginario dei fans alla stregua dei Diaz Bros. Per i fans con buona memoria storica, il suo successo è la degna chiusura del cerchio per uno che aveva iniziato a combattere nel cortile di Kimbo Slice.

UFC 239: JONES VS. SANTOS 6
Nonostante le palate prese inizialmente da Lawler, direi che Askren parte favorito. Ma la completezza di Jorge, soprattutto in fase difensiva, fanno ben sperare il fighter  dell’ATT.

Lo scuoti tenda della main card vede lo scontro tra Diego Sanchez e Michael Chiesa. Il leggendario vincitore del TUF1, ha stupito molti quando ha lasciato la JacksonWink durante il camp per andare ad allenarsi da solo.
Diego ha rivelato la notizia in un media day della settimana scorsa rilasciando un’ intervista memorabile in cui è partito in un monologo molto appassionante che ha spazziato dall’allenamento a questioni psico-spirituali. In effetti il fighter del New Mexico viene da un paio di ottime vittorie ma le miglia sul suo corpo rendono l’impegno contro l’enorme Michael Chiesa molto proibitivo.
Dopo anni di stenti nel fare i pesi leggeri, l’anch’egli laureato campione di un’ edizione del TUF, Michael è salito finalmente ai pesi welter scherzando l’ex campione Carlos Condit.

Un altro che ha messo da parte tagli drammatici del peso, è il modello ex-campione dei medi Luke Rockhold. Questi debutta nei massimi leggeri sfidando il gatekeeper Jan Blachowicz.
La speranza è che lui e l’altro ex medio in arrivo, Chris Weidman, possano creare degli sfidanti mediaticamente interessanti qualora Jones difenda il titolo.

I preliminari questa volta non sono zeppi di grossi nomi a parte l’ex campione Strikeforce e sfidante al titolo dei leggeri ufc Gilbert Melendez che torna dopo quasi due anni per sfidare Arnold Allen, uno dei migliori giovani talenti inglesi.
Da tenere d’occhio segnalo anche un giovane austriaco di origine caucasica, Ismail Naurdiev, che a soli 22 anni ha avuto un ottimo debutto lo scorso febbraio in Repubblica Ceca. Il fatto che venga portato per una card a Las Vegas dopo un solo match in terra Europea dice molto sulla considerazione che hanno di lui i match-maker ufc.
Speriamo che non deluda le attese.

MAIN CARD (su DAZN alle 4 a.m)

Jon Jones(c) vs. Thiago “Marreta” Santos – per il titolo dei massimi leggeri

Amanda Nunes(c) vs. Holly Holm – per il titolo femminile dei gallo

Ben Askren vs. Jorge Masvidal

Jan Blachowicz vs. Luke Rockhold

Michael Chiesa vs. Diego Sanchez

PRELIMINARY CARD

Arnold Allen vs. Gilbert Melendez

Marlon Vera vs. Nohelin Hernandez

Claudia Gadelha vs. Randa Markos

Alejandro Perez vs. Song Yadong

pre-PRELIMINARY CARD

Jack Marshman vs. Edmen Shahbazyan

Ismail Naurdiev vs. Chance Rencountre

Julia Avila vs. Pannie Kianzad

 

Chi è l'autore

Lorenzo

Lorenzo

Una delle colonne portanti di Gitalia dal primo momento. Dopo anni di esilio in terra Australiana è tornato a insegnare a fare barbeque e parlare di MMA.
E' il capo-redattore delle MMA mondo (UFC in particolare) e cura colonne molto apprezzate come "sorvegliato speciale"

Lascia la tua opinione

8 Commenti

  • Jones è uno che vende si sa, non tanto perchè chissà cosa faccia ma più che altro perchè sono tutti curiosi di vederlo perdere, e poi non perde.
    Schifo assoluto comunque visto e considerato che è un dopato dichiarato, addirittura “pulsa” figuriamoci..comunque vedo difficile la vittoria di santos, anche se il brasiliano ha teoricamente sia la forza che la tecnica per far male al tossico, più volte purtroppo si è vista una certa debolezza nel clinch che è esattamente dove jones è fortissimo, magari si è allenato tantissimo sotto quell’aspetto ed è abbastanza preparato non lo so, non sarebbe comunque impossibile una sua vittoria per ko, è un’opzione verosimile.
    Vedo nunes vincere contro holm, holly in fondo penso fosse l’incubo perfetto di ronda ma in generale non ha mai brillato incredibilmente nelle mma.
    Masvidal ottimo fighter davvero però se askren è riuscito a battere lawler che praticamente era il suo incubo peggiore non vedo perchè masvidal dovrebbe dargli più problemi, per me ben vincerà non ce lo vedo proprio masvidal che gli resiste.
    Per il resto, rockhold lo vedo assolutamente vincente e riguardo diego, mi pare si sia bevuto il cervello sinceramente, lo adoravo finchè non ha cominciato a fare il pungiball, dopo praticamente tutta l’intera comunità delle mma gli ha suggerito di cambiare stile o ritirarsi, lui giustamente va a combattere nei welter dove sono grossi il doppio di lui e lascia il suo camp per allenarsi col maestro miagy, va bè vedete voi.

    • Hahahaha…
      Sonny ascoltati la scrum di Diego di settimana scorsa.
      La trovi ad esempio sul canale di mmajunkie.

      A parte le risate saprai che questi sono nati per combattere e non si riesce di fargli smettere o di evitare di farsi male.
      Per me si può solo limitare i danni e lasciarli decidere di che morte morire.

  • Lorenzo le ho viste le varie interviste di diego, infatti è proprio da lì che ho capito che si è bevuto il cervello…
    Ma poi è andato ad allenarsi insieme ad una specie di maestro spirituale che sembra il cugino di ido portal, quale sarebbe l’obbiettivo a parte risparmiare i soldi da dare a jackson??
    Poi non generalizziamo, nel complesso i fighter non sono fuori di zucca ma anzi ben consapevoli, diego che parla seriamente di morire in gabbia con una figlia di 5 anni non è il massimo, non che contro chiesa corra questo rischio però rimane di cattivo gusto..

  • Lorenzo tu mi prendi per sprovveduto, ho visto tutte le varie interviste pazze di diego, super divertenti per carità, solo che poi quando senti che lui diventerà il nuovo campione dei pesi welter e capisci che non scherza mentre lo dice, insomma..

Fidi
5 Discussions
Manolo
5 Discussions
Rib
5 Discussions
Manolo
5 Discussions
Rib
5 Discussions
Manolo
1 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in RISULTATI UFC 239
25 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in UFC SACRAMENTO
4 Discussions
Manolo
Manolo "El ChupaCabra" in UFC SACRAMENTO
4 Discussions
Rib
4 Discussions
redwolf
redwolf in UFC SACRAMENTO
4 Discussions
bepo
25 Discussions
Rib
25 Discussions
Rib
25 Discussions
Rib
25 Discussions
Rib
25 Discussions
bepo
25 Discussions
Rib
25 Discussions
Total discussions 34732
X