News & Media MMA USA UFC

RISULTATI UFC GREENVILLE

RISULTATI UFC GREENVILLE 1
Lorenzo
Scritto da Lorenzo
 

è su

Segui UFC, Bellator e i grandi match di boxe su DAZN. Attiva ora.


Ieri notte abbiamo assistito ad una card minore dell’ufc in un territorio non molto frequentato come la South Carolina.
Non ha deluso il main event con il sempre spettacolare Korean Zombie che ha messo tko il brasiliano Renato Moicano in soli 58 secondi. Chan schiva il jab ed esplode un overhand destro che sancisce l’inizio della fine perchè Renato non è in grado di resistere al feroce assalto a terra in ground and pound.

RISULTATI UFC GREENVILLE 2

Jun 22, 2019; Greenville, SC, USA; Kevin Holland (red gloves) fights Alessio Di Chirico (blue gloves) during UFC Fight Night at Ben Secours Wellness Arena. Mandatory Credit: Adam Hagy-USA TODAY Sports

Delusione per i tifosi italiani per la sconfitta subita da Alessio di Chirico contro Kevin Holland. Il match è sostanzialmente alla pari ma Manzo dimostra più voglia di cercare il ko contro il più tattico Holland che cerca di addormentare il match. L’allungo maggiore dell’americano spezzano l’azione di Alessio e anche un infortunio alla spalla fanno rallentare ancora di più l’azione dell’americano.

Nei preliminari grandissima prestazione di Jairzinho Rozenstruik che mette a segno il secondo più veloce ko della storia dei pesi massimi ai danni di Allen Crowder.

RISULTATI:

Chan Sung Jung batte Renato Moicano via TKO (punches) – Round 1

Randy Brown batte Bryan Barberena via TKO (punches) – Round 3

Andre Ewell batte Anderson dos Santos via unanimous decision

Andrea Lee batte Montana De La Rosa via unanimous decision

Kevin Holland batte Alessio Di Chirico via unanimous decision

Dan Ige batte Kevin Aguilar via unanimous decision

Ashley Yoder batte Syuri Kondo via unanimous decision

Luis Pena batte Matt Wiman via TKO (strikes) – Round 3

Jair Rozenstruik batte Allen Crowder via knockout (punches) – Round 1(9 secondi)

Molly McCann batte Ariane Lipski via unanimous decision

Deron Winn batte Eric Spicely via unanimous decision

 

Chi è l'autore

Lorenzo

Lorenzo

Una delle colonne portanti di Gitalia dal primo momento. Dopo anni di esilio in terra Australiana è tornato a insegnare a fare barbeque e parlare di MMA.
E' il capo-redattore delle MMA mondo (UFC in particolare) e cura colonne molto apprezzate come "sorvegliato speciale"

12 Commenti

  • Son tornato! L’incontro di Di Chirico, verdetto scandaloso. Tutti e tre i giudici hanno dato la vittoria a Holland. Arrivavo ad accettare, credici, una split, ma tutti e tre concordi nel 29-28. Mi spiace moltissimo per il Manzo, che non meritava, al rientro, un trattamento del genere. Questa volta mi è piaciuto molto pure l’angolo. Con una decisione del genere, un verdetto del genere, uno non può scrivere manco peccato ma solo vergogna.

  • Mi spiace per di chirico però io non ho visto nessun grosso “furto”.
    Il primo round è assolutamente di alessio senza dubbio, quella gomitata ha messo holland in seria difficoltà e comunque l’americano non ha fatto nulla.
    Secondo round abbastanza equilibrato ma di chirico dal clinch non è capace di combinare nulla e subisce contro la gabbia, il suo angolo al posto di dargli consigli utili tipo “quando tiri i low kick non ti mangiare pugni” oppure “evita il clinch” gli da i consigli che si danno a uno che è al suo primo match amatoriale tipo tieni su il destro..va bè, alessio per me doveva puntare di più a un takedown, verso la fine era fortemente a corto di fiato.
    Inizia il terzo round e alessio nonostante il suo avversario si sia fatto male alla spalla non spinge come dovrebbe, sembra troppo stanco tanto che in certi momenti è completamente fermo, i pochi colpi che tira non vanno a segno e finisce il round col suo avversario che gli da gli schiaffoni sulle orecchie dopo un takedown fatto troppo tardi, ormai la frittata era fatta.
    Penso sinceramente che di chirico fosse migliore del suo avversario in generale visto anche che holland fa abbastanza cagare come fighter, però non è riuscito a imporsi sul serio e non mi sento di colpevolizzare i giudici in questo caso, capisco bene il loro punto di vista.
    Spero che la ufc comunque gli dia un’altra possibilità perchè la merita, alessio al di la del fatto che sia italiano per me ha del talento vero.

    • Son proprio curioso di vedere il tipo di infortunio di Holland. Purtroppo, per me, ho avuto problemi alla spalla, ad entrambe in realtà ma la destra più per periodi più lunghi, come tempistica, e voglio vedere che problema ha avuto. Gli auguro niente di serio, come mi è parso. Btw, vero che nel terzo il nostro poteva fare di più ma anche vero che buttarsi avanti senza sapere come sta messo l’altro, si rischia la brutta sorpresa. Il mondiale dei massimi di boxe è lì a ricordarcelo. Non mi è piaciuto per nulla come Holland ha chiuso l’incontro. Lo riguardero’ ma resta l’idea del furtarello.

    • non ci vedo nulla di speciale come fighter onestamente..dispiace ma’ se i nostri portabandiera continuano cosi’ finiranno molto presto nel dimenticatoio

  • Lanciarsi in avanti come scellerati è il modo migliore di finire con la faccia per terra in combattimento, però a terra ce lo poteva portare quasi sicuramente, ripeto quell’holland secondo me è una schifezza di fighter, sicuramente un tizio duro ma di bassa qualità..

  • tra ufc e bellator non vinciamo più un incontro
    1 ° round nettamente di Alessio, 2° in cui non succede quasi nulla con però Holland che controlla a parete, 3° round succede ancora meno, Holland vistosamente infortunato che combatte con un braccio solo eppure Alessio il 1° colpo lo tira dopo 1 minuto, negli ultimi 20 secondi Alessio mette a segno un takedown con l’americano che subito si rialza ma che dovrebbe bastare per dargli il round e l’incontro ma inspiegabilmente tutti i 3 i giudici lo assegnano ad Holland. Ora se è improprio parlare di furto, in ogni caso Di Chirico il match l’aveva vinto, ma ha ben da recriminare su se stesso; nel 3° round, con l’avversario in quelle condizioni, avrebbe potuto e dovuto fare molto di più. Ora stanno tutti parlando di verdetto criminale, scagliandosi contro i giudici e il “solito” favoritismo che avvantaggia gli atleti usa. Eppure sono gli stessi giudici ( D’Amato letteralmente) che l’ultima volta gli avevano dato la vittoria, nonostante 14 giornalisti su 17 l’avessero data a Marquez. Non so cosa abbia detto Holland, ma l’atteggiamento post match del nostro non mi è piaciuto e non ha lo star power per poterselo permettere.

  • Ricordiamoci che la strada è lunga, che il cammino di un fighter è fatto di cadute e rialzate, che a volte non basta mettercela tutta visto che i fattori in gioco dipendono anche da eventi esterni. Ricordiamoci che siamo un gradino, un solo gradino sotto i vertici. E non parlo di posizioni di ranking, parlo di forma mentis. Alessio ha più volte dimostrato di avere l’acume e la disciplina tattica per chiudere un incontro in ufc. È tutto lì: prendere coscienza di queste sue abilità e farla propria, tatuarsela dentro, senza esitazione nella gabbia. Imporre il proprio gioco, rompere il ritmo, fare volume. Per me rimane a livello italiano il fighter più promettente, ed è sempre molto motivante, per lo meno per me, avere dentro un po’ di amaro in bocca, rosicà e accrescere la fame, sopratutto quando si vuole dimostrare quanto si vale veramente. Il potenziale di Di Chirico è molto più alto di quello che dice il suo scoring, credete a me.

  • Ma è mai possibile che un atleta che arriva in UFC non abbia mai avuto un istruttore/maestro che gli abbia insegnato la PRIMA regola di qualsiasi forma di lotta/combattimento?

    Prima regola:

    VANTAGGI MANCO AGLI ZOPPI!!!!

    Per me Alessio ha perso. Mi dispiace, e che gli serva di lezione.
    L’altro non ha fatto un gran che, ma ha vinto. Di misura, nulla di cui vantarsi coi nipoti tra 50 anni, ma ha vinto.

X