SMASHPASSorizzontalepiccola
Copertina News & Media

Caro Chupa ti scrivo… Feb / Mar 2014

Fedor-epic

Anche sto mese la sezione Rutto Libero / Caro Chupa ti Scrivo si azzera con un bel riassunto delle puntate precendenti e un po’ di aggiornamenti.

Fedor-epic

Febbraio è il mese dei guanti multicolore di teodoro.

E siamo a Febbraio, e anche sto mese la sezione Rutto Libero si azzera con un bel riassunto delle puntate precendenti e un po’ di aggiornamenti.

 

  1. Bepo dopo avermi colto in fallo (qui )sui fighter russi, ha postato un buon mini articolo e mi ha spinto a velocizzare su una idea che avevo da tanto . YouGita ! Ovvero gli articoli dei lettori. In questo modo possiamo possiamo coprire tante cose di cui non so praticamente nulla (tipo i lottatori del Daghestan – e me ne rammarico). Cosa ne dite ?
  2. In UFC non sta succedendo un cazzo
  3. Questo si riflette in pochissime News dall’america ( e pochissime dall’italia)
  4. Se questo dimostra il periodo di stanca ( o semplicemente che l’UFC ha pianificato male il calendario) da un’altra parte mi sta dando tempo per rimetttere a posto il sito… con alcune nuove funzioni ( voi cosa vorreste?)
  5. Sto pensand SERIAMENTE (ergo lo farò  se non mi dite Ferma pazzo) di parlare MOLTO di più di promotion Italiane. ItalianMMA.it ha quel compito, ma credo che adesso le MMA italiane hanno bisogno di una spinta extra.
  6. Come hanno scoperto alcuni commentatori abituali. Ho trovato un sito pieno di immagini di red-neck se non avete un avatar ve lo posto io .. ahahh
SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

74 Commenti

  • @Rogier VDW anche io sinceramente non saprei come decifrare questo match. sono sicuro che sarà ijnnteressante!
    se guardate bene un attimo prima che Chael tenti il takedown alla fine del video wand prova a dargli uno schiaffone ahahhaha

  • Boh vediamo i perchè e i percome… di sicuro la FFC sta pompando ( anche anche un ufficio stampa come dio comanda..)
    magari non ha clausole di esclusiva e può davvero presentarsi a un evento in Italia ( tipo a un Impera a roma che riempirebbe il palazzetto…).. o magari può anche farsi un evento direttamente da se….

    io speravo in ONE FC.. o in Bellator che sembra fatta apposta su di lui… e poi che figata sarebbe stata vederlo contro Rampage ?

  • Una NEW BOMBA!!!
    dal profilo FaceBook di Rustam Khabilov: UFC just anounced Benson Henderson will Fight Rustam “Tiger” Khabilov nex June 7th.

  • Grande @Dave anch’io l’avevo notata, e mi sarebbe piaciuto sapere come si è arrivati allo sponsor!
    E tra l’altro sembra proprio la ‘Panini’ che conosciamo.

  • Si cavolo pure io me ne ero accorto e volevo scriverlo.
    Poi mi sono dimenticato.
    Che la panini voglia lanciare l’album delle figurine di MMA?
    Ho pensato anche che lo sponsor non deve essergli costato un granchè forse nell’ordine di qualche migliaia di dollari, al massimo qualche decina di migliaia. Tra l’altro Jury è un ottimo atleta su cui investire, è giovanissimo, ha un record immacolato, oltre a palesare grandi doti. All’apparenza è il più inoffensivo con la faccia pulita da bravo ragazzo, ma la faccia insanguinata di Sanchez alla fine parlava chiaro. Bravi, complimenti alla Panini.

    http://paniniamerica.wordpress.com/2014/03/12/panini-america-enters-octagon-on-saturday-with-fist-rising-lightweight-myles-jury/

  • scusa @Bepo, ma tu hai visto così forte Jury? A me non ha impressionato molto. Credevo avesse vinto con molto più margine, perchè le sue dichiarazioni me lo facevano pensare (‘è stato più facile del previsto’).
    Ma io invece sinceramente, ma posso sbagliarmi, ho visto un pari, o giù di lì (e comunque Sanchez, di cui non mi piacciono quegli atteggiamenti piennelliani ridicoli+farseschi, era fortemente debilitato, credo per del cibo avariato).

  • Rogier, non per iniziare il pistolotto, ma tu sei tra quelli che avevano visto un pareggio anche tra Sanchez e Melendez? Ricordo che molti dissero che la vittoria del nino non ci stava, ecc.
    Qualcun altro qui aveva fatto notare come nello stand up, con fasi molte violente tra i 2, ad andare a segno erano quasi solo i colpi di Gilbert. Non ti fare suggestionare dalle sbracciate di Diego, che se guardi bene anche nell’ultimo match vanno spesso a vuoto; e nemmeno dall’atteggiamento da guerriero pazzo e invasato che invita alla ‘Diaz’ l’avversario a battersi. Io ti dico, se hai la possibilità riguarda il match, Miles ha pure subito, ma i colpi più prewcisi e duri sono stati i suoi, ha portato 5 take down subendo 2 tentativi di sub. Jury ha dimostrato grandissima confidenza e tranquillità nell’affrontare quel toro pseudo-scatenato di D. S. sul piano tecnico, psicologico, atletico e anche stilistico: non accetta mai la rissa, e affonda quando sa. Le facce dei due alla street fighter con uno pulito e l’altro tumefatto sono solo la conferma finale. Rivedendo la pesa, e il match Sanchez è comico davvero, fa il cane da combattimento, con l’espressione che dice “ti squarto” ma come dici tu, sembra solo un atteggiamento x darsi forza e coraggio. Jury invece era talmente tranquillo che nemmeno si inculava l’avversario, sembrava dovesse andare a fare la corsetta al parco. E’ chiaro che la gente ama di più quel tipo di fighter, perchè viene colpita, ma alla fine ciò che conta sono i colpi in faccia, i calci, i take d. ecc. Anche a me quando vedo quei modi di fare penso ecco un altro Piennellato… Essendo messicano poi, vorrebbe essere un azteca che sacrifica il sangue altrui, come Cain, in realtà alla fine fa da vittima, coperto dal suo sangue…

  • I prospetti con record di sole vittorie, osservati speciali, e poco più che ventenni, erano ben 3 in questa card: Strickland, Gastelum, e lui. Strickland non l’ho visto, Gastelum ha fatto benissimo col il jab, quasi sempre a segno, un po’ meno nel resto e direi che un po’ ha anche sofferto rischiando più di qualcosa. Jury aveva il match più difficile e ne uscito direi brillantemente. Non che abbia fatto i giochi pirotecnici, o non abia subito, ma per aver affrontato uno che è andato vicino ad avere la title direi che ha vinto e convinto con la solidità e sicurezza di un veterano con poche sbavature. Con tranquillità ha devastato la faccia di Sanchez andando a vincere con verdetto unanime,(30-27, 29-28, 29-28). Se fosse stato un verdetto per così dire, in bilico, Sanchez avrebbe magari avuto un’ espressione di delusione o contrarietà, e invece, era d’accordo coi giudici dimostrandosi alla fine molto sportivo pure verso l’avversario. C’è da dire (purtroppo per lo spettacolo) anche che i fighter, in questo caso Jury, si vanno sempre più Saint Pierrizzando.

  • Il pistolotto, no, Bepo. No perchè io non ho visto il pari tra Melendez e Sanchez. Non mi ricordo affatto di averlo scritto.
    La mia considerazione parte dal fatto che Jury alla fine del match dopo aver avuto le congratulaz. di Sanchez se ne va con un ‘è stato più facile del previsto’, cosa che non mi è piaciuta molto. Ho ancora intatto il senso della sportività…
    Poi ho visto il match e pensavo che il giovinotto avesse debordato, che fosse stato un match a senso unico. E questo non mi è parso per niente. Innanzitutto perchè il centro della gabbia e l’iniziativa erano sempre di Sanchez, secondo perchè i colpi portati non erano poi così devastanti e numericamente superiori per giustificare una vittoria netta.
    Per ultimo leggo che Diego (personaggio che non mi piaceva per niente con quei richiami per me farseschi alla PNL di Anthony Robbins)ha combattuto non al pieno della forma (cibo avariato). Per cui niente take down, non avendone la forza.
    Detto questo avevo dato al FantaMMA vittoria a Jury (scrivendo anche che l’avrebbe sfigurato, questo me lo ricordo!, quindi…non mi dispiace la sua W.!!

  • “Essendo messicano poi, vorrebbe
    essere un azteca che sacrifica il sangue altrui,
    come Cain, in realtà alla fine fa da vittima,
    coperto dal suo sangue…”
    @Bepo hai detto proprio giusto! Anche se spezzo una lancia a favore del “cuore” di Sanchez, che ogni volta che lo vedo mi entusiasma (come mi entusiasmano tutti i basati e/o suonati tipo i diaz).
    Domandone: come mai gastelum vince il tuf e fa ancora gli incontri della preliminary mentre uriah hall perde il tuf in finale ma fa gli incontri al limite della top ten? Per motivi di contratto?

    altra domanda: che significa pnl?

  • @GS – credo che Uriah Hall abbia dei santi in paradiso (santo Dana) è in allenamento è una macchina da guerra. Dana stesso dice che a Hall gli manca l’occhio della tigre e forse vuole spingerlo a fare il salto… oppure bruciarsi come una falena

    PNL: ti lascio due link:
    Cosa è la PNL: http://www.cocooa.com/1558/2011/cosa-e-la-pnl.html
    Corso PNL Online: http://www.corsoPNLOnline.com

    e dico solo che Tony Robbins è un po’ il justin bieber della PNL, famosissimo ma non insegna PNL,
    bensi fa show di motivazione usandola… che è una cosa MOLTO diversa

    @rez& dave – credevo di aver risposto, ma sembra di no:-) Siamo solo a Marzo, e c’è il bel faccione di Teodoro…
    teniamola ancora qualche Giorno…

  • Sono via e non ho visto Sanchez, anche se la sconfitta mi ha stupito… alla pesa era indemoniato… proprio vero che can che abbaia…

    Parlando di altro.. ma un bel UFC berlino ? la più bella città d’europa con lo sport più bello del mondo…
    sto seriamente pensando di andare

  • @Grigio Senna
    controlla anche sul web il nome di Corinne Christensen, tanto per equilibrare le informazioni.
    Voglio anche dire che a mio avviso Richard Bandler, ORA è un uomo diverso, ma che la PNL può deformare lo spirito dello sviluppo interiore, così come lo concepiva Milton Erickson (nella PNL sono tutti manager, coach, business men, Milton invece invitava le persone ad uscire dai blocchi psicologici ed essere dei nobilissimi allevatori, contadini, dattilografi (ok i tempi cambiano). Insomma fuffa vs carne&ossa.

  • Richard Babdler il co-fondatore della PNL, un approccio controverso alla psicologia e alla comunicazione, viene arrestato il 3 novembre 1986 accusato di omicidio.
    All’epoca aveva 36 anni e aveva già girato il mondo per insegnare il suo nuovo metodo a psicologi, venditori, avvocati, dirigenti e insegnanti nonchè addestrare il personale dell’Esercito della CIA.
    La sua difesa semplice ma disarmante: non solo nego’ di essere stato lui a ucciderla ma nego’ persino ogni responsabilità. Il fatto che avessero trovato le cassette registrate con lui che poche ore prima minacciava di morte al telefono l’assassinata … per lui era solo un dettaglio poco rilevante … era solito minacciare di morte tutti, anche i suoi studenti in aula … faceva parte dei suoi metodi di insegnamento … il terrore come metodo per curare ogni fobia ….
    Tale caso giudiziario mise in luce il lato oscuro della sua vita e personalità.
    Era un uomo che faceva uso di grandi quantità di cocaina e alcool e faceva grande uso della violenza.
    La sua storia personale “quella vera” non dava indizi, ne’ di successo ne’ di delinquenza. Nato nel 1950 in california sognava di suonare la batteria come molti, si applicava molto, ma un talento modesto tradi’ le
    La storie sulla sua stessa vita da lui stesso raccontate invece … erano molteplici e si contraddicevano … insomma era un tipo camaleontico, istrionico, disorientante … insomma uno che si inventava le cose e che se la cantava e suonava come piaceva a lui … era solito dire: “se hai un brutto bassato .. re-inventate uno che ti piace … tutti dovrebbero avere svariati passati”
    Si sposa nell’aprile del 1978 e divorzia nell’80. La moglie in tribunale porterà documenti e verbali della polizia che affermavano che Bandler l’aveva strozzata ridendo e minacciandola di morte.
    Nonostante non avesse nessun Dottorato si faceva chiamare e si firmava Dr Bandler.
    Nell’anno seguente al processo in cui fu prosciolto solo perchè la giuria non era riuscita ad avere le prove inconfutabili circa chi dei due presenti nella stanza avesse premuto il grilletto … se ne e’ tornato a girare per lungo e largo gli Stati Uniti, Europa e Australia insegnando PNL a tutti imponendo onorari di $ 2.500 al giorno.

  • Ciao Rogier gli appunti che muovi, potrebbero essere veri come non potrebbero essero e comunque decontestualizzano.

    chi ha scritto questo pezzo è un abile conoscitore delle strutture linguistiche (le stesse che insegnano nella PNL) e le usa per gettare discredito su UNO dei TRE fondatori ( c’è anche Pucelik) per sminuire l’utilita in tutta la disciplina.
    E’ una falla della retorica fin dal tempo dei greci.

    Grinder (l’altro co-fondatore) è vecchietto ma super in forma ed è una delle menti più fini ancora in vita (lo metto allo stesso livello di Robert Anthon Wilson)

    Pucelik (il terzo fondatore nascosto) come grinder è anzianotto ormai ma va avanti bene.

    il fatto che Robbins sia un “zanza”, che Bandler abbia esagerato nel ricostruirsi la storia personale, e che questi due figuri ( e i milioni di loro fan/adepti) usino la PNL senza badare all’ecologia della mente o che addirittura abbiano tradito il messaggio di Milton ( che infatti apprezzava Bandler per la mente brillante ma non lo tollerava per tutto il resto) NON toglie nulla al valore che questa ha come tecnica di apprendimento accellerato (non psico-terapia).

    cmq siamo OT… e credo che al 99% degli altri qui non interessi un casso. andiamo su http://www.cocooa.com/1558/2011/cosa-e-la-pnl.html

    per parlarne…

  • @ Roger: You did it great!
    L’esperienza di Babdler si può avvicinare, con i dovuti distinguo, a quella di un altro californiano che in quegli stessi anni ‘andava al massimo’, cioè Mark Hughes fondatore di HerbaLife. E qua le strade si incrociano più volte con la PNL. Basta vedere i modi di presentarsi e di vendere i prodotti dei suoi adepti che fanno di certo uso della Programmazione Neuro Linguistica. Sono stato costretto da un’amica a partecipare ad un incontro: il venditore imbonitore di se stesso più che degli invitati, era una vera macchietta, un incrocio tra la caricatura di uno yuppie e un presentatore semianalfabeta. Tornando a M. Hughes, partendo dal cofano della sua Macchina per vendere beveroni dietetici inventati da lui stesso, era riuscito dopo appena un anno la sua azienda aveva fatturato 2 milioni di $, aumentando poi esponenzialmente i suoi guadagni ogni anno di più col metodo di vendere piramidale, definito anche da alcuni metodo Ponzi, in cui a guadagnare è chi sta sopra e i costi gravano sulle spalle delle reclute che si devono sbattere per recuperare i soldi spesi ad acquistare i prodotti, coinvolgendo a loro volta altri sottoposti. Quindi Hughes oltre ad usare un marketing farlocco (potete trovare parecchio materiale sul web digitando Herba Life truffa o parole simili)che faceva leva sulla sana alimentazione ecc. (figuriamoci un’alimentazione che si beve e basta senza mai masticare) aveva una vita diciamo non proprio in sintonia con quello che predicava e che lo aveva fatto diventare multimilionario, infatti era un grande consumatore di alcol e droghe che lo stroncheranno a 44 anni.

  • @Chupa, si vede che stavo componendo il messaggio prima di aver visualizzato il tuo. Se avessi letto avrei postato lì e non qui.