SMASHPASSorizzontalepiccola
News & Media Tornei in Italia

Risultato finale Calcio Storico Fiorentino 2013 – Bianchi di Santo Spirito vs Azzurri di Santa Croce

Risultato finale calcio storico fiorentino 2013
Scritto da Brandon

30/06/2013 Risultato Finale Calcio Storico Fiorentino 2013 – Bianchi di Santo Spirito vs Azzurri di Santa Croce

30/06/2013 Risultato finale Calcio Storico Fiorentino 2013 – Bianchi di Santo Spirito vs Azzurri di Santa Croce

Purtroppo non sono riuscito ad andare a vederla dal vivo e quindi l’ho vista in tv: quello che scrivo l’ho preso solo da cosa è stato fatto vedere in tv e quindi potrei aver non visto alcune cose.
La finale viene rimandata al giorno odierno: a questo giro niente pioggia, solo sole e caldo.
Inizia la partita, la palla va agli Azzurri mentre a centrocampo si accende subito la partita.
Gli Azzurri impostano la partita sulla rissa per sconcentrare ed innervosire i Bianchi anche utilizzando colpi illegali come calci a calcianti in terra, pugni da dietro e combattendo in più di due contro uno solo. I Bianchi continuano a giocare leali. Ad un certo punto i difensori dei Bianchi, per aiutare i loro compagni che spesso si trovavano da soli contro più calcianti azzurri, sono tutti a dar mano ai compagni e il portatore di palla degli Azzurri parte indisturbato arrivando in fondo al campo e segnando la caccia del vantaggio azzurro. Da qui anche alcuni Bianchi cominciano a commettere qualche scorrettezza ed infatti vengono espulsi molti calcianti da ambo le parti (anche se alcuni Azzurri sono usciti 15 min dopo l’espulsione dopo ripetuti richiami coi microfoni minacciando di sospendere la partita se non fossero usciti). La palla è degli Azzurri: un calciante tira la palla ed un portiere dei Bianchi la devia mandandola sopra la traversa e quindi gli Azzurri guadagnano un’altra mezza caccia. Gli Azzurri comandano per 1 caccia e mezzo a zero.
Dopo i tanti espulsi la partita è più calma e leale.
Manca circa un quarto d’ora: la palla è dei Bianchi ed il portatore di palla avanza molto, difeso dai suoi compagni ma arrivato poco dopo la metà campo prova un tiro di piede che va appena sopra la traversa; un’altra mezza caccia per gli Azzurri. La partita finisce due cacce a zero per gli Azzurri ma appena viene fischiata la fine tutti i rancori finiscono e tutti i calcianti si abbracciano tra di loro.

Risultato Finale Calcio Storico Fiorentino 2013 – Bianchi di Santo Spirito vs Azzurri di Santa Croce

COMMENTI SUI CALCIANTI PRATICANTI DI MMA

Parte Bianca:
–  Michele Verginelli: ha sempre combattuto lealmente anche se non è stato inquadrato molte volte.
–  James Zikis: un guerriero, ha tenuto su la guardia dall’inizio alla fine, subendo anche molti colpi. Ad un certo punto è anche caduto subendo un colpo ma si è rialzato barcollando e poco dopo ha ricominciato a combattere! Un mostro!
Parte Azzurra:
–  Marco Santi: non sono mai riuscito a vederlo ed a quanto ho capito è stato espulso.

 

Update 1: ecco un paio di link:

 

update 2014: per chi arriva dopo la trasmissione di PIF – il testimone, si guardi tutto il match prima di postare.

SMASHPASSrettangolareCTA

Chi è l'autore

Brandon

51 Commenti

  • Le scorrettezze ci sono state da ambo le parti. Affermare che i bianchi abbaino giocato lealmente per 50 minuti potrebbe farti sembrare in malafede :)

  • Partitona ..si ci sono state svariate scorrettezze colpi da dietro, più calcianti contro uno ,calci a terra ecc..vero che gli azzurri espulsi sono usciti dopo un 15 min. buoni comunque erano in inferiorità numerica da almeno metà partita in poi.Zikic credo che abbia scambiato con quasi tutti ed è stato sempre in prima linea comunque bella partita e bello anche ,come hai detto, che nel finale si siano complimentati a vicenda..bella emozione e che coraggio che hanno i calcianti ad affrontarsi sapendo che potrebbe succedere letteralmente di tutto!!

  • P. infatti non ho scritto che i bianchi sono stati leali per 50 minuti…non so se hai letto l’articolo ma se leggi bene ho scritto: ” Ad un certo punto i difensori dei bianchi, per aiutare i loro compagni che spesso si trovavano da soli contro più calcianti azzurri, sono tutti a dar mano ai compagni e il portatore di palla degli azzurri parte indisturbato arrivando in fondo al campo e segnando la caccia del vantaggio azzurro. Da qui anche alcuni bianchi cominciano a commettere qualche scorrettezza ed infatti vengono espulsi molti calcianti da ambo le parti (anche se alcuni azzurri sono usciti 15 min dopo l’espulsione dopo ripetuti richiami coi microfoni minacciando di sospendere la partita se non fossero usciti).”
    coda di paglia? :)

  • No affatto. Pur allenandomi con parecchi azzurri la mia non fiorentinità mi mantiene equidistante da qualsiasi colore. Ad onor del vero ad aprire la sagra delle scorrettezze dopo pochissimi secondi è stato un praticante di mma bianco (uno dei migliori in campo a mio avviso) che non hai citato che dopo una proiezione è partito di ground and pound :D
    Partita MOLTO maschia con pochi tatticismi e tante botte.

  • Ciao P. Grazie per i commenti…
    come ho scritto nella presentazione del primo incontro, sapendo quanto si scaldano gli animi col calcio storico NON mi aspettavo che il report fosse “oggettivo” – se hai altre cose da aggiungere, come stai facendo fai pure qui nei commenti (oppure mandami una mail elchupacabra@grappling-italia.com) e te la posto in calce all’articolo del brendon.

  • sinceramente questa cosa non l’ho vista! infatti come ho scritto all’inizio purtroppo ho visto la partita alla tv e le riprese erano pessime. io all’inizio in tv ho visto un sacco di pugni da dietro e calci a terra dagli azzurri. da parte dei bianchi queste scorrettezze le ho viste dopo la caccia subita. che sia stata molto maschia son d’accordissimo….la partita è stata decisa alla prima caccia in cui i bianchi hanno lasciato solo piombino e lui ha fatto il suo dovere!

  • In realtà non c’è molto da aggiungere a quanto scritto da Brandon. Viste le premesse direi che è stata la partita che tutti si aspettavano. Ci sono stati dei testa a testa davvero interessanti e anche qualche chicca per gli appassionati e/o praticanti di mma

  • sisi son d’accordo…ci sono stati degli atteramenti pazzeschi da entrambe le parti ma anche alcuni ko molto belli…il bello è che si rialzavano e si rimettevano in guardia. rispetto per i calcianti

  • La partita l’avete vista tutti, quindi..
    Quando una squadra accetta, che venga ingiustamente squalificato Vieri e che venga proibito a Minonzio di giocare..
    Sarà la stessa squadra che accetterà i bendaggi alle mani, che gli avversari espulsi rimangano in campo 20 minuti e che dietro la balaustra degli Azzurri ci fossero 30 persone..
    Il rispetto bisogna meritarselo, altrimenti si accettano le prepotenze.
    Onore a tutti i calcianti.

  • Partita dura, poco tecnica e molto fisica. Anche questo è il calcio storico fiorentino. Qualcosa poteva essere evitato da ambo le parti, qualcosa è da rivedere nella commissione disciplinare.Non voglio dilungarmi su chi ha fatto cosa. Scrivo solo di chi ha catturato la mia attenzione.
    Bianchi
    -Maurizio Bonfiglio: leader nato, mazzuolato e bastonato, sempre in piedi, sempre nel mezzo. Il fisico imponente si fa sentire nei placcaggi e nel reggere i colpi. Mi sembra sia caduto una volta. Pare fatto d’adamantio

    -Rodrigue Nana : anche se non molto nella mischia (non è il suo ruolo) esegue qualche bel placcaggio e proiezione

    -Raffaele (non so il cognome): tenta la.caccia da lontanissimo con un “colpo da cecchino” al piede. Peccato, finito di pochissimo sopra. Scambia qualche bel colpo.

    -Verginelli. Un colosso. Sembra che ogni tanto si trattenga pure quando porta a terra l’avversario. Quando si chiude pare un oplita con lo scudo:impenetrabile.

    -James Zikic: Un unico round di 50 minuti. Ha giocato la sua partita senza mai arretrare, senza mai aspettare l’avversario. Colpito parecchio duro per tutto il match. Speriamo ci sia anche l’anno prossimo.

    Azzurri
    Pietro Cappelli: un fighter rabbioso e molto tecnico. Cardio infinita e colpi pesanti. Una bestia. Ha un high kick da ko

    -David Rettori: Pugile di alto livello, sempre davanti a macinare colpi su colpi. Hanno inquadrato qualche bel dritto in bocca. Gli anni passano ma la castagna rimane.

    -Piombino: portatore con il fisico da fighter, o comunque con le ossa abbastanza robuste per ricevere delle belle sassate. L’ho visto in un paio di occasioni subire colpi duri ma l’ho sempre visto rialzarsi, persino quando tre bianchi l’hanno sepolto senza palla.

    calciante azzurro con la barba e i capelli brizzolati cicciottello sulla 50′: non conosco il nome ma ad occhio sembra della vecchia generazione. Tutta la partita con la birra nelle mani. Cardato ma sempre in piedi. Impostazione pugilistica e grande sopportazione ai colpi.

  • A proposito..
    Ma il figlio dello Zena, non era stato espulso e squalificato nella semifinale con i Verdi?
    Ieri era regolarmente in campo, con tanto di bendaggi alle mani.
    Ripeto..
    Con questi dirigenti, la vitella a S.Frediano la si rivede tra trent’anni.

  • Perché nessuno ha il coraggio di scrivere, che se Vieri e Minonzio fossero stati in campo, sarebbe stata un’altra partita?
    Una partita ad armi pari..

  • Io volevo evitare le polemiche qui in questo sito, visto che oramai con gli amici non parlo di altro da domenica. Comunque sia Max hai ragione, Vieri e Minonzio avrebbero fatto sicuramente la differenza, come avrebbero fatto la differenza tante altre cose. Sopratutto in un match tirato e giocato fino alla fine.

  • Se squalificare Vieri è stata ingiusto, proibire a Minonzio di giocare la finale, è stato scandaloso.
    Oppure, come si dice in Quartiere, si è scelto di far giocare Di Luisa al posto di Minonzio, per scelta tattica.
    In quel caso, credo che a S.Croce debbano fare una statua all’allenatore dei Bianchi..
    Non sono l’unica a pensarlo.

    CUORE BIANCO

  • Se fosse vero ciò che scrive Alessandra, sarebbe molto grave.
    Minonzio contro i Rossi è stato un leone, Di Luisa contro gli Azzurri.. davvero poca roba.
    Purtroppo questa voce l’ho sentita anch’io.
    Sinceramente, non so cosa pensare.

  • Con la squadra che si aveva l’anno scorso, più James Zikic, era impossibile perdere. Quest’anno si è voluto riprendere Di Luisa e aggiungere un esordiente, un lottatore di Genova di cui non ricordo il nome.
    Nella prima finale,quella non disputata per pioggia, si era deciso di lasciare fuori Minonzio e Sorio, che sono 2 ragazzi che darebbero la vita per la squadra.
    Chi ha fatto certe scelte, se ne deve assumere la responsabilità.
    Piangere ora, è troppo facile.

  • Ciao Ragazzi
    che vi posso dire,al di là di tutta la questione di Minonzio ecc. che inutile parlarne, nella speranza che il prossimo anno non si ripeta.
    Zikic ha potuto fare molto meno di quanto potrebbe , nopn per quanto riguarda il cuore ma intendo la testa.
    Purtroppo un problema di lingua è Presente.
    è vero che gli azzurri hanno volutamente creato una piccola calca sulla destra, invitando cosi’ i bianchi a difendere gli scontri impari, e a quel punto portato la caccia sulla Sinistra, ma anche quella è una tattica di gioco.
    se mi dite che ci sono le regole che non permettono lo scontro se non testa testa vi risposndo avete ragione, MA.
    1) stiamo sempre parlando di calcio storico la calca che si è creata e’ nulla in confronto a quelle del passato. Le regole ci sono ma non si creda che da un giorno all’ altro verranno seguite, la maturità e’ un percorso e probabilmente nei prossimi 10 anni assisteremo appunto a ua magg maturità di gioco.
    2) nella trappola degli Azzurri i Portieri dovevano tenere sempre e comunque d’ occhio il portatore di palla, Sopratutto se questo e’ Piombino.
    Baricentro BAsso stazza importante e velocità, o sei grosso o non ce la fai a Placcarlo da solo. La forza degli azzurri e’ proprio in due elementi del genere che si possono permettere di portare palla velocemente e affrontare con ottime possibilità di riuscita uno scontro indiretto.

    Ho trovato sinceramente gratuite e di cattivo gusto le botte arrivate da dietro a Piombino durante l’ esultanza della caccia, sei Nervoso perche’ ci hanno giocato? Palla in mano e si porta avanti azioni inutile sfogare in questo modo.

    Purtroppo l’ errore grosso dei bianchi e’ stato quello di non riuscire a portare avanti il Gioco, organizzare una azione se si aveva il possesso palla, o recuperare andare a cercare la palla dagli avversari evitando il Giusto Catenaccio che alla fine hanno utilizzato.

    Bonfiglio era decisamente troppo impegnato a mantenere la linea mediana per riuscire a coordinare una qualche tattica, a questo giro ha preso delle botte allucinanti, il fatto che probabilmente il prossimo anno non ci sarà mi fa chiedere chi sara’ capace di prenderle al posto suo……

    Credo che i Bianchi abbiano giocato una buona partita di cuore, ma con troppi Cazzotti, quando invece proprio in virtu’ della repentina caccia degli azzurri avrebbero dovuto portare avanti azione.
    Le persone davanti a tirare cazzotti non gli mancavano (vedi Zikic)
    Forse quello che gli manca è proprio un elemento come Piombo un Rugbista tozzo ma veloce capace di Sfondare, supportato dai nostri veloci ma decisamente leggeri portapalla.

    Poi sono il primo che ammette che sono solo chiacchiere da Bar dentro il sabbione la visione e la vita e’ tutt’ unaltra cosa, ma almeno questa è la teoria che mi viene da esporre!!

  • Cainos, mi sei simpatico, ma come fai a non vedere la realtà.
    I Bianchi avevano previsto di non schierare Minonzio per la finale, prima che arrivasse la diffida della Questura.
    Ti dirò di più.. avevano previsto di non schierare neanche Sorio, che poi però ha giocato la seconda finale, grazie al forfait di Gatti ( un esordiente).
    Ti ricordo che Minonzio e Sorio sono stati i migliori nella prima partita, quella coi Rossi.
    Quando una squadra rinuncia a 2 dei suoi migliori elementi, con premeditazione, tu cosa penseresti?
    Io un po’ di puzza di bruciato la sentirei..

  • Vi dò un’altra news…
    Pare che venerdì sera, alla cena di fine stagione dei Bianchi, non si siano presentati: presidente, allenatore e capitano.
    Strano, non trovate..

  • @Caro Max ho visto solo ora il commento,
    Cosa ti devo dire, cosa ti posso dire… Probabilmente solo un grazie per la Simpatia, la questione di Minonzio, e anche di Sorio, ma sopratutto il primo e’ un tantino oscura e sicuramente lascia l’ amaro in Bocca, ma non avendo avuto modo di parlargli rimane ben poco da dire.
    In piu’ avessi avuto anche modo di parlare con qualcun altro della squadra dei Bianchi sono chiacchiere da Campo e difficilmente riportabili su queste pagine, inoltre a Chi gioverebbe….
    Unica cosa che mi e’ venuta da dire guardando la partita, e’ che in fatto di gioco o meglio la parte giocata con la palla, possiamo migliorare tanto….. L’ unca cosa costruttiva che appunto mi viene da dire…. Sul campo siamo in 27 1 elemento come Minonzio fa la differenza?
    SI CERTO che la fà ma il modo giusto di reagire e’ come e’ stato fatto minonzio nel Cuore ma 27 in Campo.
    Se poi addirittura citando Shakespear c”e di Losco in Danimarca e x Danimarca non si parla di questura un qualche modo lo si troverà….

  • Le questioni oscure di cui tu parli, hanno portato ad una disgregazione totale della squadra.
    Per quanto increbile, l’anno scorso si era campioni, l’anno prossimo si avrà una squadra da rifare.

  • @Alessandra, che significa? Io non seguo le vicende interne, quindi non sapevo di questa “rottura”. È possibile sapere di piu? Mi girano le palle se questa cosa fosse vera, vorrebbe dire rinunciare ad un gruppo formato anno dopo anno con innesti studiati e collaudati.

  • GrigioSenna parliamoci chiaro..
    Secondo te, Minonzio si metterà mai più un costume dopo il trattamento di quest’anno?
    Tanti calcianti dei Bianchi, Sorio, Scarpellini e molti altri, che sono veramente amici fraterni di Minonzio, si dimenticheranno di ciò che è avvenuto quest’anno?
    Altro piccolo dettaglio.. L’ anno prossimo Zikic non ci sarà più.
    Per lui il Calcio in Costume è stata un ‘avventura di un anno.
    Il Bonfiglio si ritira. L’infortunio di Grandis è piuttosto serio. Di Luisa dopo la figura di quest’anno, è meglio che non si faccia più vedere a Firenze.
    Ti bastano queste informazioni, per dire che l’anno prossimo si riparte da zero?

  • Sarebbe un peccato vedere un terzo della squadra che abbandona che si dissolve. La mia paura è che se avessimo vinto non ci sarebbero stati problemi di spaccature e abbandoni. Quindi dove sta il vero problema? Nei piani alti che ci ostacolano, nei malandrini che ci tirano in 4 per volta con i gesso su bracci, o nella NOSTRA squadra? È bene far chiarezza, perche se ci sono state delle scelte errate da parte dell allenatore si fa presto: andale! Via con un altro. Se invece la situazione che si è creata in seguito alla.sconfitta fa emergere problemi di spogliatoio allora forse vuol dire che bisogna rifare un’ossatura solida.
    Io parlo per supposizioni, Alessandra. Mi rendo conto che a saperle tutte tutte non si finirebbe mai di scrivere e sottoscrivere

  • Hai ragione GrigioSenna.
    Se si fosse vinto..
    Ma per vincere, ci voleva un allenatore che schierava la squadra migliore, lasciando a casa esordienti e mercenari.
    Ci voleva una dirigenza che difendeva i propri calcianti da assurde squalifiche (Vieri), da assurde diffide (Minonzio) e che faceva rispettare le regole in Piazza.
    Perdere quest’anno, con la squadra campione e l’arrivo di Zikic, non era facile..
    Noi ci siamo riusciti..

  • Non sono del tutto Sicuro che Minonzio non giochera’ il prossimo anno, gli sarà stata fatta una Merdata ma i suoi compagni sono i Calcianti non i Dirigenti, credo che se gli daranno la possibilità sarà il primo a scendere in campo.