News & Media

Video M-1 Challenge 36: Verginelli vs. Semenov (8.12.2012)

Video M-1 Challenge 36: Verginelli vs. Semenov (8.12.2012) 3

Di seguito il video dell’evento M-1 Challenge 36 che si è svolto ieri sera presso la Mytishchi Arena, in Mytishchi, Russia, nel quale Michele Verginelli ha combattuto contro Andrei Semenov.

Il match di Verginelli lo trovate al minuto 3:45:00. Buon divertimento!

http://www.youtube.com/watch?v=VgwKf0iOijY&feature=player_embedded#!

 

Chi è l'autore

Avatar

Francesco La Manno

Praticante avvocato, abilitato al patrocinio, del Foro di Casale Monferrato.
Appassionato di mma e sport da combattimento.

22 Commenti

  • Nell’intervista pre-match diceva di voler puntare sullo striking, ma nel match non si è visto proprio… ha addirittura tentato la proiezione…
    Comunque alla fine ha fatto davvero troppo poco, meritata la vittoria di Semenov.

    PS: Chupa, rimediaci qualche foto delle ring-girl russe! XD

  • va reso onore a michele! ha combattuto con un veterano con esperienze in ufc! ha fatto ciò che ha potuto! il russo è molto forte ed esplosivo!

  • @Giga: Verginelli ha fatto bene a provare a portare il match al suolo, anche perché, nello striking, Semenov gli è superiore.

    @Brandon: la penso come te, a mio avviso Verginelli è stato stoico nell’assorbire i potenti colpi di Semenov, provando anche a applicare un triangolo, dal quale il russo è uscito.

  • …allora, lasciando da parte sensionalismi, nazionalismi e dietrologie varie…
    Ho trovato, personalmente, l’ incontro brutto e noioso, con un IronMike mai aggressivo ne propositivo.
    Ha sempre combattuto in rimessa, a parte pochissimi momenti.
    Passando quasi 15 minuti a terra con il russo che ti fionda centinaia di colpi non puoi non pagarne il prezzo.

    Onore al merito, ma mi sarei aspettato di piu’.

  • povero Michele!E’ stato dominato. Però non ha mai mollato…poi ai livelli alti lui non può competere fisicamente ad 84kg.

  • Un buon match di contenimento, con qualche colpo a vuoto (emozione?).
    Comunque: bravo Michele (fossi bravo come te…)!

  • Verginelli ha fatto un gran match! Tenete in considerazione il fatto che Semenov ha sconfitto avversari del calibro di: Luigi Fioravanti (ex UFC), Martin Kampmann per TKO (UFC), Ricardo Almeida per TKO (UFC).

  • Prendersi pugni per 3 round dalla guardia non mi sembra “fare un gran match”…
    Se pensi che la differenza col tuo avversario sia così grande non accetti neanche il match… se lo accetti è perché pensi di poterlo vincere e quindi visto il risultato e come è arrivato, questo non può essere considerato un “gran” match.
    Poi se bisogna difendere gli italiani a qualunque costo, ditelo apertamente…

  • @giga ognuno la pensa a modo suo…potrei dire a te che te vai contro agli italiani sempre e comunque! comunque sia rispetto la tua ma anche accettare solo i match che pensi di vincere non fa molto onore!

  • Anche perchè non puoi sapere mai veramente chi hai davanti, e mai veramente quello che sarai tu, e la piega che prenderà il match. Altrimenti non esisterebbe il confronto su nulla.
    Come dire: non ragioniamo col senno di poi, ma col sonno di mò. L’importante non è vincere, ma non partecipare proprio…

  • @ Giga: Verginelli ha preso parecchi colpi, tuttavia, ha tentato un triangolo dal quale Semenov è uscito. Se gli fosse entrata questa sottomissione, ora, probabilmente, molti avrebbero un’opinione diversa del match. Inoltre Verginelli ha fatto bene ad accettare l’incontro, in quanto gli ha consentito di partecipare ad una prestigioso show, quale l’M-1 Challenge.
    Il fatto che Semenov abbia messo tko dei fighters del calibro di Martin Kampmann e Ricardo Almeida, entrambi veterani dell’UFC, consente, agevolmente, di comprendere il valore del russo e della sua pericolosità. In ragione della pesante sconfitta subita, ritieni che anche i predetti atleti avrebbero dovuto evitare di affrontarlo?

  • Io non ho detto che nel caso specifico Verginelli non avrebbe dovuto accettare di combattere con Semenov (che ne so io di cosa passa nella testa di Verginelli, ho solo commentato un commento su un forum).
    Ho detto che se definisci un “gran match” un match dove prendi colpi per 3 round vuol dire che riconosci una differenza abissale tra te e il tuo avversario, perché pur facendo un “gran match” non sei riuscito a combinare nulla. E se la consideri una prestazione positiva solo perché l’avversario è forte c’è qualcosa che non va.

    Poi puoi combattere con chiunque, ma non si può definire un “gran match” un match in cui non ha mai messo in seria difficoltà l’avversario.

  • Concordo con Giga, bisogna essere obiettivi.
    Non é stato un ne un bel incontro ne una prestazione sportiva da esaltare troppo.
    Se Verginelli non fosse stato italiano cosa avremmo detto ? Ecco facciamoci tuti questa domanda quando commentiamo sia lui che Sakara od altri.
    Obbietivitá questo secondo me serve.
    Poi é ovvio che mi rode il culo a vedere un Italiano valoroso come lui o come Sakara perdere.

  • Concordo in toto con il commento di Patrizio, se non fosse, che all’estero questa famosa obbiettività non la riscontro mai.
    Parliamo di tanta belle cose, ma avete per caso idea di come ci considerano gli americani? Noi neanche verso le etnie più disagiate abbiamo una tale profondissima acrimonia.
    Se volete, guardate come hanno accolto al Letterman show, il premio Oscar Roberto Benigni o come hanno trattato il Nove volte Campione del Mondo, Valentino Rossi…
    Quindi, io a prescindere, sto SEMPRE con l’ITALIA e gli ITALIANI! Anche se so che sono nato nel Paese degli amanti del Che (che stimo!), mentre io ho sempre amato molto di più Garibaldi, che per me era un dio.

  • dipende anche quando gli poteva entrare il triangolo x il giudizio sul match …
    cioè se gli entra al primo minuto o alla anderson silva contro sonner

X