News & Media

Corsi e ricorsi storici.

Art JImmerson adesso ha 47 anni e non sale sul ring da 8, ma è rimasto attivo a insegnare… tanto che adesso e Coach alla UFC Gym in california.

Qualche domanda di storia:

  • Chi è il primo pugile a entrare nell’UFC ?
  • Chi è stato il primo a capire sulla propria pella la validita del bjj nel “valetudo”?
  • Chi è Art Jimmerson?

Se ancora non avete capito… aiuto dalla regia: UFC 1 – Royce Gracie contro un pugile con un guanto solo. Adesso ci scompisciamo a pensare che un pugile si fosse presentato con un guantone a un incontro di valetudo (allora le MMA non esistevano…) ma è succeso 17 anni fa.

Art adesso ha 47 anni e non sale sul ring da 8, ma è rimasto attivo a insegnare… tanto che adesso e Coach alla UFC Gym in california.

Con l’occasione ecco in breve la storia dell’UFC vista dagli occhi di Jim (presa da qui: http://www.mmafighting.com/2010/11/02/at-ufc-gym-art-one-glove-jimmerson-finds-an-unexpected-home/ ).

Corsi e ricorsi storici. 1

Jimmerson arrivava da 15 incontri di boxe vittoriosi e salendo sul ring credeva fossero soldi facili. doveva scontrarsi con un tizio in kimono che nessuno conosceva: il nome? Royce Gracie.

Dice Art: “mi ricordo che c’era sto gioco chiamto Street Fighter… era molto famoso ed era come l’UFC. fighter da tutto il mondo, che praticavano arti marziali diverse. Dato che ero il pugile credevo che io sarei stato il cattivo finale.. o qualcosa del genere”..

La sua strategia era di avere il destro che era il suo colpo forte senza guanto per finire l’incontro in un colpo solo, ma tenere un guantone sul sinistro per far credere che avrebbe usato quello per colpire. Ottima strategia, vero ?

i primi dubbi pero gli sono venuti quando all’arrivo di Royce il palazzetto è scoppiato….”Ah allora qualcuno lo conosce sto brasiliano”.

il resto è storia. Takedown, montada e…. vuoto assoluto nel cranio di Jimmerson. “ho combattuto tutta la mia vita con delle regole, adesso ero a terra con un tizio sopra, mi aspettavo che venisse l’arbitro a dividere, ma non arrivava. E poi  il tizio mi tirava delle testate. cazzo, sta barando… o no è legale”

E cosi Jimmerson realizza di essere messo male. Non doveva affrontare un panzone che faceva le mosse di kung-fu, ma un professionista che conosceva le regole e questo tipo di combattimenti.

Jimmerson ha preso la decisione giusta: battere e finire l’incontro prima di scoprire la violenza dei no-hold-barred… Quello è il suo ultimo incontro in UFC e il debutto del Gracie Jiu-jitsu nel mondo !

il resto è storia: l UFC 1 !

(su bloodyElbow la storia è un po diversa: http://www.bloodyelbow.com/2010/8/18/1625880/ufc-118-preview-art-jimmerson )

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

5 Commenti

  • occhio chupa che se quel gracie avesse incontrato il panzone che faceva mosse di kung fu(roy nelson) non so che svrebbe raccontato ;-P
    di sicuro jimmerson avrebbe pianto senza denti via overhead d’incontro

  • Art Jimmerson fu tremendamente ingenuo a non documentarsi per niente sui suoi avversari… D’altra parte però, quel senso di sorpresa è anche il bello dei primi UFC. :)
    Comunque un eroe!

    Poi poraccio è stato anche sfortunato a beccare subito Gracie. :D

    • io ero bambino quando sentii parlare fell’incontro tra cassius clay mohammed alì e antonio inoki: per me all’epoca era un insulto che qualcuno osasse sfidare un campione del mondo di boxe, non mi stupisco se jimmerson sia salito su con quella stessa convinzione che credo avesse la stragrande maggioranza delle persone dell’epoca, cresciuta a pane e pugilato (certo però che io ero un bambino di 10 anni negli anni 70, e art jimmerson era un adulto negli anni 90!!!…)

  • @watcher, diciamo pero che nella sfortuna gli è andata bene. Se incontrava Shamrock tornava a casa zoppo e se si beccava Gerard Gordeau magari passava il turno ma veniva sfigurato…

  • in effetti considerata la crudezza degli incontri e il regolamento molto aperto con gracie gli è andata grassa dato la relativa dolcezza dello stile di combattimento…pensate se gli capitava un liberista da gnp che faccione si sarebbe ritrovato..poi a mani nude gli mescolavano i lineamenti…
    cmq l’ingenuità i fighter monodimensionali e l’assenza di limiti di peso rendevano quel nhb veramente spettacolare e simile ai videogiochi-film anni ottanta^_^

X