Dangerous Zone: Commenti e Risultati

Ringraziamo Dino Fuoco, dell’accademia Kama ( che un nuovo blog: http://accademiakama.blogspot.com/ ) per i commenti.

Dangerous Zone: Commenti e Risultati 3L’infuocata cornice del Palazzetto dello Sport di Pisa è stata teatro di “Dangerous Zone”, manifestazione di MMA, curata dall’abile regìa del duo Giannessi-Cecconi, della Kurosaki Dojo.
La serata si imperniava su sette match di MMA e due match di shoot-boxe (uno valido per il titolo italiano) e proponeva, finalmente, volti nuovi ed emergenti nel panorama di queste discipline, tutti supportati da un pubblico appassionato e partecipe.

Nell’incontro di apertura, Sarullo Francesco aveva la meglio su Salsano Davide ai punti, al termine di due round da cinque minuti (tutti i match di MMA avevano questa formula), caratterizzati da una lunga serie di capovolgimenti di fronte.

Remedi Alberto, nel secondo combattimento della serata, era opposto a Cecchini Johnny. I due davano vita, anche in questo caso, ad un incontro durissimo, al termine del quale prevaleva Cecchini, in virtù di una maggiore attività nelle fasi in piedi ed al suolo.

Il match femminile tra Bucci Annalisa e Navalesi Elisa, no tradiva le attese della vigilia. Match in piedi e rqagazze che si scambiano violenti colpi. Prevaleva Bucci Elisa, in virtù di una maggiore potenza e precisione. Una prlungata serie di colpi costringeva l’arbitro ad interrompere l’incontro a 4 min e 45 secondi del round di apertura.

Due match di Shoot quindi:

Dotta Federico prevaleva per ghigliottina su Bacci Stefano alla prima ripresa e, titolo italiano in palio, Falco pietro aveva la meglio per decisione su Nanosetti Gabriele.

Quarto match di MMA, nel quale il giovanissimo Ademay Marvin prevaleva alla prima ripresa su Fedele Bruno, dopo che questi aveva aperto il match con almeno tre poderose combinazioni di colpi in piedi, prima di cadere nella ghigliottina del fighter della Kurosaki, una azione che si protraeva per oltre un minuto, prima del “tap out” finale.

Leoni Christian, invece, aveva la meglio su Penc David per decisione, al termine di un match abbastanza equilibrato, in cui Leoni, in un paio di occasioni, sfruttava al meglio le posizioni al suolo per scatenare il suo Ground and Pound.

Tra Cangialosi e Qushku, Jerould Qushku, all’esordio, stava dominando il match, in virtù di un pugilato potente ed efficace, capace di tenere a distanza Cangialosi, che appariva intimidito dal lottatore del team Pisciotta. Ma alla seconda esperienza una ginocchiata alla testa (vietata dal regolamento), costringeva l’arbitro alla squalifica di Qushku, che era adun passo dalla vittria del match.

Ma il meglio la serata lo avrebbe riservato per il combattimento clou:

Bottai vs Santagostino, al limite dei 70 kg.
Il match si apriva con i due che si affrontavano a viso aperto, con Santagostino (team Pisciotta) che finiva in monta subito, senza peraltro riuscire a capitalizzare l’occasione.
Entrambi i due round proseguivano in una battaglia senza tregua, durante la quale ciascuno dei due pareva essere alla resa da un istante all’altro.
Santagostino aveva la meglio nel wrestling,. attraverso una serie di atterramenti che spostavano il match al suolo, mentre Bottai si rendeva perisoloso nelle fasi di combattimento in piedi, dove imponeva la propria aggressività.
Pubblico in delirio, match di livello spettacolare altissimo e vittoria per decisione unanime in favore di Michele Bottai, eroe del tifo pisano.

Come detto, una serata che ha proposto volti nuovi, ragazzi giovani che faranno sicuramente molto bene a tutto il movimento e che, con orgoglio, stanno facendo gavetta negli eventi italiani.
Fra questi credo siano da evidenziare le prestazioni di Bucci Annalisa, Ademaj Marvin,  Qushku Jerould  (prima della squalifica), Santagostino Mauro e Bottai Michele.

Su questi fighters si può costruire il futuro di questo sport in Italia.

Risultati:

DANGEROUS ZONE -Palasport di Pisa 16/05/2010

75 KG SARULLO FRANCESCO defeats SALSANO DAVIDE DECISION

Kg 62 BUCCI ANNALISA defeats NAVALESI ELISA TKO (strikes)4'45" Round 1

KG 73 CECCHINI JHONNY defeats REMEDI ALBERTO DECISION

-DOTTA FEDERICO (x1 boxing genova)shoot boxe vince per ghigliottina a 4.25 min del 1°round BACCI STEFANO (kurosaki pisa)kg 82

Campionato Italiano di Shoot Boxe
-FALCO PIETRO (team dog eat dog)campione italiano -67kg shoot
vince ai punti NANOSETTI GABRIELE (athena firenze)

KG 79 MARVIN ADEMAJ defeats FEDELE BRUNO Guillotine 2'41" sec round 1

Kg 76 CANGIALOSI SIMONE defeats Jeurold QUSHKU 3'10" round 2 via disqualification (illegal knee)
Kg 92 LEONI CHRISTIAN defeats PENC DAVID DECISION

Kg 70 BOTTAI MICHELE defeats Santagostino Mauro DECISION

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

X