Branquinho jiu jitsu 2010-04-19 17:20:00

Branquinho jiu jitsu 2010-04-19 17:20:00 1
Avatar
Scritto da News dai Feed RSS

Premiati i coach delle squadre…1° RGC Italia!!!Mi trovo a commentare i risultati del campionato italiano di grappling 2010, dopo una giornata densissima e veramente movimentata, che mi ha visto partire da Livorno alle 6 del mattino dopo sole 3 ore d…

Branquinho jiu jitsu 2010-04-19 17:20:00 2Premiati i coach delle squadre…1° RGC Italia!!!

Mi trovo a commentare i risultati del campionato italiano di grappling 2010, dopo una giornata densissima e veramente movimentata, che mi ha visto partire da Livorno alle 6 del mattino dopo sole 3 ore di sonno, per incontrare i fratelli di Parma, Bologna, Ferrara, Firenze, Molfetta e Sestri….Oltre ai 2 alfieri livornesi, Valerio ed Alessio.
La kermesse è al solito molto ben organizzata dalla FIGR, con l’aiuto degli amici della Pegaso Ladispoli di Lamberto Raffi, stavolta nella location del palasport di Santa Marinella, per l’indisponibilità del centro olimpico di Ostia.
Le medaglie sono veramente tante…..4 ori, 4 argenti e 5 bronzi, nonchè la vittoria nella classifica a squadre rendono veramente difficile per me commentare tutte le prestazioni individuali.
Ci provo comunque, attingendo ai relativi blog di tutte le filiali:

Alessio “Basetta” Rimella (Oro -60 kg 2° serie): Ci ha abituato davvero bene il ragazzo, ed anche stavolta non tradisce le aspettative. Match memorabili, grande tecnica e superba strategia…I miei complimenti (anche per le basette scorciate).

Federico “Coccolino” Dentone (Oro – 90 3° serie): 2 finalizzazioni ed una vittoria ai punti per lui, grande cuore e cardio, nonchè soddisfazione del suo coach Andrea “Battistacca” Lavaggi.
Prossima gara in seconda serie per lui. Bravo.

“Steve” (Oro -70 3° serie): Oro nella categoria per il bolognese. Aspettiamo la recensione sul blog bolognese!!!!

Federico Nibbi (Oro -110 3° serie): 3 lotte vinte molto bene per l’allievo di matteone….2 vittorie ai punti ed una finalizazzione per questo ragazzo, oro anche a Torino.
Sta facendo passi da gigante (quale è).

Valerio “Merz” Mori Ubaldini (Argento -65 1° serie): Il piccolino esordisce in 1° serie a soli 17 anni e fresco di un titolo europeo BJJ a Lisbona. Girone all’italiana per lui, con 3 lotte….La prima è con un brasiliano cintura nera del team Leteri….Valerio lo proietta 2 volte e riesca a vincere 2-1….Non male per una cintura blu…..Seconda lotta con il maestro di lotta libera dei vigili del fuoco Roma, che Vale chiude in mata leao dopo pochi minuti. Sembra fatta, manca solo una lotta…Vale parte forte, proietta e passa la guardia del bravo Andrea Cantini, che lo pesca però in anaconda invertita da sotto la nord sud. Strangolamento fulmineo, neanche il tempo di battere e Vale va a dormire quando era in vantaggio 3-0.
A questo punto abbiamo 3 lottatori con 2 vittorie su 3 a parimerito, tutti e 3 con una lotta vinta per finalizzazione ed una ai punti. Primi a parimerito. Si dovrebbe procedere Llo spareggio, ma ne Cantini (prima) ne Valerio (dopo) accettano di combattere passate cosi tante ore (ed ormai freddi).
Vengono cosi delineate le classifiche e Valerio è 2°.
La sua prova è stata per me da incorniciare, è mancato solo il gradino più alto del podio….Ma non si può sempre vincere…Si deve però sempre far vedere un buon Jiu Jitsu…E Vale non ha mancato neanche stavolta l’appuntamento!!!

Simone “Drunken Hobbit” Baldi (Argento -60 1° serie): Prima lotta persa per un solo punto con Alberto Ceppi…Seconda lotta vinta per ghigliottina…Da migliorare solo il lavoro in piedi….Era all’esordio nella prima categoria e ha fatto molto bene.

Pierandrea “Pier” Petazzi (Argento -75 1° serie): Dopo l’ottima prova del Rome Cup, dove si era aggiudicato l’oro, Pier vince 3 lotte su 4 per finalizzazione….Mostrando grande concretezza, oltre al solito bel gioco dalla guardia…Ed anche un notevole progresso in piedi. Una delle migliori prove della giornata!

Alessio “Mono” Azara (Bronzo -65 3° serie): L’altro 17enne della squadra vince molto bene 3 incontri su 4, mostrando notevole tecnica anche nel match perso. 2 finalizazzioni ed una vittoria ai punti. Ottima prova e bravo Andrea per averlo tirato su!

Vanni Altomare (Bronzo -90 1° serie): Vanni torna a lottare dopo oltre un anno di assenza dalle competizioni. Lo ricordavo forte e non ha deluso. Vince bene la 1 lotta, con un bel gioco sia in piedi che a terra. Perde con Raffi la seconda e butta via letteralmente la terza lotta dopo essere stato in vantaggio per quasi tutto il match. Un solo errore di strategia a mio avviso, nella gestione del match…Ma la strategia, si sa, va di pari passo con l’abitudine alla gara. Ci sono ottimi presupposti per il futuro, quando sarà tornato pienamente nel clima competizione.

Stefano Raspadori (Bronzo -80 1° serie): E’ un guerriero e si sa. Ha 49 anni e si sa. Ha un passato glorioso da grecoromanista di livello e si sa. Si mette ancora in discussione in una nuova disciplina e davvero non è da tutti.
Perde ai punti col vincitore di categoria e vince bene la seconda lotta, con un bel double leg.
Bronzo a parimerito con Gianluca Boni!

Gianluca “The sweep machine” Boni (Bronzo -80 1° serie): Non riesce a mettere in pratica la sua specialità, lo sweep, col bravo Ercole. Perde di un solo punto….Arriva terzo a parità con l’amico Raspadori dopo aver magistralmente vinto ai punti la finale 3°-4° posto.

Mattia “Muttley” Macchelli (bronzo -70 1° serie): Perde la prima lotta dal vincitore della categoria, il mio compagno di nazionale Ciro Ruotolo, per poi vincere la finalina per il terzo posto col compagno di team Alessio Di Liberti. Muttley mostra costantemente e continuamente progressi di cui tutto il team DEVE andare fiero.

RGC Italia Team (Oro classifica a squadre): Oro nella classifica speciale stilata coi risultati solo della 1° serie.
Grazie davvero a tutti!!!!

Voglio finire con qualche parola per alcuni ragazzi che non sono arrivati a podio ma che secondo me sono comunque da elogiare:

Luigi Germinario, giovanissimo e con una gran tecnica…La migliore della sua divisione secondo il mio parere….Sentiremo presto parlare del piccolo allievo di Vanni.
Matteo”Tugno”Tugnoli, non in gran giornata ma bravo comunque.
Alessio “The Riddik” Di Liberti, fuori forma comprensibilmente dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dal mondiale, ma capace comunque di vincere il primo match con una fulminea ghigliottina. Se gestiva meglio il punto di vantaggio che aveva con Ruotolo fino a 20 sec dalla fine la sua gara avrebbe presumibilmente avuto un altro esito.

Chi è l'autore

Avatar

News dai Feed RSS

X