News & Media

Perché il fallimento è un maestro migliore del successo

E’ con immenso piacere che vi offro questo primo articolo di Adam Miller, cintura nera di Gracie jiu-jitsu. Adam scrive molti articoli interessanti per la newsletter del Team Curran ed è stato cosi gentile da darmi il permesso di tradurli in italiano!!

Perché il fallimento è un maestro migliore del successo

di Adam Miller (teamcurran.com )

il Jiu-Jitsu è urn grande insegnate. Le lezioni che apprendi sul tatami is traducono  perfettamente nella vita di tutti i giorni. No non intendo dire che dovete fare un mata leo al vostro capo ( anche se la cosa è indubbiamente divertente :-), sto pensando alla capacita di essere finalizzati, simpaticamente definita “prendere schiaffi”. Ecco qualche osseervazione su come questa arte si funziona nella vita “reale”.

Quando ti metti su il GI, ti svesti del tuo Ego.
il jiu-jitsu ha un bel modo per bilanciare la personalità di una  persona, Qualcuno sale sul tatami con poca fiducia in se stesso e  quando ha finito ha una carica mai vista, altri invece arrivano tronfi e con un ego gigantesco che ha bisogno di una lezione di umiltà. Un’ego troppo grosso è probabilmente il più grosso impedimento nell’imparare il jiu-jitsu. La frase coniata dal Maestra Sauer “quando ti metti il gi, ti svesti del tuo ego” è perfetta in questo senso.
Il potere del jiu-jitsu è l’abilità di impartire lezioni di umiltà tramite le finalizzazioni. L’umiltà non è una debolezza, è il potere di un’auto analisi onesta. Se vieni preso in una posizione sfavorevole, ti arrendi e batti. Se non batti, ti fai male.

Non devi vincere sempre!
bisognerebbe fare una differenza tra lo stato mentale da gara e quello del randori/sparring. Questa distinzione è importante perche quando competi devi essere focalizzato su due cose:
1) testare il tuo jiu-jitsu
2) Assaporare la vittoria

Quando competi, lo fai per vincere. Il randori /rolling è diverso, lo scopo non è vincere quanto imparare nuove tecniche. Pensa a quante discussioni si potrebbero risolvere in una vita se non avessimo questa urgenza di vincere. Come nel randori, non devi sempre vincere

Il fallimento è un miglior maestro rispetto al successo
Tutti sanno quanto il Gracie jiu-jitsu deve al judo di jigoro Kano. Ecco un’altra storia che forse non sapevate ma che illustra benissimo l’importanza degli errori nel processo di apprendimento. Alla fine del 1800 la Kodokan era una delle scuole di arti marziali più celebri del giappone. Come succede anche adesso i top atleti di jiu-jitsu si scontrano ela Kodokan con il suo stile di proiezioni al suolo spesso risulta vincitrice.
A inizio 1900 Mataemon Tanabe, maestro dello stile Fusen Ryu di jiu-jitsu sfida la Kodokan e finalmente le due scuole si incontrano. I combattenti Kodokan sono fiduciosi della loro abilità di lanciare la gente a destra e sinistra per terminare gli incontri… potete immaginare la sorpresa quando quelli della Fusen Ryu mettenva la guardia. I judaka erano fuori dal loro elemento e venivano sottomessi (più o meno quello che è successo 90 anni dopo con l UFC :-) . Kano ha poi invitato Tanabe a insegnare alle sue scuole la lotta a terra

Il fallimento è un miglior maestro rispetto al successo. se non fossero successi questi match il judo probabilmnete non avrebbe incorporato le newaza nel loro corpo di insegnamenti, e probabilmente Maeda ( che ha insegnato a Carlos Gracie) si sarebbe perso le lezioni apprese durante questi incontri. Maeda infatti era appena entrato nel dojo per studiare judo quando questi scontri sono successi. di sicuro hanno lasciato un bel segno nella mente del giovane Maeda. Ogni praticante di BJJ deve essere grato a Tanabe per la sfida e alla Kodokan per saper imparare dalle sconfitte ( questo almeno nel passato ;-)

la prossima volta che vi prendete una bella lezione sul tatami, fermatevi a pensare a cosa è successo, chiedete all’avversario cosa ha fatto e capite cosa è successo. Non solo dimostra una buona dose di umiltà, che come dice il vecchio adagio ” è la sola difesa certa contro l’umiliazione” ma vi mettere sul percorso di padroneggiare il jiu-jitsu.

Adam Miller

Perché il fallimento è un maestro migliore del successo 3Adam Miller è cintura nera di Gracie Jiu-Jitsu sotto Pedreo Sauer nonchè cintura nera di Judo. Insegna alla Curran Martial Arts Academy, scuola della cintura nera e Veterano delle MMA Jeff Curran. Oltre a insegnare jiu-jitsu Adam ha anche un ministro ordinato di religione. Se passate dalle parti di Chicago fate un salto in accademia!

Chi è l'autore

Manolo

Manolo "El ChupaCabra"

Praticante di MMA, agonista di BJJ e grappling, ottimo conoscitore delle arti marziali miste e del valetudo. Manolo "El Chupacabra" non è niente di tutto questo.

X