NGT4 Primum Vincere

29/03/2008MilanoPalaiseo3° match MMAAvversario Alex EvansUna serata davvero importante. Il primo test con un fighter di esperienza e di livello, Alex Evans. Sapevo non sarebbe stato facile ma avrei dato l’anima e mai avrei ceduto. Al peso regalavo qua…

NGT4 Primum Vincere 1
NGT4 Primum Vincere 229/03/2008
Milano
Palaiseo
3° match MMA
Avversario Alex Evans
Una serata davvero importante. Il primo test con un fighter di esperienza e di livello, Alex Evans. Sapevo non sarebbe stato facile ma avrei dato l’anima e mai avrei ceduto.
Al peso regalavo quasi 5 kg al Alex, pagavo pegno. La condizione mentale non era delle migliori, stava per arrivare la mia piccola Gaia, pamela era a casa con il pancione e in verità anche con la mia testa. Ma era troppo importante per me essere la, dovevo esserci, esserci era già una vittoria. Grande la soddisfazione di essere sul manifesto accanto a Minonzio e Jenkins, mai l’avrei creduto. Le settimane precedenti il match mi vedevano impegnato nella preparazione sulla distanza, naso rotto dal buon Fabiano e dito medio lussato dal buon Fabio “predicatore” Santinato entrambi Fighter di MMA. Arriviamo al Palaiseo sede di allenamento della squadra del grande Fabio Tumazzo. Grande strada ha fatto Dino dai tempi di NGT 1 , inizia la serata, presentazione dei fighter salgo sul ring conosco il mio avversario. Sembra un bravo ragazzo serio e determinato, un vero sportivo, poco spettacolo e come avrei scoperto, molta sostanza. Passa la serata e tocca a me. Sono stranamente nervoso, un pò teso e in verità per nulla concentrato. Non mi sento come al solito, e sono certo con non si risolverà in pochi minuti. Al mio angolo Cico , Cesare e Davide, “predicatore” fa il camerman. E’ il gong, low kick e alex mi porta a terra. Sento il suo G&P è forte e potente, controllo. Mi martella ai fianchi. Eì forte ma non sento nulla. Nella foga Evans mi colpisce più volte alla colonna, sento pungere, mi spavento e richiamo l’arbitro. In piedi proseguo ma mi sento giù, vedo un buco e sparo un front kick che è una specie di cannonata al mento di evans, appena un attimo di stallo e schiva un mio sinistro, take down double leg e il pubblico in estasi. La mia benzina già scarsa andava in esaurimento. Controllo e trovo il tempo di piazzare due ginocchiate in viso ad alex che ricambia al corpo. Ecco, il triangolo, non credevo , ma stava uscendo, trovo il tempo di piazzare due percussioni al viso di Evans tra le mie gambe. Fine del primo round, non so se gioire ,un passo dalla finalizzazione. I due minuti passano in fretta.
Ripartiamo, un destro mi centra e vado a terra ma resisto, ancora G&P cerco il braccio, ma inutilmente ; 24 colpi al viso in pochi secondi. L’arbitro Basilio Tazio interrompe. E’ sconfitta. Sono provato, ma mai mi sarei arreso.
Arrivo negli spogliatoi, sento tutto il peso della delusione dei compagni del mio team, sono triste potevo fare molto di più ma qualcosa non c’era. Onore ad Alex Forte ma non imbattibile, chiedo a Dino una rivincita, so dove ho sbagliato, non accadrà ancora. Rivedo il match una,due, tre, troppe volte, vedo quello che potevo fare. Spengo il Mac tutto tempo sprecato alla palestra, meglio andare.

Chi è l'autore

Avatar

News dai Feed RSS

X